Paga una prestazione sessuale 500 euro, poi ci ripensa e rapina la prostituta. Sessantenne in manette

27 settembre 2014 0 Di admin

Nel primo pomeriggio di ieri, nel centro storico di Roma, è accaduto che un signore sessantenne S. B., coniugato, disoccupato, notata una giovane ragazza romena passeggiare. Le si avvicinava, proponendole un lauto guadagno in cambio di una prestazione sessuale. Dopo aver pattuito la somma di 500 euro, l’uomo la faceva salire a bordo della propria autovettura conducendola presso un hotel del basso reatino. Al termine della prestazione sessuale, la giovane ragazza riceveva quanto pattuito mediante la consegna di una banconota di cinquecento euro. Il sessantenne, mentre era alla guida della propria autovettura per rientrare a Roma, improvvisamente ha fermato il mezzo e dopo aver strappato la borsa di mano alla giovane prostituta, si è appropriato della banconota consegnatele precedentemente facendola scendere dall’auto con forza minacciandola di essere armato di una pistola. La giovane donna, prontamente soccorsa dai carabinieri operanti intervenuti su sua segnalazione sull’utenza 112, facevano scattare subito le ricerche attraverso la centrale operativa provinciale. Qualche minuto più tardi, una gazzella della compagnia carabinieri di Poggio Mirteto intercettava l’autovettura condotta dal rapinatore lungo la Salaria e dopo un breve inseguimento riusciva a bloccarne la marcia. L’uomo è stato arrestato e tradotto in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria, con la pesante accusa di rapina.