Bicentenario a Frosinone, consegnati i riconoscimenti agli “eroi” dell’Arma

9 giugno 2014 0 Di admin

Il Colonnello Antonio Menga, comandante provinciale dei Carabinieri di Frosinone, nel corso della cerimonia per il bicentenario che si è tenuta questa mattina ha voluto ringraziare tutti i Carabinieri di questa Provincia per i brillanti risultati conseguiti in questi quattro anni di permanenza al Comando, evidenziando tra l’altro anche gli atti di eroismo che hanno visto protagonisti i militari, alcuni dei quali (salvataggio di un’anziana caduta in un pozzo, salvataggio di una donna che rischiava di annegare in un fiume, salvataggio di un anziano da un incendio) premiati oggi come prima attestazione di merito con encomi solenni del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri.
Durante la cerimonia il Comandante Provinciale ha proceduto alla consegna di riconoscimenti concessi ad alcuni militari dell’Arma prescelti fra numerosi episodi che hanno visto protagonisti i Carabinieri della provincia di Frosinone in un quadro di intensa attività operativa, ricca di risultati e frutto del corale impegno di tutti i Reparti che si sono particolarmente distinti in attività di servizio.
Encomio Solenne del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri al Brigadiere Capo Marcello MARIORENZI, addetto alla Stazione di Ceprano e al Brigadiere Capo (ora in congedo) Damiano SCIPPA: “Con eccezionale senso di abnegazione e generoso altruismo, non esitavano a calarsi con una fune all’interno di un profondo pozzo per soccorrere un’anziana donna che vi era accidentalmente precipitata, riuscendo, dopo estenuanti sforzi, a trarla in salvo. Chiaro esempio di elette virtù civiche e non comune senso del dovere” – Ceprano (FR), 25 dicembre 2011.
Encomio Solenne del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri al Luogotenente Gabriele TERSIGNI, Comandante della Stazione di Fontana Liri, al Brigadiere Giancarlo GATTA e all’Appuntato Stefano FUSCO, addetti al NORM della Compagnia di Sora: “Con esemplare altruismo e generoso slancio, non esitavano a immergersi nelle acque gelide di un fiume, per soccorrere una donna che, con intento suicida, vi si era gettata. Raggiunta la malcapitata, nel frangente aggrappata ad un tronco, riuscivano, nonostante l’impetuosa corrente fluviale, ad afferrarla e a trarla in salvo. Chiaro esempio di elette virtù civiche e non comune senso del dovere”. Sora (FR), 6 maggio 2011.
Encomio Solenne del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri al Maresciallo Aiutante Sostituto Ufficiale di Pubblica Sicurezza Francesco SICA, all’Appuntato Scelto Francesco D’AGUANNO, all’Appuntato Vito UNGARO, rispettivamente Comandante ed addetti alla Stazione di Sant’Apollinare: “Con eccezionale senso di abnegazione ed esemplare altruismo, non esitavano a introdursi in un appartamento interessato da un incendio e saturo di fumo, soccorrendo un anziano, rinvenuto in camera da letto privo di sensi e riuscendo a porre in sicurezza una bombola di gas. Chiaro esempio di elette virtù civiche e non comune senso del dovere”. Sora (FR), 6 maggio 2011.
Encomio Solenne del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri al Maresciallo Capo Damiano BELLONI, Comandante della Stazione di Paliano: “Con esemplare altruismo e ferma determinazione, non esitava a intervenire in soccorso dei passeggeri di una nave da crociera in procinto di affondare. Con generosa abnegazione e senza risparmio di energie assicurava un’instancabile attività di assistenza e di supporto logistico ai naufraghi trasportati sulla terraferma. Garantendo altresì il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica. Chiaro esempio di elette virtù civiche ed altissimo senso del dovere”. Isola del Giglio (GR), 13 gennaio 2012.
Encomio Semplice del Comandante Interregionale Carabinieri “Podgora” al Brigadiere Capo Antonio FABRIZI e all’Appuntato Scelto Ciro SCARANO, addetti al Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Alatri: “Addetti a Nucleo Operativo e Radiomobile di Compagnia distaccata, evidenziando ferma determinazione, spiccata professionalità ed elevato spirito di iniziativa, affrontavano e traevano in arresto 2 individui che avevano perpetrato una rapina in villa, liberando l’anziano proprietario che era stato legato e imbavagliato”. Alatri (FR), 31 gennaio 2012.
Encomio Semplice del Comandante Unità Mobili e Specializzate Carabinieri “Palidoro” al Capitano Silvio DE LUCA, Comandante della Compagnia di Cassino: “Comandante di Nucleo Antifrodi, evidenziando qualificata professionalità, alto senso del dovere e spiccato intuito investigativo, dirigeva, partecipandovi personalmente, la fase inziale di complessa e prolungata attività di indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale responsabile di associazione per delinquere finalizzata all’illecita commercializzazione di fitofarmaci contraffatti e di provenienza furtiva”. L’operazione si concludeva con l’esecuzione di 24 provvedimenti cautelari e con il sequestro di ingenti beni societari e di circa 200 tonnellate di fitofarmaci”. Provincia di Napoli e territorio nazionale, dicembre 2009 – settembre 2011.
Encomio Semplice del Comandante della Legione Carabinieri “Lazio” al compianto Capitano Adolfo GRIMALDI, già Comandante della Compagnia di Cassino, al Tenente Massimo ESPOSITO, Comandante del NORM della Compagnia di Cassino, al Luogotenente Vincenzo QUATRALE, ai Marescialli Aiutanti Sostituti Ufficiali di Pubblica Sicurezza Raffaele ESPOSITO, Gennaro SALATO e Gianni D’ARPINO, al Maresciallo Capo Salvatore SCIARRA, al Brigadiere Massimo IANNETTI, al Vice Brigadiere Adriano Marino CICHELLI e all’Appuntato Scelto Biagio MANCINI, addetti al Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cassino: “Evidenziando qualificate professionalità, non comune intuito investigativo e lodevole spirito di servizio, partecipavano ad una complessa attività di indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale responsabile di traffico di sostanze stupefacenti. L’operazione si concludeva con l’arresto di 13 persone, la denuncia in stato di libertà di altri 11 correi ed il sequestro di droga” – Provincia di Frosinone, Napoli e Caserta aprile 2011 – novembre 2012.
Encomio Semplice del Comandante della Legione Carabinieri “Lazio” al Tenente Colonnello Fernando MAISTO, Comandante del Reparto Operativo di Frosinone, al Luogotenente Pietro PIUCCI, all’Appuntato Scelto Ciro FANFARILLO, rispettivamente Responsabile ed addetto alla Sezione di P.G. del Tribunale di Frosinone, ai Marescialli Aiutanti Sostituti Ufficiali di Pubblica Sicurezza Vincenzo ELIA, Riccardo COLELLA, al Brigadiere Martino CARLUCCI e all’Appuntato Scelto Pio CAPONERA, addetti al Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Frosinone: “Evidenziando elevato senso del dovere, esemplare abnegazione e spiccato intuito investigativo, partecipavano ad una complessa attività investigativa che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale responsabile di numerose truffe in danno di compagnie assicurative. L’operazione si concludeva con l’arresto di 23 persone ed il deferimento in stato di libertà di ulteriori 176 soggetti” – Provincia di Frosinone, aprile 2009 – novembre 2011;
Encomio Semplice del Comandante della Legione Carabinieri “Lazio” al Brigadiere Pierluigi D’AMICO, addetto al NORM della Compagnia di Frosinone:
“Addetto al Nucleo Investigativo di Reparto Operativo di Comando Provinciale, evidenziando alto senso del dovere, esemplare abnegazione e spiccato intuito investigativo, forniva determinante contributo a complessa e articolata attività d’indagine che consentiva di arrestare, in flagranza di reato, l’autore di sequestro di persona a scopo di estorsione. L’operazione si concludeva con la liberazione dell’ostaggio, incolume”. Palombara Sabina (RM), 23 aprile 2013.
Encomio Semplice del Comandante della Legione Carabinieri “Lazio” al Capitano Camillo Giovanni MEO, Comandante della Compagnia di Anagni:
“Comandante di NORM di Compagnia capoluogo. dando prova di spiccate capacità professionali, non comune acume investigativo ed elevata determinazione, dirigeva, partecipandovi personalmente, complessa attività di indagine che consentiva di trarre in arresto 5 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di rapina aggravata, sequestro di persona e violenza sessuale in danno di prostitute”. Latina, febbraio – aprile 2013.
Encomio Semplice del Comandante della Legione Carabinieri “Lazio” al Tenente Colonnello Fernando MAISTO, Comandante del Reparto Operativo di Frosinone, ai Marescialli Aiutanti Sostituti Ufficiali di Pubblica Sicurezza Salvatore STRUSCIOLO, Vincenzo ELIA, al Maresciallo Capo Roberto BENINI ed agli Appuntati Scelti Gianni FIORINI e Pio CAPONERA, addetti al Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Frosinone: “Dando prova di elevata professionalità, notevole acume investigativo e lodevole dedizione, fornivano determinante contributo a complessa attività di indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale responsabile di agevolazione, induzione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. L’operazione si concludeva con l’arresto di 12 persone ed il deferimento in stato di libertà di altre 18”. Provincia di Frosinone, ottobre 2010 – luglio 2012;
Elogio del Comandante della Legione Carabinieri “Lazio” agli Appuntati Scelti Renato Di CICCO e Maurizio MAROLDA, addetti al NORM della Compagnia di Cassino: “Dando prova di elevata professionalità e lodevole dedizione, conseguivano significativi risultati operativi concretizzatisi nell’arresto in flagranza di 32 persone, in particolare per reati contro il patrimonio e la persona, riscuotendo il plauso della linea gerarchica ed attestazioni di stima dalla popolazione e dalle autorità”. – Cassino (FR), gennaio 2011 – dicembre 2013.
Elogio del Comandante della Legione Carabinieri “Lazio” agli Appuntati Scelti Vincenzo CIRIACI e Giuseppe FERRANTE, addetti al NORM della Compagnia di Anagni: “Addetti a Nucleo Operativo e Radiomobile di Compagnia distaccata, dando prova di notevole acume investigativo, elevata capacità professionale e costante spirito di abnegazione, conseguivano, negli ultimi due anni, significativi risultati operativi concretizzatisi nell’arresto in flagranza di 40 persone per reati diversi, riscuotendo il plauso della linea gerarchica ed attestazioni di stima dalla cittadinanza”. Anagni (FR), gennaio 2012 – 2014