Chiedevano permessi di soggiorno per braccianti agricoli da impiegare in campi “in centro” a Latina, 5 arresti

3 giugno 2014 0 Di admin

Immigrazione clandestina e soldi falsi, questi i reati contestati dalla procura di Latina che hanno portato all’arresto, questa mattina, di cinque italiani, quattro di Latina ed uno di Terracina, e alla ricerca di un sesto componente del gruppo, questi indiano, resosi irreperibile. Le indagini dlla squadra mobile pontina sono scattate in seguito ad alcune segnalazioni di incongruenza fatte dallo Sportello Unico per l’Immigrazione. La segnalazione riguardava le pressanti richieste di nulla osta per l’ingresso in Italia di cittadini extracomunitari da impiegare in lavori agricoli a tempo determinato. Tali richieste per ottenere un permesso di soggiorno per lavoro da svolgere nel settore agricolo, sono state redatte palesando una perfetta coincidenza tra la sede legale dell’azienda richiedente, la manodopera lavorativa e la sede lavorativa del cittadino extracomunitario, ubicate nel centro cittadino di Latina, ovvero in un’area impossibile per l’attività agricola. Tra gli arrestati anche un legale dedito alla falsificazione dei documenti mentre si cerca un indiano che aveva il compito di portare in India una ingente quantità di Euro falsi.