Giorno: 3 agosto 2014

3 agosto 2014 0

Le eliambulanze ponti di speranza tra gli ospedali depotenziati delle periferie e i centri romani, in un anno 1063 interventi in Regione

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Dal 1 gennaio al 31 luglio 2014, l’elisoccorso del Lazio in servizio al 118 dell’Ares ha effettuato 1063 interventi, 186 in piu rispetto allo stesso periodo del 2013 quando l’asticella si è fermata a quota 877. Segno positivo anche per le missioni notturne che sono passate da 77 del 2013 alle 85 (+8)dei primi sette mesi di quest’anno, segno piu anche per gli interventi sulle isole che sono stati 34 rispetto ai 25 dell’anno scorso (+9). Numeri che dimostrano come i soccorritori dei cieli siano diventati parte integhrante del sistema di emergenza, ma anche come gli ospedali di periferia, sempre più depotenziati e sempre meno pronti a fronteggiare casi di emergenza, trasferiscono malati o feriti ai centri ospedalieri della Capitale.

Gli interventi  con il verricello per il recupero di feriti in aree ostili sono stati 11. Le ore volate 748 rispetto alle 630 dello stesso periodo 2013.

La base di Roma Fonte di Papa sulla Salaria, l’unica ad oggi attiva sulle 24 ore, è quella operativa con l’eliambulanza Aw 109 Pegaso 21 ha totalizzato il maggior numero di voli: 488, più 30 rispetto allo stesso periodo del 2013,  85 notturni , 14 sulle isole. Di questi 393 sono stati interventi sul luogo dell’incidente, 95 di trasferimento da ospedale ad ospedale.

La base di Viterbo che assicura gli interventi anche per la provincia di Rieti con Pegaso 33 l’unico della flotta Elitaliana attrezzato con il verricello ha effettuato 11 interventi in aree ostili in collaborazione con gli uomini del  Soccorso alpino, e 242 in totale . Di questi 189 sono stai interventi primari , 53 secondari cioè di trasferimento da un centro ad uno piu attrezzato.

Latina. I piloti di Elitaliana con Pegaso 44 l’aeromobile che assicura la copertura del servizio di elisoccorso, fino al 31 luglio hanno invece effettuato 333 interventi di cui 20 nelle isole. Gli interventi primari sono stati 272, quelli secondari di trasferimento 61.

In base agli orientamenti regionali il servizio di elisoccorso dovrebbe essere potenziato con il raddoppio della operatività delle basi di Latina e forse anche di Viterbo che dovrebbero passare da H12 ad H24 e questo per aumentare e garantire stessa copertura assistenziale e capacità d’intervento in tutti i comuni del Lazio.

“Dal punto di vista tecnico e dei mezzi siamo in grado di rispondere alle eventuali richieste di potenziamento del servizio che venissero avanzate dall’Ares 118  e dalla Regione. Per rispondere meglio ai bisogni dei nostri committenti abbiamo già provveduto a rinnovare la flotta con l’acquisto di elicotteri Trekker e Aw 169 entrambi modelli di ultima generazione prodotti dalla Augusta Westland – spiega Giampiero Pedone direttore generale di Elitaliana (al centro nella foto del Cda Elitaliana) -Il livello professionale dei nostri piloti e quello degli equipagg i sanitari del 118 è tale da portare i soccorsi e arrivare in ospedale in pochi minuti. Non siamo noi a dire queste cose ma  gli Enti di controllo: tutti quelli effettuati in questi mesi sul nostro modello operativo – quattro in sette mesi-  da autorità nazionali e dall’Ares 118 hanno confermato che forniamo alla Regione Lazio chiavi in mano un servizio che si può dire d’eccellenza, con tariffe tra le piu basse d’Italia. Questo è un fatto di cui come Elitaliana , la piu antica azienda elicotteristica italiana e realtà produttiva soprattutto laziale che da lavoro a 140 persone tra Roma Viterbo e Latina , andiamo molto fieri. Siamo attrezzati per dare ai cittadini della nostra regione, all’ente Regione, tutta la nostra conoscenza del settore e la nostre professionalità . Siamo a disposizione nella linea tracciata dal presidente Zingaretti: maggiori servizi  e lotta agli sprechi”.

3 agosto 2014 0

Esce per buttare l’immondizia, bimbo di sette anni investito e ucciso da un’auto a Minturno

Di admin

Un bambino di sette anni è morto ieri sera a Marina di Minturno mentre andava a buttare l’immondizia. Erano le 19.30 circa quando il piccolo è stato investito da una Volkswagen il cui conducente ha immediatamente ma inutilmente tentato di soccorrerlo. Avrebbe riferito di averlo visto sbucare tra le auto parcheggiate e di non aver avuto il tempo di frenare. Sul posto sono arrivati i carabinieri e il corpo del piccolo è stato trasportato in ospedale a Formia nella camera mortuaria a disposizione dell’autorità giudiziaria che, questa mattina, dopo l’ispezione cadaverica ha disposto il dissequestro della salma per il funerale e la sepoltura.

3 agosto 2014 0

Kitesurfers tra i bagnanti sulle spiagge di Scauri e di Fondi, interviene la Capitaneria di Porto di Gaeta

Di admin

Sabato pomeriggio, il forte vento, ha radunato sulla spiaggia di Scauri e sul litorale di Fondi molti kitesurfers che con le loro tavole si sono esibiti in voli e salti spettacolari, in alcuni casi però pericolosi per l’incolumità dei numerosi bagnanti a causa delle evoluzioni condotte troppo vicino alla spiaggia. Alcuni sportivi, infatti, violando le norme di sicurezza della balneazione, hanno navigato pericolosamente tra i bagnanti, a poche decine di metri dalla spiaggia. Le loro esibizioni, non sono passate inosservate ai militari della Guardia Costiera di Gaeta che, anche a seguito delle numerose segnalazioni ricevute dai bagnanti presenti in zona, hanno effettuato controlli mirati sui due litorali, intervenendo, con pattuglie via terra e l’impiego dei gommoni veloci “G.C. B 94” e “G.C. B 30”. E’ stata elevata una sanzione amministrativa per la violazione dell’Ordinanza vigente che prevede l’impiego da parte degli sportivi dei previsti “corridoi di lancio”, necessari per raggiungere le aree ove è possibile praticare in sicurezza l’attività sportiva (che si ricorda essere oltre i di 500 metri dalla battigia lungo le coste sabbiose, 200 metri nei pressi di coste rocciose). Tale attività di vigilanza è necessaria per la sicurezza sia dei bagnanti che frequentano le spiagge che di chi approfitta delle onde per fare dello sport. Sempre a tutela della sicurezza in mare, intensificate le attività per contrastare il fenomeno della navigazione delle unità sotto costa, in area riservata alla balneazione. Soltanto nella giornata di sabato sono state elevate sanzioni amministrative, per un totale superiore a 5.000 euro, in località Ariana e Nifeo (Gaeta) a carico di quattro diportisti presenti nella fascia riservata ai bagnanti. Uno di questi è stato fermato dalla motovedetta della Guardia Costiera di Gaeta su un acquascooter a soli 10 metri dalla spiaggia per essere successivamente condotto presso gli uffici della Capitaneria di Porto di Gaeta per ulteriori accertamenti. Alta l’attenzione anche nei confronti della velocità tenuta in mare dalle unità da diporto per garantire la sicurezza della navigazione nelle acque di giurisdizione. Un’ imbarcazione da diporto è stata sanzionata nella rada di Gaeta per aver superato il limite di velocità di 6 nodi previsto per garantire la sicurezza della navigazione delle tante unità che, soprattutto nelle ore serali, lì transitano per raggiungere i luoghi di approdo. Ogni situazione di emergenza in mare potrà essere segnalata alla Sala Operativa della Guardia Costiera di Gaeta, tramite numero telefonico, gratuito, di emergenza in mare 1530, attivo 24 ore su 24.

3 agosto 2014 0

Negozio di abbigliamento distrutto dalle fiamme a Latina

Di admin

Un negozio di abbigliamento di Latina nella tarda serata di ieri è stato completamente distrutto da un incendio. Il locale è situato al piano terra di una palazzina in via Adua e solo il pronto intervento dei vigili del fuoco ha impedito alle fiamme di propagarsi ai piani sovrastanti adibiti ad abitazioni. L’allarme è stato lanciato alle 22 circa e dal vicino comando dei pompieri è arrivata una squadra e una autobotte di rinforzo. L’ipotesi più probabile sull’origine del fuoco pare sia quella che riconduce all’impianto elettrico.

3 agosto 2014 0

Bob Sinclar a “VerdEvento” infiamma migliaia di fans con musica house e tecno

Di redazionecassino1

E’ entrata nel vivo la kermesse musicale di VerdEvento al parco “Baden Powell” di via Verdi. Ieri sera migliaia di persone e fans di Bob Sinclar hanno atteso l’arrivo del loro beniamino ballando e divertendosi al ritmo della House e Tecno Music. Gremitissima di giovani e, meno giovani, la piazzetta del parco che al ritmo delle musiche dei Dj di radio 105 Network si sono scatenati nelle danze. Il clou della serata, continuata fino a tardi, si è avuto con l’arrivo di Bob Sinclar che ha animato ancor di più l’evento con le sue musiche. Due ore di musica tecno e house che hanno reso l’atmosfera incandescente e divertente per i suoi migliaia di fans presenti al parco “Baden Powell”. Insomma una serata tutta all’insegna del ballo e del divertimento nella serata cassinese, una delle tre tappe del tour italiano dell’artista transalpino. Stasera di scena ci saranno i Tiromancino e sarà tutta un’altra musica! F. Pensabene Foto: Redazione ilpuntoamezzogiorno