Truffa milionaria ai danni dello stato, due persone arrestate a Civitavecchia

10 luglio 2014 0 Di admin

I Finanzieri della Compagnia di Civitavecchia, sotto la direzione della locale Procura della Repubblica, hanno individuato un articolato sistema di frode, messo in piedi da due persone – un civitavecchiese ed un ucraino – a totale discapito di risorse pubbliche. Il primo, già assessore al bilancio del Comune poi vice presidente del COTRAL Patrimonio Spa, per il tramite di numerose società, avrebbe ottenuto fondi pubblici dalla Regione Lazio, dalla Provincia di Roma e dal Comune di Civitavecchia per oltre 1.300.000 euro. Parte di tali fondi, una volta accreditati sui conti correnti delle beneficiarie, è stata, successivamente, dirottata, al solo scopo di dissimularne la distrazione, sui conti di altre società, anch’esse riconducibili al civitavecchiese. I flussi finanziari così distratti venivano, poi, fatti confluire sui conti correnti di società amministrate da due persone, un ucraino ed un egiziano, che si sono adoperati per riciclare il denaro precedentemente distratto mediante diverse operazioni bancarie costituite, essenzialmente, da prelevamenti di contante o ricariche di carte prepagate. L’organizzatore italiano ed il complice ucraino sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Civitavecchia per malversazione a danno dello Stato e riciclaggio e, nei loro confronti, il Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Civitavecchia ha emesso la misura cautelare degli arresti domiciliari.