Giorno: 8 settembre 2014

8 settembre 2014 0

Ad Atina torna l’equitazione a cinque stelle: in campo gara il gotha dei cavalieri e delle amazzoni italiani

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Prenderà il via venerdì 12 settembre il concorso ippico federale “A5 stelle” abbinato al “circuito Fise di salto ostacoli” organizzato dall’Associazione Ippica Atina. Una tre giorni di altissimo valore agonistico, che celebra il senso più profondo di questo sport, il salto ostacoli appunto, il quale in questo particolare momento proprio in Italia vede un implemento intenso di adesioni con una crescita degli appassionati e, soprattutto, dei giovani che animano i vivai dei centri ippici tricolori, tanto da far ben sperare per il futuro internazionale della disciplina. E sarà proprio il Centro ippico di Atina, che attualmente sta valorizzando una di queste eccellenti scuole, ad ospitare questa ambita competizione. Una gara che vedrà sfidarsi circa 300 binomi tra i migliori del panorama nazionale in una struttura eccellente, dotata di quattro campi in sabbia, di cui uno indoor, e uno in erba, proprio a garantire il massimo della qualità in termini di strutture. Il concorso in questione, poi, completa una trilogia di manifestazioni volte proprio alla particolare coniugazione tra cultura, territorio, sport e valori agonistici. Per questa ragione, nei mesi scorsi, la struttura equestre comunale gestita dall’omonima associazione, presieduta da Fabio Tamburrini, ha ospitato una serie di iniziative culturali, che hanno avuto lo scopo precipuo di riscoprire tradizioni e radici di un territorio, quello valcominense appunto, che vanta retaggi culturali di elevato spessore, ma anche di promuovere attività tese alla creazione di una sinergia didattica tra cultura e sport. Un luogo di grande suggestione che, oltre a garantire agli atleti il massimo dell’accoglienza in termini di comfort , consente alle famiglie e, più in generale, ai visitatori di trascorrere del tempo di qualità in un ambiente davvero molto curato e piacevole. Essenziale nella buona riuscita di queste grandi manifestazioni a carattere nazionale è il sostegno delle istituzioni tra le quali la Provincia di Frosinone, la Camera di Commercio di Frosinone, il Gal (Gruppo Azione Locale) e, naturalmente, il Comune di Atina, in qualità di padrone di casa. Impossibile, poi, non menzionare i numerosi sponsor che costantemente sostengono l’Associazione Ippica e la struttura di via Case Di Melfa: Parmalat Italia, Germar Ballons, Banca Popolare del Cassinate, Grimaldi Lines, Marriot Grand hotel Flora Rome, BMW Italia, Sama Group, Molino Iaquone, La Rocca Petroli, Caffè Del Corso, Hotel La Grotte, Procoge Srl e Ale srl. L’inizio delle gare è previsto per le 9 di venerdì mattina.

8 settembre 2014 0

Incidente mortale a Ceprano, muore 20enne. Grave coetaneo

Di admin

Ha circa 20 anni l’ultima vittima della strada in Ciociaria. Il ragazzo di Pofi, era alla guida di una Fiat Punto e in compagnia di un coetaneo di Strangolagalli quando, percorrendo la Via Casilina a Ceprano, la loro auto si è ribalta uscendo di strada. Nulla da fare per il giovane. Il suo amico, invece, in gravi condizioni, è stato trasportato in ospedale a Frosinone e mantenuto in prognosi riservata. Appena 22ore prima, a Veroli, ieri sera un altro incidente è costato la vita ad un altro ventenne. Rmd

8 settembre 2014 0

Incendio doloso nel parco a Gaeta, distrutto gazebo

Di admin

È quasi certamente doloso l’incendio che ha avvolto alle 21.30, un gazebo all’interno del parco pubblico a Serapo di Gaeta. Sono quattro i gazebo nell’area ma uno solo è stato interessato dall’incendio che lo ha distrutto danneggiando tutto il contenuto, per lo più panche e sedie per gli spettacolo per bambini. A domare l’incendio sono stati i vigili del fuoco e sul posto sono intervenuti anche i vigili urbani. Testimoni avrebbero riferito di aver visto alcuni ragazzi scappare poco prima di notare le fiamme. Er. Amedei foto Giuseppe Miele

8 settembre 2014 0

Capannoni in fiamme nell’azienda Martufi di Aprilia

Di admin

Un vasto incendio sta devastando l’azienda Martufi di Aprilia. Da circa 30 minuti sei squadre di vigili del fuoco di Latina sono impegnati nello spegnimento del rogo che ha interessato due capannoni e alcuni mezzi oltre alla merce. L’azienda si occupa di ortofrutta e l’incendio rischia di propagarsi anche ad altre strutture. Al momento l’incendio è ancora in corso. Er. Amedei

8 settembre 2014 0

Fin troppo devoto, 47enne arrestato per aver rubato 50 rosari

Di admin

Un cittadino romeno di 47 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma San Pietro con l’accusa di tentato furto aggravato. L’uomo è entrato in un grande negozio di articoli religiosi che si trova in piazza Pio XII e dopo essersi guardato un po’ intorno, ha tentato di appropriarsi di 50 rosari, del valore complessivo di oltre 1.600 euro, che erano esposti al pubblico. Le sue mosse non sono passate inosservate al personale del negozio che, percepite le sue intenzioni, hanno immediatamente avvisato il “112”. I Carabinieri, già nella zona per un predisposto servizio antiabusivismo commerciale, sono intervenuti proprio mentre il 47enne stava per arraffare i tanto agognati rosari. Il ladro “devoto” è stato trattenuto in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

8 settembre 2014 0

Palio della Contea, vince la contrada “Canapine”, successo di pubblico oltre 10 mila presenze

Di redazionecassino1

Ha vinto la contrada Canapine, ma ha vinto in realtà tutta la città di Aquino, protagonista di questo fine settimana grazie alla prima edizione del Palio della Contea. Un trionfo sotto ogni punto di vista: partecipazione dei contradaioli, coinvolgimento dei cittadini, presenza di turisti, ricadute positive sul piano economico. Sono stati tre giorni davvero densi per la città di San Tommaso che ha accolto in Piazza migliaia di persone, spinte dalla curiosità e dalla voglia di assistere ad uno spettacolo d’altri tempi. Tante le emozioni che tutte le contrade hanno regalato all’intera città, mettendosi alla prova nelle varie competizioni, riscoprendo un grande senso di aggregazione ed un profondo legame con le proprie radici. Le nove gare si sono susseguite in tre serate: al termine delle prime due in testa alla classifica generale c’era la contrada L’Crucela, ma nella giornata conclusiva c’è stato il sorpasso della squadra di Canapine che sul filo di lana si è aggiudicata la vittoria. La domenica pomeriggio è iniziata con la sfilata dei gonfaloni delle varie contrade che hanno dato il via alle ultime competizioni. Momenti emozionanti e avvincenti quelli che sono stati vissuti grazie alle gare in programma: il palo della cuccagna, la sfida degli abbotta p’zzent, dell’uva ed infine il tiro alla fune. È esplosa la festa in piazza alla fine della manifestazione, quando la contrada vincitrice è stata premiata con il drappo del Palio. Ma al di là dell’amarezza per non aver portato a casa la vittoria, tutte le contrade si sono unite nella soddisfazione di aver regalato alla città uno spettacolo da incorniciare. Da anni ad Aquino non si vedeva questo afflusso di gente: tutto però è stato contrassegnato da un profondo senso di civiltà. Il dispiegamento delle forze dell’ordine è stato notevole, come è giusto che sia in occasioni di questo tipo, ma ogni cosa si è svolta nella piena tranquillità e nel rispetto dell’ordine pubblico. L’amministrazione comunale non può quindi che essere soddisfatta per quello che è stato realizzato insieme al Comitato Palio della Contea. “Sapevamo che questa manifestazione avrebbe riscosso molto successo – ha commentato l’assessore al turismo Luca Di Ruzza – ma la realtà è andata oltre le più rosee previsioni. Non ci resta che metterci a lavorare per l’edizione del prossimo anno”. “E’ stato il trionfo della città di Aquino – ha detto il sindaco Libero Mazzaroppi – è esplosa la fantasia dei nostri concittadini, la voglia di dimostrare quanto importante fosse recuperare la propria identità, la propria cultura. Complimenti a tutte le contrade, a cominciare da quella vincitrice. Ma in realtà ha vinto lo spirito di aggregazione, la voglia di stare insieme. Aquino per qualche giorno è diventata l’epicentro della curiosità e dell’interesse di tutto il circondario. Dobbiamo fare in modo che questo avvenga sempre più spesso”.

8 settembre 2014 0

Grossi: “Si chiude la migliore stagione culturale estiva del centro Italia”

Di redazionecassino1

“Un intero week end immersi tra le note dello Janula Jazz Festiva e di Gino Paoli che insieme a Danilo Rea hanno chiuso una lunghissima estate di eventi culturali di altissimo profilo, tra le migliori degli ultimi anni e sicuramente la più ricca di tutto il centro Italia dopo Roma.” Con queste parole l’assessore alla cultura Danilo Grossi è tornato sulle tante manifestazioni che hanno caratterizzato l’estate cassinate e che si sono concluse lo scorso week end con la terza edizione dello Janula Jazz Festival e lo spettacolo ‘Due Come Noi’ rientrante nella programmazione di Cassino Arte 2014. “Chiudere la storica rassegna culturale estiva di Cassino – ha sottolineato Grossi – con due personaggi dello spessore di Gino Paoli e Danilo Rea rende al meglio l’idea di quanto anche quest’anno sia stato elevato il livello delle tante manifestazioni che hanno caratterizzato l’estate all’interno della città. Uno spettacolo eccezionale, un prezioso esempio di come due artisti assoluti possano interpretare in modo innovativo alcuni classici della storia della musica italiana. Solo piano e voce, solo Danilo e Gino, solo la loro capacità di inseguirsi, di smarcarsi e ritrovarsi su una strada che è quella delle canzoni più belle del nostro patrimonio. Un fine settimana all’insegna della musica anche grazie alla terza edizione dello Janula Jazz Festival con una tre giorni di musica ed iniziative. Come ormai è noto, nell’organizzazione degli eventi come amministrazione abbiamo avviato un percorso che vede la costante collaborazione del Comune con associazioni e privati presenti sul territorio. Un lavoro sinergico che anche quest’anno ha permesso di realizzare un programma ricchissimo che oltre a Cassino Arte – con Mannarino, Salemme e Gino Paoli appunto – ha fatto registrare la prima edizione di Verdevento proprio nel cuore della città con 9 appuntamenti che hanno visto di scena nel nuovo parco Baden Powell artisti del calibro di Bob Sinclair, Renzo Arbore, Fiorella Mannoia, Piero Pelù ed i Tiromancino. Il tutto senza dimenticare la seconda edizione della Notte Bianca della Cultura con tante iniziative di varia natura. Nonostante il momento di crisi che purtroppo penalizza fortemente anche il settore culturale come testimoniato le grandi difficoltà che molte città italiane, anche importanti, hanno nell’allestire una programmazione estiva di livello, Cassino è in controtendenza rispetto all’andamento nazionale ed anche quest’anno siamo riuscisti ad allestire una programmazione di altissimo profilo con una proposta culturale unica capace di richiamare in città tantissimi visitatori da ogni parte d’Italia.”

8 settembre 2014 0

Cambio al Comando della Compagnia Carabinieri di Terracina: arriva il Capitano Margherita Anzini

Di redazionecassino1

Stamane, il Capitano Margherita Anzini è stata ricevuta dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Latina, il Colonnello Giovanni De Chiara, avendo assunto l’incarico di Comandante della Compagnia Carabinieri di Terracina, già retta, con brillanti risultati, dal Capitano Angelo Bello, destinato al III° Reggimento dei Carabinieri Lombardia. Il Capitano Anzini, 33 enne di origini calabresi, laureata in Scienze Giuridiche, ha lasciato, a sua volta, la guida del Comando CC di Roma Piazza Venezia, avendo precedentemente retto il Comando del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castel Gandolfo (RM) e la Tenenza di Guidonia Montecelio (RM).

8 settembre 2014 0

Natante in avaria salvato dalla Guardia Costiera

Di redazionecassino1

Ieri, poco prima del tramonto, giungeva alla sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta la segnalazione di una emergenza in mare da parte di una unità da diporto in difficoltà, diretta verso il porto di Formia. Il natante da diporto – Joker Boat Clubman 28 – aveva un’avaria al motore causato da un black-out elettrico che aveva costretto gli occupanti a richiedere immediato soccorso. La sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta inviava in zona la motovedetta CP 2112 in soccorso. A bordo dell’unità in avaria cinque persone molto provate a causa del giungere della sera e delle condizioni meteomarine che rischiavano di trascinare il gommone contro gli scogli del litorale nord di Gaeta. Il tempestivo intervento della motovedetta della Guardia Costiera di Gaeta giungeva giusto in tempo per soccorrere ed assistere il natante da diporto ormai in balia del mare. Tranquillizzate le persone a bordo del gommone si accertava che non necessitavano di assistenza medica. Sotto il coordinamento della sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta, l’imbarcazione, costantemente assistita dalla motovedetta CP 2112, riusciva a ripristinare l’avaria, consentendo ai 5 diportisti di riprendere, in sicurezza, la navigazione, sebbene provati dall’esser stati per circa due ore senza governo. Analoghe situazioni di emergenza, verificatesi in altre parti della costa italiana, hanno avuto identico esito positivo grazie all’utilizzo del numero telefonico, gratuito, di emergenza in mare 1530, attivo, tutto l’anno, 24 ore su 24.

8 settembre 2014 0

Schianto con l’utilitaria a Veroli, muore un 20enne – LE FOTO

Di admin

Tragedia della strada, nella tarda serata di ieri, a Veroli. La vittima è un 20enne del posto, Davide Schioppo, che alle 22 era passeggero, insieme ad un coetaneo, su una Fiat Punto guidata da un 22enne. Ancora al vaglio la dinamica del sinistro che ha visto l’utilitaria uscire di strada e schiantarsi contro il muro di recinzione di una casa sulla strada Verolana che collega Veroli a Casamari. Inutili i soccorsi per il 20enne. Gravi gli altri due giovani ricoverati ricoverati in prognosi riservata.