Furto in casa a Lanciano, arrestati un rumeno ed un albanese

31 luglio 2014 0 Di admin

E’ stata eseguita questa mattina una ordinanza applicativa di misura cautelare in carcere nei confronti di X.F., di 18 anni, di origine albanese, e di S.C., di 23 anni, di origine rumena, entrambi ritenuti responsabili del reato di furto in abitazione in concorso di cui si sono resi responsabili la sera del 15 luglio a Lanciano.
Qualche ora dopo il furto in questione, i Carabinieri della Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura di Lanciano e della Stazione di Lanciano riuscivano a rinvenire e sottoporre a sequestro tutto quanto oggetto di furto all’interno dell’abitazione (strumenti musicali, televisori, computer, arnesi da lavoro ed altro per un valore commerciale di circa 30.000 euro), denunciando a p.l. a questa Procura quattro persone (tre di origine rumena ed una di origine albanese) per il reato di ricettazione in concorso.
Le successive indagini, coordinate dal procuratore capo Francesco Menditto (nella foto) e condotte dagli stessi Carabinieri della Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura di Lanciano e della Stazione di Lanciano, hanno portato all’individuazione ed identificazione degli autori materiale del furto, i quali, come emerso dall’attività investigativa condotta, hanno agito approfittando di conoscenze acquisite nell’ambito di un’attività lavorativa presso l’abitazione della parte lesa .
Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lanciano, Dott. Massimo Canosa, su richiesta avanzata dal P.M. titolare delle indagini, ha emesso misura cautelare in carcere a carico dei predetti poiché vi è un elevatissimo pericolo di recidiva criminosa, fronteggiabile esclusivamente con l’applicazione della misura cautelare più afflittiva.