Giorno: 5 ottobre 2014

5 ottobre 2014 0

Basket serie C: Esordio casalingo amaro per Sora 2000 contro la Virtus Aprilia (65-66)

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

E’ iniziata in maniera amara per Expert Lucarelli N.B. Sora 2000 l’esordio casalingo nel campionato nazionale di serie C. I Ragazzi di coach Polidori escono sconfitti (65 – 66) dal PalaPanico, contro la compagine apriliana della Virtus, compagine ricca di giovani tecnicamente esperti e aggressivi. Una gara giocata ad alti ritmi e a grande intensità in cui sono emerse le qualità di Johnson (24), Iannarilli (13) e Fiorini (9). Nel complesso , quella messa in mostra dalla NB Sora 2000 è stata una prova collettiva non entusiasmante, con il solo Johnson (lasciato troppo solo dai compagni) e Iannarilli che, dimostrano di essere in partita. Per l’ Aprilia: Coppa, Santilli e Gabrielli sono le spine sul fianco ciociaro, infatti partono con le marce alte, conquistando il primo vero break del match. Il Sora risponde con carattere, chiudendo in rimonta i primi 10′ minuti di gioco. Con delle buone giocate di capitan Fiorini e compagni. E’ Iannarilli che sul suono della sirena realizza il canestro del sorpasso (17-16). Nel secondo periodo i padroni di casa provano scappar via, anche perché Iannarilli apre la seconda frazione con 2 triple consecutive, portando sul +7 i biancocelesti locali . Aprilia si conferma squadra molto compatta, capace di restare in scia degli avversari grazie alle giocate di Pitton, sempre prezioso in uscita dalla panchina. Ciò nonostante é ancora Sora a comandare, aggiornando sul +10 il massimo vantaggio della gara. Aprilia però resta incollata agli avversari, andando al riposo lungo con sole 6 lunghezze da recuperare (36-30). All’inizio del terzo quarto i ragazzi di coach Polidori, allungano nuovamente il vantaggio, ma il tecnico sorano è piuttosto contrariato dai tanti viaggi in lunetta concessi ad Aprilia. Ciò nonostante arriva il +13 per i padroni di casa, conquistato neanche a dirlo da un grande Johnson, che chiuderà a 24 punti e 11 rimbalzi la sua prima uscita in maglia biancoceleste. Gli ospiti però non molla di un centimetro, evidenziando grandissima concentrazione nel momento probabilmente più delicato del match. Gli ragazzi di coach Sardo infatti mordicchiano parte dello svantaggio, trovando giocate importanti da parte di Santilli e un buon Gabrielli, chiudendo il parziale su -7 (52-45). Si rientra in campo per il quarto e ultimo parziale che inizia con grande foga e pressing da parte degli ospiti, riaccendendo clamorosamente il mach. L’NB Sora sente parecchia pressione alle spalle, gestendo male il vantaggio a disposizione. Molto importanti a questo proposito Coppa e Pitton, con quest’ultimo che a 7′ minuti dalla fine riporta sul -2 (57-55) gli ospiti. Il sorpasso avviene a pochi minuti dalla fine e ci pensa il giocatore della Virtus, Gabrielli, anche perché Fiorini e compagni non riescono a centrare il cerchio per diversi minuti, perdendo quelle certezze che avevano caratterizzato la prima parte di gara. Non a caso ad un minuto dalla fine gli ospiti sono sul +3 (62-65), con Gabrielli che ha in mano anche i liberi della staffa. Il play pontino però sbaglia entrambe le conclusioni, permettendo ai padroni di casa ad un clamoroso aggancio. Iannarilli infatti realizza una tripla pazzesca a 5” secondi dalla fine, riportando il punteggio in perfetta parità (65-65). E’ proprio lo stesso Iannarilli a commettere fallo a fornire all’ Aprilia ancora una chance, colta su un vassoio d’argento un buon Coppa, infilando dalla lunetta il libero della vittoria. Per i ragazzi di Polidori infatti non c’é più tempo, con la sirena finale che regala alla Virtus Aprilia una meritata vittoria. Polidori a fine gara: “Esordio amaro per risultato e prestazione. E’ vero che siamo stati sempre sopra nel punteggio ma mai abbiamo dato la sensazione di avere in pugno la gara. Troppi errori nell’ultimo quarto troppi i confronti diretti persi, Aprilia da squadra esperta ne ha giustamente approfittato. Rammarichi? Nessuno in particolare, forse abbiamo tirato pochi tiri liberi eppure in area ci siamo andati spesso, si vede che siamo tutti in rodaggio, mi dispiace aver perso Alessandro Motta definitivamente solo poche ore prima della gara. In Società siamo consapevoli che la nostra squadra ha per convinzioni tecniche ed economiche ha fatto delle scelte che ci porteranno a giocare un campionato dove qualche volta si vincerà e qualche volta si tornerà a casa senza punti in classifica, siamo sostanzialmente giovanissimi, però perdere partite come quella di ieri sera da fastidio e non ci aiuta a crescere. I migliori? Non mi piace parlare dei singoli diciamo che siamo tutti colpevoli di questo passo falso ma statene certi che sapremo immediatamente riprenderci.”

Expert Lucarelli N.B. Sora 2000 65 – Virtus Aprilia 66 Parziali: 17-16 / 19-14 / 16-15 / 13-21 Expert Lucarelli N.B. Sora 2000: Caldarozzi 2, Testa n.e., Myers 6, Mariani 7, Serra 4, Chiari 0, De Vittoris n.e., Fiorini 9, Iannarilli 13, Johnson 24; Coach: Polidori Virtus Aprilia: Puleo 2, Coppa 17, Santilli 15, Gabanella 0, Bucci 0, Bruni 0, Pitton 12, Di Biase 6, D’Appollonio n.e., Gabrielli 14; Coach: Sardo

5 ottobre 2014 0

Incidente tra auto davanti al vecchio ospedale di Cassino, due uomini in prognosi riservata – LE FOTO

Di admin

E’ grave il bilancio dell’incidente stradale avvenuto questa mattina in via Di Biasio a Cassino di fronte al vecchio ospedale De Posis. A scontrarsi sono stati due mezzi, una Fiat 500 con a bordo due 80enne di Cassino, e una Mercedes su cui viaggiavano due 30enni. Ad avere la peggio sono stati i due amici anziani. Per liberarli dai rottami dell’auto sono dovuti intervenire i vigili del fuoco. Immediatamente trasportati al Santa Scolastica, per uno dei due è stato necessario trasferirlo in eliambulanza all’Umberto I di Roma. Entrambi sono in prognosi riservata. I due ragazzi, invece, se la sono cavata solo con lievi traumi.