Giorno: 16 ottobre 2014

16 ottobre 2014 0

Inchiesta sui 30 milioni destinati a bonifica di Borgo Montello, la Green Holding si difende

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

La società Green Holding rimasta coinvolta in una inchiesta giudiziaria per peculato svolta dalla Questura di Latina e coordinata dalla procura dello stesso capoluogo di provincia, rigetta ogni accusa. Tutta la vicenda ruota intorno ai finanziamenti pubblici, circa 30 milioni di euro, che l’azienda Indeco, controllata Green Holding, avrebbe dovuto accantonare per gestire la fase di chiusura della discarica di Borgo Montello. Soldi che secondo la procura, sarebbero finiti altrove. Per questo, in sei, tra amministratori della società e commercialisti,  sono stati oggetto di misure cautelati. In una nota stampa la stessa Green Holding fa sapere: “In ottemperanza  alla normativa vigente, la Ind.eco S.r.l. ha correttamente accantonato gli importi della gestione post-mortem della discarica nei propri bilanci di esercizio. La Società Ind.eco S.r.l. gestisce la discarica di Borgo Montello (LT) nel pieno rispetto della normativa ambientale vigente, sia per gli invasi operativi che per quelli in gestione post-mortem e ciò anche per gli invasi in relazione ai quali è ormai decorso il periodo di post-mortem, originariamente previsto dalle normative regionali e per i quali la Società continua a prendersene adeguatamente cura (i.e smaltimento percolato e rete captazione del biogas). Pertanto il Gruppo Green Holding esprime il proprio stupore verso le indagini in corso, ma consapevole di aver agito conformemente alle leggi, è certo che la magistratura appurerà presto la totale insussistenza dei fatti”.

16 ottobre 2014 0

Le Frecce tricolore per la Giornata della Pace e della Solidarietà

Di admin

Oltre duemila persone attese, nove enti coinvolti e 71 anni di storia e di testimonianze. Questi i numeri della manifestazione che si terrà sabato 18 ottobre a Cassino realizzata dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra. Una giornata straordinaria di levatura nazionale che costituirà la conclusione ideale delle celebrazioni per il 70esimo anniversario della distruzione della città martire e dell’abbazia di Montecassino. Tanti gli eventi che si susseguiranno nella Giornata della Pace e della Solidarietà curata in ogni dettaglio dal presidente nazionale dell’ANVCG Giuseppe Castronovo, insieme al presidente regionale Antonio Bisegna e al presidente provinciale di Frosinone Giovanni Vizzaccaro e di concerto con il sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone il tutto coordinato dal consigliere comunale Antoine Tortolano. Il programma della manifestazione prevede l’apertura dei lavori alle ore 9 presso il teatro Manzoni con un momento di grande suggestione: la proiezione del documentario “La battaglia di Montecassino, memorie di un martirio”. Al termine prenderà la parola il presidente nazionale dell’associazione Giuseppe Castronovo che ha sempre voluto evidenziare l’importanza del coinvolgimento dei ragazzi e degli studenti perché l’ANVCG offre alle nuove generazioni la storia delle vittime civili di guerra come “donazione di vita”. Diverse le autorità che hanno garantito la propria presenza alla manifestazione e che prenderanno la parola per un breve saluto. Sarà presente anche una delegazione polacca costituita dal consigliere regionale Pawel Bartnik, dalla direttrice dell’istituto Montecassino di Stetino Bozena Los-Nowak, dalla direttrice della scuola Montecassino Ewa Bartnik e dal vice-campione mondiale Maminski. Lo spirito della giornata non sarà soltanto commemorativo e rivolto al passato. In questo senso è stato organizzato il convegno durante il quale saranno esposti interventi e testimonianze sulle battaglie di Montecassino sui mancati risarcimenti alle vittime delle violenze di guerra nel Frusinate e sugli ordigni bellici ancora inesplosi. Spazio ai più giovani con la premiazione del concorso di idee nelle scuole. Dopo le conclusioni, ci sarà un momento solenne in piazza Marconi presso il Parco Vittime Civili di Guerra e per finire tutti con il naso all’insù per assistere al passaggio delle Frecce Tricolore della prima squadra aerea del Nucleo Protezione Civile di Sabaudia con a capo il colonnello Cestre.

16 ottobre 2014 0

Domenica il comune di Cassino alla marcia della pace Perugia-Assisi

Di admin

“Domenica 19 ottobre si svolgerà la marcia della pace Perugia-Assisi, 55 anni dopo la prima promossa dal filosofo Aldo Capitini. Un’occasione per tornare a manifestare contro tutte le guerre anche contro quelle umanitarie.” A dichiararlo l’assessore Riccardo Consales che domenica prendere pare alla manifestazione insieme ad una delegazione del Comune di Cassino. “La Marcia Perugia-Assisi non è una semplice manifestazione, non è un qualsiasi corteo, non è una forma di protesta. È un’assemblea itinerante – ha sottolineato Consales – durante la quale il popolo della Pace si autoconvoca e si mette in cammino. Per queste ragioni è importante che una città come Cassino che ha subito gli orrori della guerra e la distruzione dell’Abbazia sia presente e rappresentata anche a livello istituzionale. A tal proposito il Comune di Cassino ha organizzato un pullman, con partenza alle ore 5 di domenica mattina da Piazza Nicholas Green, per raggiungere Perugia e vivere tutti insieme, giovani e meno giovani, associazioni e volontari, una giornata dal grande valore civico ed all’insegna della Pace.”

16 ottobre 2014 0

In tre rubano nella casa di una 80enne, cittadino insegue i ladri e li fa arrestare dai carabinieri

Di admin

I Carabinieri della Stazione Roma Piazza Farnese hanno arrestato 3 cittadini italiani, due donne ed un uomo di 27, 36 e 38 anni, con l’accusa di furto aggravato ai danni di una 80enne, residente in via Belloni, al quartiere Ardeatino.

Tanto semplice quanto efficace il trucco studiato dalla banda per mettere a segno il colpo, approfittando della buona fede dell’anziana.

Una delle donne è entrata nel condominio, ubicato nei pressi del parco di Tor Marancia, seguendo la vittima che rincasava. Spacciandosi per un’ospite degli inquilini del piano superiore, ha bussato alla porta dell’anziana chiedendole se una perdita d’acqua verificatasi nell’appartamento soprastante avesse provocato danni anche a casa sua.

Con questa scusa la donna ha ottenuto dall’anziana vittima di poter effettuare un sopralluogo  all’interno dell’appartamento per cercare la perdita d’acqua, lasciando aperta la porta di casa così da consentire l’ingresso furtivo della complice che in pochi minuti ha rubato denaro e gioielli.

Mentre l’anziana signora andava a verificare se fosse vero che al piano di sopra c’era stata una perdita, le due donne scendevano in strada dove ad attenderle vi era un uomo operante con funzioni di palo che le aspettava in macchina in compagnia di un bambino.

Tutta la scena veniva notata da un passante che si era insospettito nel vedere l’azione delle donne mentre entravano nel palazzo seguendo l’anziana e che aveva quindi atteso all’esterno, per poi seguire il gruppo di ladri, chiamando il pronto intervento 112 e fornendo notizie sugli spostamenti del gruppo.

Percorsi pochi chilometri, l’auto con i ladri è stata intercettata da una pattuglia dei Carabinieri della Stazione Roma Piazza Farnese sul Lungotevere. I tre hanno cercato di fuggire e disfarsi di parte della refurtiva, lanciandola dall’auto in corsa, ma sono stati raggiunti e bloccati. Recuperata tutta la refurtiva che è stata restituita all’anziana vittima. Dopo l’arresto, i ladri sono stati accompagnati in caserma, dove rimarranno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo.

16 ottobre 2014 0

Scomparsi nel nulla 30 milioni destinati a bonifica della discarica di Borgo Montello a Latina, 6 indagati per peculato

Di admin

Indagando sulla gestione della discarica di Borgo Montello a Latina, la procura Pontina ha scoperto come 30 milioni di euro destinati alla bonifica della discarica, invece, sono finiti in una serie individuato la distrazione di 30 milioni di euro siano finiti nelle tasche di sei persone, tra amministratori della società Gruppo Holding e commercialisti. Questa mattina le questure di Latina, Milano, Bergamo, Brescia, Padova e Rapallo hanno fatto scattare una operazione nel corso della quale sono state notificare le ordinanze di arresti domiciliari e applicazioni di braccialetti elettronici per gli indagati ai quali si contesta il reato di peculato. Nel corso dell’operazione sono state effettuate anche una serie di minuziose perquisizioni in vari uffici e abitazioni.

Ad innescare le indagini è stata una associazione ambientalista della provincia di Latina che ben presto ha portato gli investigatori della questura di Pontina comandata dal questore De Matteis, sulle tracce di 30 milioni di euro, finanziamento pubblico destinati alla attività di post gestione degli invasi di discarica esauriti, quindi destinati alla bonifica del sito pontino gestito dalla società Indeco (controllata Green Holding) una volta che la discarica viene dichiarata chiusa. Gli indagati, con quella somma, avrebbero avviato operazioni di finanziamento senza garanzie, tra le società controllate del gruppo Green Holding su conti correnti intestati a due società con sede in Lussemburgo che tenedono a loro volta delle quote del capitale sociale della stessa Green Holding.

Foto Giuseppe Miele