Stupra la ex fidanzata nella stazione di Cisterna di Latina, 37enne marocchino in manette

2 maggio 2014 0 Di admin

Sequestra la ex fidanzata, la droga, la picchia e la violenta all’interno di un locale abbandonato nei pressi della stazione ferroviaria di Cisterna di Latina. E’ accaduto nel pomeriggio di ieri al culmine della relazione travagliata tra un cittadino marocchino Khalid Lamamri, 37 anni e una ragazza di Cisterna. La violenza dell’uomo, e le continue percosse anche per avere soldi, aveva spinto la ragazza a chiudere la relazione. Nei giorni precedenti l’uomo, che non accettava quella decisione, aveva tentato di aggredirla nella sua casa fuggendo prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. Esasperata dalle continue telefonate dell’uomo, aveva accettato di incontrarla in un luogo pubblico, ma la donna ha preso delle precauzioni, confidando ad una amica quell’incontro e che se non avesse avuto sue notizie entro la mezzora successiva, avrebbe dovuto informare il fratello. All’incontro la ragazza è stata costretta a seguire il marocchino in un locale abbandonato e li, picchiata e costretta ad ingerire dei psicofarmaci, poi violentata per circa tre ore, fino a quando non è arrivato il fratello che, con due amici, ha messo in fuga 37enne soccorrendo la sorella ed informando la polizia. Gli uomini del vicequestore Walter Dian hanno diramato le ricerche dell’uomo permettendo agli agentio della Polfer di Roma di fermarlo a Roma Termini e sottoporlo ad un fermo di polizia per il reato di violenza carnale aggravata.