Cantante neomelodico con il vizio della rapina, non esitava a sparare

26 settembre 2014 0 Di admin

Lo scorso 2 gennaio tentò di rapinare un distributore di carburante in via Prenestina, ferendo al piede un passante e fu arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina. Si tratta di un giovane di 23 anni, cantante neomelodico romano.
Ora, dopo accurate indagini, i Carabinieri gli hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, perché accusato di un’altra rapina, tentato omicidio, detenzione e porto illegale di arma da fuoco: l’episodio contestato si è verificato la sera del 31 dicembre 2013, sempre all’interno di un distributore di carburante sito in via delle Repubbliche Marinare ad Ostia e, in quella circostanza, l’uomo armato di una pistola calibro 9, tentò di rapinare l’incasso ai due dipendenti presenti. A seguito della reazione di uno dei due, il giovane gli sparò un colpo d’arma da fuoco all’addome, ferendolo gravemente.
Quelli che sin dai primi momenti dopo il suo arresto in flagranza in via Prenestina sembravano solo sospetti circa il suo coinvolgimento pure nel fatto di sangue dell’ultimo dell’anno del 2013 si sono trasformati in gravi indizi di colpevolezza che hanno consentito al Gip del Tribunale di Roma l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare nei suoi confronti.