“Prospettive dal fronte”, una mostra dedicata alle quattro battaglie di Cassino

14 maggio 2014 0 Di redazionecassino1

“Prospettive dal Fronte è un altro contributo importantissimo per ricordare, attraverso le immagini che fino a domenica rimarrà esposte in Piazza Labriola, gli avvenimenti che settanta anni fa segnarono la storia della città di Cassino.” A renderlo noto, l’assessore alla cultura Danilo Grossi in merito alla mostra, ‘Prospettive dal fronte – Cassino, gennaio-maggio 1944’, organizzata dall’Associazione Linea Gustav – Centro Studi e Ricerche Storico-Militari, nell’ambito del 70° Anniversario della liberazione di Cassino e di Montecassino. “Una mostra – ha continuato Grossi – che mette in risalto immagini ed oggetti di quel periodo come testimonianza di una delle più cruente campagne militari della seconda guerra mondiale; in assoluto la più controversa e discussa, probabilmente la più sanguinosa dopo quella di Russia, per la quale il tributo in termini di vite umane, civili e militari, fu altissimo. Oggi sappiamo che si trattò della più grande sciagura nel XX secolo, paragonabile ad un cataclisma di immani proporzioni. ‘Prospettive dal fronte – Cassino, gennaio–maggio 1944’ intende ripercorrere i momenti salienti delle battaglie che ebbero luogo nel Cassinate tra il gennaio ed il maggio del 1944 e che nella storiografia militare angloamericana vengono divise in quattro fasi. Tante sono le immagini inedite che compongono la mostra con foto tratte da una copiosa iconografia messa a disposizione per i progetti di valorizzazione intrapresi oramai diversi anni or sono dall’Associazione Linea Gustav nelle aree che tra il 1943 ed il 1944 furono interessate dai tragici e ben noti eventi bellici. Ad impreziosire la mostra contribuisce una ricca esposizione di reperti dell’ultimo conflitto mondiale in gran parte provenienti dal fronte di Cassino ed appartenenti alla prestigiosa ‘Collezione Langiano’ del collezionista cassinate Giancarlo Langiano. Sono inoltre presenti anche alcuni artefatti derivanti dalle ricerche effettuate nel corso degli anni dai soci dell‘Associazione Linea Gustav. Tali esposizioni sono una piccola parte del nascente Gustav Line Museum, una iniziativa museale di stampo archeologico-militare, attualmente in via di realizzazione, promossa dall’Associazione in collaborazione con importanti partner internazionali e patrocinata dal Comune di Cassino. Insomma un’altra iniziativa di altissimo profilo che contribuisce a mantenere viva la memoria storica della nostra città andando ad impreziosire questo mese di maggio ricco di manifestazioni.”