Ondate di calore, il piano del comune di Frosinone

10 giugno 2014 0 Di admin

Il grande caldo torna a colpire la città di Frosinone e l’amministrazione comunale, come già accaduto gli scorsi anni, non si fa trovare impreparata e, su preciso volere e impulso del Sindaco, Nicola Ottaviani, ha predisposto uno specifico Piano per affrontare eventuali emergenze.

Pertanto, considerati gli ottimi risultati conseguiti gli scorsi anni per le modalità operative messe in campo per fronteggiare l’ondata di calore, nelle giornate nelle quali fosse previsto il Livello 3 di Allarme, dalle ore 8 alle ore 20, si manterrà aperta e fruibile, per chi dovesse essere necessario, la sede climatizzata ed attrezzata del Comando di Polizia Locale sita in piazza VI Dicembre, ove saranno presenti Operatori della Polizia Locale e personale sanitario messo a disposizione dalla Azienda Sanitaria Locale di Frosinone.

Rimarrà attivo il numero verde 800252220 (raggiungibile solo da rete fissa) per eventuali informazioni e segnalazioni.

Nell’orario notturno, per ogni eventuale necessità ci si potrà rivolgere al Servizio di Guardia Medica della ASL contattando il 118 che potrà contare sul pronto intervento della Protezione Civile comunale nel caso si rendessero necessari ricoveri temporanei presso locali climatizzati.

Si ringrazia sentitamente il Direttore Sanitario e il Direttore Generale della ASL di Frosinone, per la collaborazione garantita anche per quest’anno, attraverso l’impiego del personale dell’U.O.C. – Assistenza Domiciliare.

In ogni caso, si ricordano alla cittadinanza le principali precauzioni da adottare in particolare per le persona anziane e bambini nelle giornate particolarmente calde:

§ non esporsi all’aria aperta nelle ore più calde;

§ bere molta acqua anche in assenza di stimolo di sete (le persone che soffrono di epilessia o malattie del cuore, rene o fegato o che hanno problemi di ritenzione idrica, devono consultare il medico prima di aumentare l’ingestione di liquidi) e mangiare frutta fresca;

§ non assumere medicinali senza aver consultato il proprio medico;

§ evitare bevande alcoliche o contenenti caffeina;

§ evitare pasti pesanti;

§ indossare abiti leggeri e comodi, di cotone, lino o fibre naturali;

§ all’aperto indossare cappelli leggeri e di colore chiaro per proteggere la testa dal sole diretto;

§ proteggere la pelle dalle scottature con creme solari con alto fattore protettivo;

§ non lasciare persone o animali, anche se per poco tempo, nella macchina parcheggiata al sole;

§ non sostare in aree ricche di vegetazione (parchi, giardini);

§ prima di rientrare in macchina aprire gli sportelli per ventilare l’abitacolo;

§ prima dell’utilizzo, verificare che i seggiolini di sicurezza per i bambini non siano surriscaldati;

Si consiglia, inoltre, di prestare attenzione a parenti o vicini di casa anziani che possono aver bisogno di aiuto soprattutto se vivono soli e in caso di necessità rivolgersi agli operatori dell’emergenza (118, 112, 113).