Truffa un commerciante di tappeti di Cassino e pretende che la vittima ricompri la merce

20 maggio 2014 0 Di admin

Compra un tappeto pagandolo con un assegno scoperto e pretende soldi dal commerciante per restituirlo. E’ particolare l’estorsione che, questa mattina, ha portato in galera un 42enne campano che vive a Cassino. L’uomo, in una nota attività commerciale del centro, ha acquistato nei giorni scorsi un prezioso tappeto persiano pagandolo con un assegno risultato insoluto. Il commerciante, quindi, dopo diverse peripezie, è riuscito a rintracciare il cliente proponendogli il pagamento di 500 euro per riavere indietro il tappeto. Un accordo suggellato con un anticipo di 250 euro. Questa mattina, il 42enne si è recato nel negozio pretendendo il resto della somma e al rifiuto del commerciante, ha estratto un coltello tentando di colpirlo al volto e all’addome. Non riuscendoci è scappato quando ha capito che stavano arrivando i carabinieri. Una fuga durata poco dato che i militari lo hanno rintracciato e arrestato con l’accusa di estorsione aggravata.