Picchia la ex compagna sulla spiaggia ad Ostia e fugge in canoa. I carabinieri lo aspettano a riva e lo arrestano

3 giugno 2014 0 Di admin

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Ostia hanno arrestato un pregiudicato, di 40 anni, con l’accusa di atti persecutori nei confronti dell’ex compagna, 38enne. Il fatto è avvenuto ieri pomeriggio in uno stabilimento balneare sul Lungomare Caio Duilio ad Ostia. Verso le 16,00, mentre la donna si trovava sulla spiaggia, per trascorrere qualche ora di sole con il figlio, è stata raggiunta alle spalle dall’ex compagno che, visibilmente agitato ha preteso di vedere il figlio. Dopo aver spiegato all’ex compagno che il figlio si trovava in piscina con i suoi amichetti, ed intimorita che potesse picchiarlo come già più volte accaduto, la donna gli si è avvicinata per bloccarlo ma l’uomo, senza alcuna esitazione l’ha colpita con un forte pugno al torace facendola cadere a terra. Le persone presenti sono intervenute in soccorso della donna e per allontanare l’uomo, ed evitare che potesse continuare. Mentre alcuni bagnanti chiamavano il 112 l’aggressore, si è diretto verso il mare ed è fuggito a bordo di una canoa. I militari intervenuti immediatamente sul posto, hanno raccolto le prime testimonianze dei presenti mentre, la donna è stata trasportata in ospedale, dove è stata riscontrata affetta da una forte contusione al torace e dimessa con 21 giorni di prognosi. L’uomo dopo aver remato per una 20ina di minuti a largo del mare nel ritornare a riva ha dovuto fare i conti con i Carabinieri che, nel frattempo l’ avevano seguito dalla riva mentre si spostava in mare. Dai primi accertamenti è emerso che l’uomo, già in passato si era reso responsabile di episodi violenti nei confronti dell’ex, fatti che erano stati denunciati ai Carabinieri di Ostia. L’uomo è stato tradotto nel carcere romano di Regina Coeli dove sarà interrogato nelle prossime ore.