Minacciano di impiccare 76enne di Veroli per la pensione, presa banda di rapinatori rumena

20 settembre 2014 0 Di admin

Hanno aggredito in casa due anziane di 76 e 81 anni, picchiandole e stringendo loro un cappio in torno al collo minacciandole di strangolarle se non avessero consegnato soldi e oggetti preziosi. È accaduto questa notte in località Fontana Fratta di Veroli e autori della rapina in abitazione è una banda di rumeni di età compresa tra i 20 e i 25 anni, di cui faceva parte anche una donna. Amati di coltello e con volto travisato, si sono introdotti nella casa rurale delle due donne picchiandole ma riuscendo ad estorcere il luogo in cui nascondevano i soldi della pensione solamente con la corda al collo di una delle due, minacciando di strangolarla. Si sono così impossessati di circa 800 euro e alcuni monili d’oro. A quel punto si sono dati alla fuga, ma l,allarme lanciato dai vicini che hanno sentito le urla delle malcapitate, ha fatto arrivare sul posto alcune pattuglie dei carabinieri delle compagnie di Anagni e Alatri coordinate rispettivamente dal Capitano Camillo Meo e dal parigrado Antonio Contente. Un intervento tempestivo che ha permesso ai militari di individuare i malviventi e, dopo un breve inseguimento, arrestarli recuperando per intero il bottino che è stato reso alle malcapitate. Per il gruppo, invece, si sono aperte le porte del carcere di Frosinone, eccezion fatta per la donna che è stata condotta al carcere femminile di Rebibbia. Si indaga per stabilire se altre rapine in abitazione, ugualmente cruente come quelle messe a segno la notte scorsa, possano essere ricondotte all’attività dello stesso gruppo.