Giorno: 14 ottobre 2014

14 ottobre 2014 0

Scompare sugli altipiani di Arcinazzo a Piglio, timori per un 60enne

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Si teme per la sorte di un 60enne che, da ieri pomeriggio, ha fatto perdere le proprie tracce sugli Altipiani di Arcinazzo, nel territorio del comune di piglio. Il furgone dell’uomo, uscito pare per cercare funghi, è stato ritrovato intorno alle 17 ma di lui nessuna traccia. All’allarme lanciato hanno risposto carabinieri, e vigili del fuoco intervenuti sul posto con unità cinofile e tas gli esperti della ricerca e soccorso a persona. Quella che sta per cominciare è la seconda notte all’addiaccio per l’uomo.

14 ottobre 2014 0

Non gli rende i dieci euro e lui le incendia il portone di casa, 25enne in manette a Frosinone

Di admin

Non gli restituisce i dieci euro che le aveva prestato e per vendetta le incendia il portone di casa. E’ accaduto a Frosinone dove un 25enne ha seminato il panico cospargendo di benzina il portone del palazzo in cui alloggia la donna debitrice della piccola somma, per poi appiccare il fuoco. Il fuco e il fumo ha invaso la tromba delle scale annerendo le pareti e generando paura tra i condomini. L’intervento dei pompieri è servito a domare il rogo, quello dei carabinieri, ad individuare ed arrestare il giovane per danneggiamento seguito da incendio aggravato.

14 ottobre 2014 0

Rubano una radio palmare in dotazione ad un poliziotto e la rivendono su Ebay, indagini della questura di Fondi

Di admin

Rubano una radio palmare ad un poliziotto del casertano e tentano di rivendono su ebay, a scoprirlo sono stati gli agenti della polizia di Fondi che, indagando su alcune truffe on line, si sono imbattuti nella singolare offerta. Il palmare era del tutto simile a quelli in uso alla polizia, non solo, ma sulla foto dell’apparecchio acceso erano ben visibili i canali su cui lo strumento era sintonizzato, che era quello della polizia. Inoltre tra gli accessori non vi era il caricabatterie, le istruzioni ma solo con un alimentatore esterno per farlo funzionare. La segnalazione è stata passata ai loro colleghi di milano dato che il venditore era di quella zona, i quali hanno scoperto il ricettatore, un 48enne di Novara denunciato.

14 ottobre 2014 0

A tre giornate dall’inizio, prime prove di fuga

Di redazionecassino1

Dopo le prime tre giornate del campionato Csi 2014-15 vede già le prime formazioni in fuga e a punteggio pieno. Nel girone ‘A’ guidano la classifica, con nove punti, Professional Sevice e Cenceglie Sora 2008. Terza posizione, a quota sette, Caffè Retrò Aquino. Le due capolista, infatti, guadagnano i tre punti con due vittorie esterne, rispettivamente contro Real Acquafondata, per Professional Service che si impone 0 a 1, mentre Cenceglie Sora batte in trasferta 1 a 2 Terelle. Il piccolo passo falso che blocca sul pareggio, a reti inviolate, Caffè Retrò Aquino nel derby con Amatori Aquino. Nel girone ‘B’ a guidare la classifica troviamo Amatori Vallemaio e A.C. San Giorgio 1996 entrambe vittoriose, con lo stesso risultato di 1 a 0, contro Amatori Coreno e Tredici Gradi Cassino. nel girone fa spicco le vittorie dilaganti per 7 a 1 di Atletico Pontecorvo su Amatori Calcio Belmonte e il 5 a 1 inflitto al Bellaria F.C. da Scauri. Nel girone ‘C’ solo Sporting Pietravairano a punteggio pieno dopo le prime tre giornate. Nove i punti in classifica della formazione campana che si impone 3 a 1 nel derby campano con Atletico Marzano Appio. A quota sette Collecedro che ha ragione del Cervaro 2012 per 3 a 1. New Team e Yammo.it guidano la classifica del girone ‘D’ a quota sette punti. New Team si impone 3 a 2 contro F.lli Bruno mentre Yammo.it non va oltre il pareggio, 1 a 1, contro Vairano Scalo. F. Pensabene

14 ottobre 2014 0

Predoni nell’area di servizio dell’A1 a Cassino, la Stradale denuncia tre napoletani

Di admin

Nella tarda serata di ieri, i dipendenti del punto di ristoro Autogrill dell’area di servizio Casilina ovest dell’A1, hanno segnalato il furto di diversi prodotti alimentari, sottratti dagli scaffali, ad opera di tre giovani che subito dopo si sono allontanati a bordo di una Opel Zafira. Ricevuta la comunicazione dell’avvenuto furto, le pattuglie della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino si sono posizionate lungo la carreggiata sud dell’autostrada A1 all’altezza dell’omonimo casello dove, poco dopo, hanno intercettato l’Opel Zafira indicata che, a velocità sostenuta, si dirigendo in direzione Napoli. Dopo un inseguimento durato diversi minuti, gli equipaggi della Polizia Stradale sono riusciti ad intercettare l’autovettura che è stata tempestivamente bloccata poco prima di raggiungere lo svincolo di S. Vittore. Gli uomini della Sottosezione, pertanto, hanno procededuto al controllo dei tre occupanti, uno dei quali indossava una t-shirt di colore giallo corrispondente proprio a quella segnalata nell’immediatezza del fatto. Quindi hanno eseguito una minuziosa ispezione del veicolo all’interno del quale sono stati rinvenuti 4 grossi pezzi di formaggio, salumi di vario tipo, 6 litri di olio extravergine in lattine di alluminio, nonché numerose confezioni di cioccolato e caramelle per un valore complessivo superiore a 500 euro. Le tre persone, tutte originarie di Napoli, di età compresa tra i 30 e 35 anni, dopo essere state sottoposte ai rilievi fotosegnaletici sono state deferite in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di furto aggravato in concorso. Al termine degli accertamenti e riscontri di polizia giudiziaria, i prodotti alimentarisono stati restituiti al titolare dell’esercizio Autogrill che ha ringraziato gli operatori di Polizia per il prezioso contributo e la prontezza dimostrata.

14 ottobre 2014 0

Colle Canne, nuova diffida del Comune all’impianto di biomassa, ma la ditta inizia lo stesso i lavori

Di redazionecassino1

“Nonostante il Comune abbia provveduto venerdì 10 ottobre ad inviare un diniego all’effettuazione dei lavori, questa mattina la ditta Azienda Agricola (Alessio Carlino) ha ugualmente iniziato i lavori, in località Colle Canne, per un impianto a biomassa e di stagni naturali a servizio della ditta stessa. Molti residenti allarmati, hanno protestato in Comune. Accertato quanto finora fatto presente, immediatamente la Polizia Locale si è recata sul posto per notificare nuovamente ai responsabili della ditta la comunicazione attraverso la quale il Comune ribadisce il diniego ad iniziare i lavori. Infatti, per lavori di questo tipo non è consentita la presentazione della Scia – così come fatto dall’azienda in questione – ma la presentazione di un Piano di Utilizzazione Aziendale (Pua) che ‘previa indicazione dei risultati aziendali che si intendono conseguire, dovrà evidenziare la necessità di derogare alle prescrizioni relative ai limiti dimensionali massimi degli annessi agricoli ai sensi e per gli effetti dell’articolo 55 comma 10 della stessa legge regionale n. 38.’ Ciò significa che la ditta deve presentare un progetto che dapprima deve essere sottoposto al parere di una commissione di agronomi, poi presentato e discusso nell’apposita commissione consiliare competente ed infine essere portato in sede di Consiglio Comunale per l’approvazione. Pertanto siamo convinti che la ditta ragionevolmente, anche nel proprio interesse, osserverà quanto disposto dal Comune di Cassino.” È quanto emerge in una nota a firma del vicesindaco Mario Costa

14 ottobre 2014 0

Fratture del femore, a Frosinone si opera nei tempi standard 48-72 ore

Di redazionecassino1

Nei giorni scorsi gli organi di informazione hanno ripreso e rilanciato notizie sulle quali la ASL aveva già dato contezza ufficialmente in data 22 settembre scorso. Occorre precisare che i dati presi in esame nello scorso fine settimana si riferiscono ad anni precedenti ed in particolare alla situazione esistente a fine 2013. La nuova organizzazione di percorsi ed azioni – come pure la stessa Regione ha chiarito – ha già dato e sta continuando a dare risultati che hanno ricondotto l’attività negli standard previsti dal Ministero. La riorganizzazione delle sale operatorie, l’incremento di personale e delle performance integrate ortopedici – anestesisti ha richiesto tempi tecnici con evidenti ricadute positive in termini di risultati.

«Nelle fratture di femore degli over 65 – spiega il Dott. Lorenzo Ingegno, Primario di Ortopedia e Direttore del Dipartimento di Scienze Chirurgiche – la comorbilità è un elemento che ritarda l’intervento operatorio e non è rilevabile dai dati in esame. Ciò vuol dire che i diabetici scompensati o chi è affetto da BPCO (broncopatia cronico ostruttiva) etc., possono essere operati di frattura di femore solo dopo che le altre patologie sono state stabilizzate. Detto questo precisiamo che – continua il Dott. Lorenzo Ingegno – la decisa spinta riorganizzatrice della Prof.ssa Mastrobuono su tutti gli aspetti determinanti alla riuscita (più personale, sala operatoria dedicata con 6 sedute settimanali, riorganizzazione dei percorsi dall’ingresso al Pronto Soccorso all’intervento dell’ortopedico) e la grande collaborazione/integrazione con gli anestesisti diretti dalla Dott.ssa Sandra Spaziani permette oggi di operare mediamente nelle 48-72 ore».

«Già dal secondo semestre di quest’anno, come pure la Regione ha rilevato – aggiunge il Direttore Generale Isabella Mastrobuono – a Frosinone la situazione è nettamente migliorata e rientrata negli indici delle norme. Grazie anche al forte impulso degli anestesisti e degli ortopedici, che qui desidero ringraziare, in assenza di altre patologie oggi a Frosinone l’85% dei pazienti con fratture di femore viene operato entro 48-72 ore ed il restante 15% dopo un’attesa media di c.a. 5 giorni».

14 ottobre 2014 0

Ancora un colpo notturno a Euronics di Alatri, due colpi in pochi mesi

Di admin

Con un buco scavato nel muro si sono introdotti all’interno del magazzino di Euronics nel centro commerciale Le pigne ad Alatri e, dallo stesso buco, hanno fatto uscire materiale per circa 5 mila euro, anche se la stima della refurtiva è ancora da accertare. I malviventi hanno agito questa notte ma a evitare il perfetto compimento del furto ci ha pensato il sistema di allarme e il tempestivo intervento dei carabinieri che li ha messi in fuga prima di riuscire a portar via più merce di quanto già non ne avessero preso. La filiale alatrense di Euronics è particolarmente gettonata dato che quello della scorsa notte è in secondo furto, con lo stesso sistema del buco, a distanza di pochi mesi.

14 ottobre 2014 0

Una sede per l’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra a Cassino

Di admin

Una nuova sede per l’associazione nazionale vittime civili di guerra della provincia di Frosinone. Un riconoscimento importante che coincide con l’evento nazionale che si terrà nella città martire. La macchina organizzativa procede a ritmo serrato per definire gli ultimi dettagli della Giornata della Pace e della Solidarietà. La manifestazione realizzata dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di guerra porterà a Cassino circa 2 mila persone Sabato 18 ottobre. Il programma della giornata è stato messo a punto con la collaborazione di tanti partners. La giornata costituisce il proseguo del raduno regionale che si è tenuto a Cassino il 28 settembre dello scorso anno. Il presidente nazionale Giuseppe Castronovo, il presidente regionale Antonio Bisegna e il presidente provinciale di Frosinone Giovanni Vizzaccaro hanno strettamente collaborato per rendere unica la manifestazione che vuole essere un ponte di viva memoria con le nuove generazioni. L’evento ha incontrato il sostegno dell’amministrazione comunale e, in primis, del sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone che ha accolto con entusiasmo la proposta di realizzare nella città martire la manifestazione di spessore nazionale. La possibilità di scegliere Cassino come sede per la giornata nazionale dell’Associazione è stata espressa lo scorso anno in occasione del raduno regionale. In quella circostanza il sindaco Petrarcone ha messo a disposizione tutte le risorse necessarie per realizzare il progetto con grande impegno credendo nel valore della manifestazione. Il consigliere comunale nonché coordinatore generale dell’evento Antoine Tortolano, ha affermato: “Il Comune di Cassino ha dato il giusto valore all’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra anche attraverso la destinazione di una sede presso l’Historiale”. La manifestazione sarà infatti la conclusione ideale del percorso commemorativo realizzato in occasione del 70esimo anniversario della distruzione della città martire e dell’abbazia.