Giorno: 7 luglio 2014

7 luglio 2014 0

Soldi falsi in spiaggia a Formia, arrestata 23enne di Nola

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una 23enne campana è stata arrestata oggi a Formia dalla polizia mentre spacciava banconote false. L’arresto scaturisce da una segnalazione raccolta dall’ispettore Vittoria del Commissariato di PS di Formia il quale, sebbene fuori dal servizio, si attivava immediatamente al fine di individuare la donna in base alla descrizioni raccolte dalla gente che avevano ricevuto delle banconote false presso alcuni stabilimenti balneari di Vindicio.Immediatamente sul luogo dei fatti accorreva altro personale della squadra di P.G. e la volante del Commissariato che una volta bloccato la donna rinvenivano in suo possesso altre tre banconote da 50 euro false. La giovane identificata in Veronica Visco, nata a Nola (Na) 23 anni fa, con svariati precedenti specifici a suo carico, ammetteva le proprie colpe e, pertanto è stata arrestata e posta a disposizione del PM Siravo della Procura di Cassino.  Da tempo erano state raccolte segnalazioni in tema di spaccio di banconote false ed in particolare di una donna che tra Formia e Gaeta imperversava presso piccoli esercizi commerciali ed ora negli stabilimenti balneari . La stessa sarà giudicata nella mattinata di domani presso il Tribunale di Cassino. Per tutta l’estate proseguiranno i controlli sul territorio.

7 luglio 2014 0

Ricatto a luci rosse a Roma, fanno sesso estremo e chiedono soldi per non pubblicare scatti, due prostitute di Chieti in manette

Di admin

I Carabinieri della Stazione Roma San Paolo hanno arrestato 2 ragazze, di 22 e 25 anni, di Chieti, per aver tentato di estorcere denaro ad un ragazzo di 26 anni di Roma, con il quale avevano avuto un incontro sessuale a pagamento. Le ragazze e il cliente si erano conosciuti su Facebook per poi proseguire la discussione in una chat chiusa, tematica per amanti di sesso estremo e feticisti. Da qui i tre si scambiano i numeri del telefonino per definire i dettagli dell’incontro che avviene in un appartamento preso in affitto, per pochi giorni, dalle ragazze in zona San Lorenzo. Durante le pratiche a luci rosse il ragazzo non si accorge però di essere fotografato dalle stesse ragazze e terminato l’incontro rientra a casa. Qui comincia l’incubo, le ragazze gli mandano una foto esplicita del loro incontro, tramite WhatsApp, e lo minacciano di rivelare il suo “vizietto”, pubblicando le foto sul suo profilo Facebook se non avesse consegnato loro 500 euro. Il ragazzo non cede e, dopo varie richieste, si rivolge ai Carabinieri della Stazione Roma San Paolo che organizzano la trappola per le due ragazze. La vittima finge di cedere alla minaccia estorsiva e da appuntamento alle due in piazza dei Cinquecento dove però si presentano anche i Carabinieri in borghese che a distanza seguono lo scambio e poi intervengono bloccando e arrestando le ragazze. La perquisizione personale ha consentito di rinvenire due smartphone e un tablet con le foto “rubate” durante l’incontro. Non si esclude che le due ragazze, che ora si trovano a Rebibbia, possano aver già colpito in precedenza per cui sono in corso ulteriori indagini da parte dei Carabinieri.

7 luglio 2014 0

Fidanzato violento già a 16 anni, lei lo vuole lasciare e scatta la rabbia

Di admin

Fidanzato violento ad appena 16 anni. Altro che tenere carezze e dolci baci, a 16 anni non ha accettato che la fidanzatina coetanea lo lasciasse e le ha afferrato il braccio trascinandola via. Il fatto è accaduto a Cassino nella villa comunale dove i carabinieri sono dovuti intervenire su segnalazione di alcuni familiari della ragazza chiamati da testimoni che hanno visto la minorenne trascinata via contro la volontà dal suo ex per alcuni metri prima di essere fermato dai presenti salvandola da qualunque fossero le intenzioni del giovane. I militari, quindi hanno cercato e trovato il ragazzo che nel frattempo si era allontanato e lo hanno segnalato alla procura dei minori per violenza privata.

7 luglio 2014 0

Folgorato mentre monta una insegna, è morto il giovane elettricista di Veroli

Di admin

E’ morto il 23enne che oggi pomeriggio a Veroli stava montando una insegna luminosa. Il giovane è stato raggiunto da una scossa elettrica che lo ha scaraventato a terra privo di sensi. Seppur immediatamente soccorso e trasportato in ospedale, gli operatori del 118 non sono riusciti a salvargli la vita. Il giovane si chiamava Luca Ceci ed era un elettricista dipendente della ditta per conto della quale stava montando l’insegna all’attività commerciale difronte alla quale è morto.

7 luglio 2014 0

Travolto da treno in stazione a Frosinone, dai tatuaggi si tenta di risalire all’identità della vittima

Di admin

Alcuni tatuaggi sono tutto ciò che resta della persona di carnagione bianca, con tutta probabilità maschio, che questa mattina, nella stazione di Frosinone, è finita sotto il treno interregionale proveniente da Campobasso. Con tutta probabilità un suicidio, il secondo in meno di una settimana sulla tratta Cassino Frosinone, con lo stesso treno. Gli uomini della polizia ferroviaria che indagano sul caso, stanno tentando di risalire all’identità della vittima proprio attraverso ciò che resta: i tatuaggi. Sull’avambraccio sinistro, è disegnata una bandiera a strisce orizzontali sorretta da un braccio con la scritta “Nationaler Winderstand”. Sull’Avambraccio destro un Vitruviano mentre sulla spalla sinistra un dragone. Questi disegni è tutto ciò che resta della vittima.

7 luglio 2014 0

Folgorato mentre monta una insegna luminosa a Veroli, 23enne in gravissime condizioni

Di admin

Sono disperate le condizioni di un ragazzo di 23 anni rimasto folgorato, poco dopo le 17 a Veroli mentre montava una insegna luminosa. Il giovane dopo la scossa è caduto perdendo i sensi. Immediatamente è stato soccorso dal’equipaggio di una eliambulanza che ha tentato di rianimarlo. Poi, in codice rosso, è stato trasportato d’urgenza a Frosinone dove i medici stanno tentando di salvargli la vita.

 

7 luglio 2014 0

Inaugurato il Terminal per i bus

Di redazionecassino1

“Il nuovo Terminal bus che oggi inauguriamo – ha dichiarato il sindaco – ha una posizione decisamente vantaggiosa perché si trova all’ingresso sud della città di Cassino e si estende per una superficie di circa 5 mila metri quadrati. Questa nuova struttura, già collaudata e provvista di tutte le necessarie certificazioni di conformità, avrà un impatto sulla viabilità di via Garigliano, sede del precedente capolinea, sui cui il traffico scorrerà in maniera più fluida soprattutto nelle ore di punta, con notevoli benefici anche per i tanti residenti della zona. Ovviamente si sposta il capolinea, ma i percorsi non subiranno variazioni. Da oggi, quindi, gli studenti, i cittadini di Cassino e dei comuni limitrofi saranno accolti in una stazione dotata di tutti i servizi grazie al lavoro portato avanti in sinergia dalla Regione Lazio, dall’amministrazione comunale e dalla Cotral Spa”.

“Nonostante l’ubicazione del Terminal Cotral sia distante – ha dichiarato l’assessore alle attività produttive Costa – al polo didattico e l’Università, accogliamo con soddisfazione la nuova opera perché consentirà di migliorare la viabilità e la vivibilità nei quartieri di via Volturno e via Garigliano che attualmente ospitano il capolinea. Con il trasferimento di buona parte delle corse nella nuova area di via Casilina Sud, infatti, l’amministrazione comunale è riuscita a dare la migliore risposta alle legittime proteste dei residenti costretti a subire non solo il traffico, ma anche a respirare l’aria inquinata dai gas prodotti dai mezzi pesanti. Tuttavia, fermo restando che il nuovo capolinea rappresenta un valido nodo di interscambio all’ingresso della città, voglio comunque sottolineare che si tratta di un’opera che abbiamo ereditato e che abbiamo portato a compimento pur in presenza di talune lacune che sono e saranno risolte secondo una logistica pensata negli interessi degli utenti del servizio di trasporto pubblico, di tutti i cittadini e della viabilità locale”.

“Esprimo grande soddisfazione-ha concluso Paolo Toppi consigliere di Amministrazione di Cotral Spa – per la realizzazione del capolinea Casilina Sud a Cassino: gli utenti potranno essere finalmente accolti in una stazione dotata di tutti i servizi. Siamo certi che questa novità, che nasce dalla grande collaborazione tra la Società, la Regione Lazio e l’amministrazione comunale di Cassino, sarà accolta con grande entusiasmo sia da parte della nostra clientela che degli operatori di Cotral”.

7 luglio 2014 0

La taranta “morde” Cassino, a centinaia in piazza per i balli salentini

Di admin

La notte della Taranta ha fatto il bis di folla. Come era accaduto lo scorso anno la manifestazione di due giorni dedicata alla musica ed alla danza salentina, ha riscosso grande successo. Corso della Repubblica e viale Dante affollate di visitatori, ed in particolare piazza Diamare dove si trovava il palco su cui si sono esibiti Ariacorte e Radici Popolari. Una distesa di cassinati seduti nei vari locali, a passeggio tra gli stand gastronomici ed i caffè della città o davanti al palco, intenti a ballare come se quel ritmo potesse esorcizzare e mandare via tutti i problemi, tutta la tensione accumulata di giorno. Gonne svolazzanti, foulard e nacchere tra le dita, in tanti si sono esibiti in pizzica e taranta dando vita ad una grande festa sotto le stelle. Soddisfatti ma amareggiati gli organizzatori, Giuseppe Terenzio ed Oscar Grimaudo dell’associazione Big Party che già pensano al prossimo anno ed ai cambiamenti da apportare. “Non possiamo che essere contenti della riuscita – precisano – perché la massiccia presenza di cassinati, soprattutto nella serata di sabato, è stata una bella soddisfazione. Anche lo scorso anno avevamo riempito il centro di gente che ballava in strada ed è stato bello sentirsi riconoscere questo merito da chi è venuto all’evento”. C’è anche un “ma” e questa volta non vogliono restare zitti. “Purtroppo come sempre tutto è stato organizzato con le nostre sole forze, e con il contributo di ‘pochissimi’ degli esercenti che hanno le proprie attività su corso della Repubblica e viale Dante. C’è anche chi lo scorso anno ha collaborato e quest’anno ha preferito non farlo perché durante la prima edizione ha visto lavorare tutti coloro che, invece, non avevano contribuito, praticamente a discapito di chi ha collaborato. Certo noi abbiamo organizzato un evento per la città e contribuire non è obbligatorio, ma se le strade si sono riempite quest’anno per la seconda volta grazie al nostro lavoro, ci aspettavamo che almeno chi ha lavorato tanto per merito di questo nostro impegno, decidesse di contribuire. Invece quando si tratta di pagare siamo da soli, ma ad incassare sono in tanti. Il prossimo anno probabilmente sposteremo l’evento altrove, dove troveremo la collaborazione di commercianti ed esercenti più lungimiranti, oppure in un piazzale o una piazza chiusa. Ci dispiace, ma forse soltanto così i commercianti del centro, troppo abituati a dare tutto per scontato perché si svolge sempre tutto davanti alle loro attività, capiranno cosa vuol dire investire e mettere in piedi iniziative per riempire le strade di visitatori”.

Foto Alberto Ceccon

7 luglio 2014 0

Via Po completamente sistemata, con soli 30mila euro

Di redazionecassino1

“Questa mattina con la stesura dell’asfalto per l’intero tratto sono terminati i lavori di rifacimento di via Po.” A dichiararlo il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, che ha annunciato la chiusura dei lavori su uno dei tratti, più frequentati della città vista anche la presenza degli Uffici dell’Inps. “I lavori – ha continuato il sindaco – sono stati effettuati nel periodo estivo perché è quello durante il quale è possibile, viste le favorevoli condizioni climatiche, realizzare questo tipo di interventi. Come è noto, infatti, più è alta la temperatura, più le condizioni di stesura dell’asfalto risultano ottimali. Terminata via Po, il lavoro del servizio manutenzione, proseguirà, come da programma, con il rifacimento di via Falaise e del primo tratto di via XX settembre dove di recente si è provveduto al rifacimento dei marciapiedi su entrambi i lati. Inoltre, a seguire, sarà la volta di via Pescarola su cui è già stata realizzata la pubblica illuminazione e che sarà oggetto di interventi sia di rifacimento del manto che di allargamento, in alcuni punti, della sede stradale.” A spiegare gli interventi realizzati su via Po è stato l’assessore alla manutenzione Antimo Pietroluongo che ha aggiunto: “come già avvenuto per viale Dante, via de Nicola e via Arigni, per citare alcuni esempi, l’attesa è stata dovuta al fatto che i lavori non potevano limitarsi alla semplice ricarica di materiale bituminoso, ma dovevano necessariamente riguardare tutta la larghezza stradale con fresatura e stesura totale del manto. Soltanto così infatti, con la scarificatura dell’asfalto esistente, prima di procedere al rifacimento del manto stradale, è possibile effettuare lavori di qualità e duraturi nel tempo. Nello specifico i lavori hanno riguardato 220 metri di lunghezza per 11 di larghezza, con l’impiego di 80 metri cubi di asfalto e sono stati realizzati in tre giorni lavorativi grazie all’impegno delle maestranze interne al Comune, coordinate dal responsabile del settore manutenzione, con un apporto esterno in economia; tanto è vero che l’impegno di spesa per l’intero intervento è di 30 mila euro.”

7 luglio 2014 0

Cani abbandonati, 234 segnalazioni al telefono amico AIDAAnel fine settimana

Di admin

Dall’Aidaa riceviamo e pubblichiamo: 234 segnalazioni di cani vaganti in cittò, questo è il risultato delle segnalazioni e degli sms arrivati al telefono amico AIDAA 3926552051 tra le 8 di sabato 5 luglio e le ore 8 di oggi lunedi 7 luglio 2014, con un incremento di 87 chiamate rispetto al primo fine settimana di luglio dello scorso anno. In particolare il discuitibile titolo di “regina degli abbandoni” spetta Roma con ben 87 segnalazioni, seguita da Napoli (43), Palermo (36), Taranto (23) e Latina (15). Al nord il maggior numero di segnalazioni è arrivato da Torino (12), seguito da Bologna (11) e Padova con sette avvistamenti. Il problema degli avvistamenti di cani randagi è in forte aumento da diverso tempo non solo nelle regioni del sud, ma il fenomeno inizia a diffondersi anche nelle città del centro nord, motivo questo di preoccupazione in vista del massiccio esodo per le vacanze dei prossimi giorni.