Operazione antidroga ad Aprilia, sequestrati 27 chili di marijuana

6 luglio 2014 0 Di admin

Gli uomini del Commissariato di Cisterna mettono a segno un ingente sequestro di droga. Sono le 14.00 di ieri, 5 luglio, ed una pattuglia della squadra giudiziaria del Comm.to di Cisterna si trova in via Monte San Bernardo ad Aprilia, impegnata in un servizio di polizia giudiziaria.
Appostati per tutt’altra attività, notano transitare ad alta velocità una Citroen C2 ed un dettaglio, non di poco conto, attira la loro attenzione: la portiera del lato guida dell’auto è divelta. Inoltre, la macchina viaggia ad alta velocità e gli uomini della Polizia di Stato decidono di inseguirla. Nel frattempo, rilevata la targa, la sala operativa informa gli agenti che la Citroen risulta rubata ed invia in ausilio anche una volante del Commissariato di Cisterna. Inizia così un breve inseguimento, fino a Via Monte Cervino, quando l’autista decide di fermarsi in mezzo alla strada e tenta una fuga a piedi, dopo aver buttato il telefono cellulare in un fosso. Prontamente gli uomini del Commissariato di P.S. di Cisterna, diretto dal Vice Questore W. Dian, riescono ad immobilizzare l’uomo proprio mentre stava tentando di scavalcare il muro di cinta di una abitazione, per far perdere le proprie tracce. Bloccato il giovane, RUMENOV Georgi, bulgaro classe 91, domiciliato in Roma, lo stesso non forniva alcuna spiegazione del proprio comportamento.
A quel punto, eseguita la perquisizione dell’auto, a bordo della stessa è stata rinvenuta, nel pianale del lato passeggeri, una busta con all’interno tre panetti di marijuana di circa 2 kg l’uno e, nel portabagagli, un borsone al cui interno vi sono altri 10 panetti della stesa droga. Complessivamente vengono rinvenuti e sequestrati circa 27 kg di marijuana e 600 euro in contanti, oltre al sequestro dei documenti di identità dello straniero alterati e modificati recanti un diverso nominativo.
Condotto in ufficio e sottoposto ai controlli di rito, l’uomo è emerso avere diversi precedenti specifici ed altri alias. Informata l’A.G. il RUMENOV Georgi è stato tratto in arresto per produzione e spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione e fraudolenta alterazione documentale per impedire l’identificazione personale.
Ora sono in corso serrate indagini per capire dove il soggetto stesse andando e ricostruire i rapporti dello stesso con questo territorio.