Trasporti verso la Folcara, “Onda d’Urto” scrive al sindaco Petrarcone e all’on. Smeriglio

11 settembre 2014 0 Di redazionecassino1

Si riaprono le scuole ed i corsi universitari alla Folcara ed i problemi relativi ai trasporti sono tutti ancora irrisolti. Per questi motivi gli studenti appartenenti al movimento Onda d’Urto” scrivono una lettera aperta al sindaco di Cssino, avv.Petrarcone, e all’on. Smeriglio. Di seguito il testo della missiva.
“Egregio Signor Sindaco,
Onorevole Smeriglio,

essendo Cassino una città universitaria, che annualmente accoglie un numero rilevante di studenti pendolari, vogliamo ricordare alle Signorie Loro l’impegno profuso dall’associazione Onda D’Urto (intervista al Sig. Sindaco di Cassino, documentario realizzato sul percorso pedonale stazione – Folcara, e l’intervento radiofonico sul trasferimento), al fine di sensibilizzare le istituzioni all’impegno teso alla risoluzione dei problemi di trasporto da e verso il campus Folcara.
In particolare, ci preme sottolineare il disagio a cui sono sottoposti gli studenti per quanto concerne il numero delle corse che collegano Cassino al Campus Folcara e, soprattutto, l’elevato costo sostenuto dagli studenti, talvolta insostenibile per alcune famiglie (quantificato in 1 euro per ogni singola corsa di appena pochi minuti!).
Alla luce di quanto esposto proponiamo, prima d’ogni cosa, di applicare le seguenti agevolazioni tariffarie, a titolo di sostegno al diritto allo studio, calcolate sulla base della fascia ISEE di appartenenza, così come sotto riportato:
– studenti con indicatore ISEE da € 0 a € 6.000 esonero completo del costo dell’abbonamento;
– studenti con indicatore ISEE da € 6.000 a € 10.000 sconto del 50% sul costo dell’abbonamento;
– studenti con indicatore ISEE da € 10.000 a € 18.000 sconto del 25% sul costo dell’abbonamento.
Inoltre chiediamo che il numero delle corse sia incrementato, quanto meno negli orari di maggiore affluenza.

Facciamo pertanto appello alla sensibilità delle istituzioni, perché il diritto allo studio sia sostenuto in tutte le sue forme e con ogni mezzo, per favorire il più possibile gli studenti, con una attenzione particolare alle situazioni economicamente svantaggiate.

Restiamo disponibili per un eventuale incontro.”