Giorno: 30 settembre 2014

30 settembre 2014 0

Capannone agricolo in fiamme a Ceccano, arse 150 rotoballe

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Centocinquanta rotoballe di fieno hanno alimentato, oggi pomeriggio, le circa cinque ore di fuoco che hanno letteralmente distrutto un capannone agricolo a Ceccano. L’allarme è stato lanciato alle 16 circa dalla località Colle Santa Maria dove insieme al fienile, rischiava di ardere anche la stalla con diversi animali. L’intervento dei pompieri è servito proprio per salvarli mentre si dava inizio alle operazioni di spegnimento che sono andate avanti fino a tarda sera. Er. Am.

30 settembre 2014 0

Sequestro di funghi porcini sulla Pontina a Terracina, multa da 4.200 euro per venditore Ciociaro

Di admin

E’ stato sorpreso dagli agenti della polizia Stradale a vendere decine di funghi porcini, spacciandoli per Ciociari, sulla Pontina a Terracina. Dieci euro al chilo ed in tanti erano gli automobilisti che per fermarsi e comprare quelli che sembravano loro succulenti e igienicamente sicuri porcini, creavano situazioni di rischio stradale per se e per gli altri, ma non solo, compravano inoltre prodotti che non erano passati per alcun tipo di controllo. I funghi infatti, con tutta probabilità, provenivano dall’Europa dell’est e il venditore, un 41enne ciociaro, non aveva alcuna autorizzazione a venderli, tantomeno aveva documenti che potessero dimostrare la provenienza dei miceti. Per questo gli agenti hanno sequestrato quattro cassette, circa 20 chili ma già tre cassette erano state vendute ed hanno sanzionato l’uomo con una multa di 4.200 euro.

30 settembre 2014 0

Complesso turistico nella Selva di Paliano, sette indagati tra ex amministratori e tecnici

Di admin

Associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, alla concussione e alla falsità ideologica. Sono questi i reati che a vario titolo sono stati contestati dalla procura della repubblica di Frosinone all’ex sindaco di Paliano, all’ex assessore ai lavori pubblici della passata giunta, al responsabile dell’ufficio tecnico e ad altri cinque indagati tra tecnici, periti esterni e consulenti universitari. A renderlo pubblico, oggi pomeriggio un consigliere comunale di una opposta fazione politica, nel corso dell’assise civica. Gli avvisi di garanzia, notificati qualche giorno fa, sono il frutto di una indagine svolta dai carabinieri della compagnia di Anagni coordinati dal capitano Camillo Meo, sull’iter autorizzativo per la costruzione di un complesso turistico nei pressi della selva di Paliano. Un progetto che, però, è rimasto tale, solo sulla carta, proprio per l’indagine svolta dai militari.

30 settembre 2014 1

Postini denunciati nel Cassinate, al bar o a correre con moto invece di smistare posta

Di admin

Al bar o a gareggiare con le moto mentre la corrispondenza si ammucchiava nell’uifficio postale. E’ quanto hanno scoperto gli agenti della polizia postale indagando sulle attività e sistemi di lavoro di tre postini in servizio nell’area sud della provinciua di Frosinone. I tre si erano ben organizzati mettendo a punto un preciso schema lavorativo che consentiva loro di occuparsi di affari privati. Durante l’espletamento del loro turno di servizio i tre, infatti, trascorrevano il loro tempo in bar e ristoranti evitando di consegnare la corrispondenza che veniva riportata negli Uffici Postali. Uno di loro, inoltre, dopo aver presentato un certificato medico per lunga degenza, ha partecipato ad una gara motociclistica pubblicando anche foto in cui veniva ritratto dopo la vittoria con tanto di trofeo. I tre infedeli postini sono finiti nella rete della Polizia Postale che, dopo un’accurata attività inestigativa, è riuscita ad annullare il black – out che si era verificato nel circuito della diffusione della corrispondenza. Dovranno ora rispondere di interruzione di pubblico servizio e truffa.

30 settembre 2014 0

Giorgia ritrovata in un locomotore in disuso nella stazione ferroviaria di Velletri. Resta il mistero sul suo allontanamento

Di admin

Giorgia ha chiamato i carabinieri con un telefono di vecchia generazione, senza scheda che portava nella borsa. Ha chiesto aiuto sostenendo che fosse all’interno della stazione di Velletri. I militari, coordinati dal capitano Davide Occhiogrosso, hanno iniziato le ricerche nella stazione senza però trovare nulla. Hanno deciso di estenderle, però, anche all’interno di un’area attraversata da binari morti dove c’erano alcuni locomotori fermi in riparazione. Proprio all’interno di uno di essi è stata trovata la ragazza, quasi a volersi nascondere da qualcuno, disidratata e priva di forze. A stento è riuscita a dire chi fosse. E’ stata quindi prelevata e accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale di Velletri dove ancora è in osservazione. Subito le hanno permesso di fare una telefonata ai genitori per rassicurarli parlando con la madre. Giorgia Verrillo, 16 anni, scomparsa da Cassino sabato mattina mentre andava a scuola è stata cercata per più di 50 ore. Adesso è ancora in ospedale ma al suo fianco ci sono i genitori immediatamente partiti da casa dove erano in attesa di notizie. Mistero fitto ancora sulle cause del suo allontanamento e se vi siano responsabilità di terzi. Pare che la ragazza sia stata a Roma. Sul perché fosse nascosta nel locomotore dismesso resta un mistero. E su cui stanno indagando gli investigatori che, al momento, propendono per un allontanamento volontario. San Pietro Infine è in festa e si prepara a darle il bentornato. Ermanno Amedei Foto Antonio Nardelli

30 settembre 2014 0

Giorgia Verrillo torna a casa, per tre giorni ha fatto rivivere la tragedia di Serena Mollicone

Di admin

Quasi tre giorni con il fiato sospeso. Appelli in tv, sui giornali e sui social network perché Giorgia Verrillo desse un segnale e si facesse ritrovare, ma il timore che dopo 13 anni si fosse dinnanzi ad un caso simile a quello di Serena Mollicone (nella Foto in basso) era negli animi di molti, in particolare quelli che conoscevano la tragica vicenda della studentessa di Arce. Uscita di casa per andare a scuola Serena scomparve. Ricerche continue per alcuni giorni, poi il suo corpo venne ritrovato orrendamente martoriato nelle campagne all’Anitrella. Ancora oggi non si conosce il nome del suo o dei suoi assassini. Un sospiro di sollievo, questa notte, quando da Velletri è giunta la notizia del suo ritrovamento. Era viva. Non fu così per Serena. Troppe le analogie tra le due: la giovane età, l’essere entrambe studentesse e la scomparsa di casa per andare a scuola senza mai arrivarvi. Le ricerche ma con esiti differenti. Giorgia, questa notte, ha riabbracciato i genitori. Dovrà loro spiegare i motivi del gesto oppure cosa è accaduto e dovrà spiegarlo anche agli agenti del commissariato di Cassino che erano sulle sue tracce da quando è scomparsa sabato mattina. Dovrà dire se lo ha fatto volontariamente o se qualcuno ha responsabilità su quanto accaduto. Ma questi, stamattina, sono dettagli. Ermanno Amedei

30 settembre 2014 0

Ritrovata Giorgia Verrillo

Di admin

Giorgia Verrillo è stata rintracciata poco fa. La sedicenne di cui si erano perse le tracce sabato si trova a Velletri. I genitori hanno ricevuto una telefonata dall’ospedale della città in provincia di Roma che li informava che la figlia è lì. Sembra che i carabinieri abbiano prima contatto i genitori e poi hanno fatto parlare telefonicamente la ragazza con la mamma che l’ha riconosciuta. Al momento i genitori sono in viaggio per raggiungere Giorgia.

30 settembre 2014 0

Vasto incendio su monte Trocchio, le fiamme interessano due versanti

Di admin

Un vasto incendio sta intenressando due versanti di monte Trocchio. L’incendio si è sviluppato ieri sera verso le 20. Le fiamme sono molte vicine a via Belvedere e per questo sul posto oltre ai vigili del fuoco la protezione civile sta monitorando la situaizone per evitare che le fiamme si avvicinino alle case.