Stanca di subire violenze, chiama i carabinieri e fa arrestare il marito

26 agosto 2014 0 Di admin

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un cittadino romeno di 32 anni, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e minacce a Pubblico Ufficiale. L’uomo, ieri sera, in evidente stato di ebbrezza alcolica, ha fatto rientro nella sua abitazione, in via delle Mandrie, in zona Collatina, e dopo un acceso diverbio con la moglie, una 35enne connazionale, scaturito per futili motivi, ha impugnato un grosso bastone, minacciandola ripetutamente di picchiarla, tutto in presenza del loro figlio di pochi anni. Ad allertare i Carabinieri è stata la stessa donna che, esasperata dai continui maltrattamenti subiti, ha chiamato il 112. All’arrivo dei Carabinieri, l’uomo è andato su tutte le furie minacciando anche i militari ma è stato subito bloccato ed arrestato. La donna ha poi riferito ai militari che già in passato il marito si era reso protagonista di episodi analoghi, ma non aveva mai avuto il coraggio di denunciarlo. La donna, molto provata, ha anche mostrato ai Carabinieri un coltello a serramanico che il 32enne nascondeva nel comodino della camera da letto, utilizzato durante le minacce. Il marito violento, dopo l’arresto, è stato accompagnato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo. Sequestrati sia il bastone che il coltello.