Si sente male sull’acquascooter, 37enne soccorso a Sperlonga dalla Guardia Costiera

30 luglio 2014 0 Di admin

Prosegue l’operazione “Mare Sicuro” della Guardia Costiera di Gaeta con il dispiegamento straordinario per il periodo estivo di ulteriori mezzi navali e terrestri lungo tutto il litorale di giurisdizione.
Tale maggiore impegno di risorse ha permesso nella mattinata di ieri al personale della Guardia Costiera in servizio presso il “presidio estivo” di Sperlonga di poter prontamente intervenire, a seguito della chiamata d’emergenza ricevuta via radio, per soccorrere un diportista, A.C. casertano di 37 anni, colto da malore mentre si trovava in mare.
L’uomo, raggiunto ad oltre 500 metri dalla costa ancora in sella all’acquascooter di un amico con il quale si era allontanato dalla riva, lamentava forti dolori e sintomi riconducibili ad un possibile infarto.
I militari pertanto effettuavano un trasbordo di emergenza sul Battello Pneumatico GC B30, con il quale dirigevano immediatamente verso il porto di Sperlonga dove era in attesa l’autoambulanza del 118.
Il personale medico, dopo i primi accertamenti, valutava la necessità di trasferire il malcapitato vacanziero presso l’Ospedale Civile di Fondi al fine di poter esperire più approfonditi controlli.
Intensa, inoltre, anche l’attività di Polizia Marittima nel corso della quale sono stati effettuati controlli nel Golfo di Gaeta.
Veniva così individuato, nel pomeriggio di ieri nelle zone di mare interdette ai natanti poiché pericolose per la navigazione, una unità da diporto i cui occupanti erano in procinto di effettuare abusivamente attività di pesca.
Il conducente, A.P. formiano di 36 anni, veniva quindi allontanato dall’area sotto la scorta della Motovedetta CP 724 e verbalizzato ai sensi del Codice della Nautica da diporto con una sanzione amministrativa di circa 1.000 euro.
Si ricorda che per le emergenze in mare è sempre attivo, 24 ore su 24, il “numero blu” gratuito della Guardia Costiera 1530.