Ricettazione di farmaci ospedalieri, due sorelle denunciate dai Nas a Latina

2 agosto 2014 0 Di admin

I Carabinieri del N.A.S. di Latina, a seguito di attività ispettive eseguite presso farmacie del capoluogo pontino, hanno denunciato due sorelle che falsificavano ricette mediche per l’acquisto di farmaci galenici dimagranti e detenevano presso le proprie abitazioni un centinaio di confezioni di farmaci ad uso ospedaliero che in quanto tali possono essere dispensati solo dagli ospedali.
Le indagini hanno preso spunto da alcune ricette “sospette” rinvenute presso le farmacie ispezionate dai militari del NAS che, a seguito di ulteriori controlli, si sono rivelate false.
Attraverso successivi accertamenti i Carabinieri hanno scoperto che un’infermiera-caposala del nosocomio di Latina formava false prescrizioni mediche utilizzando indebitamente ricette in bianco intestate all’Azienda USL di Latina e timbri di ignari medici ospedalieri, mentre la sorella maggiore, casalinga, le presentava presso alcune farmacie locali facendosi consegnare i relativi farmaci per il controllo del peso corporeo.
La perquisizione locale, disposta dalla Procura della Repubblica di Latina nei confronti delle sorelle, ha permesso il sequestro di farmaci galenici dimagranti e antinfiammatori, antidolorifici, antispastici, cardiovascolari, tranquillanti, cortisonici, antipiretici, diuretici, antivirali e antibiotici.