Asl Frosinone: Dismissione immobili in fitto, risparmio annuo per 150mila euro

25 settembre 2014 0 Di redazionecassino1

L’azione di riduzione delle spese passive voluta dalla Regione Lazio ha trovato puntuale attuazione nella ASL di Frosinone e con la dismissione di immobili locati la spesa totale annua si è fortemente ridotta.

<< L’attuale Direzione Generale – spiega l’Ing. Mauro Palmieri, Responsabile S.C. Patrimonio Immobiliare della ASL – ha dato una grossa accelerazione al programma di riduzione dei canoni passivi e per fine anno 2014 avremo un risparmio di € 150.000 >>.

Il Direttore Generale Isabella Mastrobuono precisa:

<< In pochi mesi in alcune realtà come Cassino, Ceccano, Ferentino è stato già possibile procedere ad un recupero e ad una ristrutturazione di immobili di proprietà portando al loro interno servizi che prima stavano in edifici in locazione. Abbiamo anche rinegoziato, riuscendo a dimezzarli, vecchi canoni e riorganizzato spazi e distanze che, in alcuni casi, erano enormi. Posso anche anticipare che a breve ad Anagni concentreremo nel presidio sanitario la medicina del lavoro, l’ufficio invalidi civili, il consultorio, il servizio veterinario, la neuropsichiatria infantile, etc.. Dunque non solo un forte risparmio per le casse della ASL che da fine anno supererà i 150.000 euro annui ma, concentrando servizi omogenei, abbiamo ridotto anche i fastidiosi spostamenti e le perdite di tempo ai nostri cittadini >>.