Brucia rifiuti pericolosi, denunciato dalla Forestale, rischia una condanna fino a 5 anni

23 settembre 2014 0 Di redazionecassino1

La forestale denuncia un cittadino per il reato di combustione illecita di rifiuti
Nei giorni scorsi il personale del Comando Stazione forestale di Anagni è intervenuto in modo incisivo su una segnalazione di combustione illecita di rifiuti.
Alcuni cittadini infatti, allarmati dalla notevole colonna di fumo nero che si era alzata a causa di un abbruciamento di materiale plastico nel Comune di Ferentino, avevano segnalato quanto notato al 1515, numero verde del Corpo Forestale dello Stato a servizio del cittadino per ogni criticità ambientale.
Il personale forestale, giunto sul posto, constatava che il materiale in fiamme era costituito da rifiuti di attività di demolizione e di costruzione, composti prevalentemente da sostanze sintetiche e plastiche che rilasciavano un odore acre intenso e fastidioso. Gli effetti nocivi che gli abbruciamenti di tali materiali provocano sull’ecosistema e la salute pubblica a causa dell’emissione di diossine e pcb sono ormai tristemente noti, sebbene ancora sottovalutati da chi si ostina a porli in essere.
I forestali hanno denunciato il responsabile dell’abbruciamento per il reato di combustione illecita di rifiuti, fattispecie penale introdotta di recente e punita con la reclusione fino a 5 anni.