Giorno: 25 ottobre 2014

25 ottobre 2014 0

Furti e rapine, arrestati un 24enne ed un 25enne a Ferentino

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Dalla tarda serata di ieri in Ferentino e Frosinone, i Carabinieri della Compagnia di Anagni, nell’esecuzione di un servizio di controllo del territorio a largo raggio finalizzato alla repressione dei reati, in particolare furti e rapine, al quale hanno partecipato circa venti militari, hanno tratto in arresto per i reati di “rapina impropria e resistenza a pubblico ufficiale” P.V.L., 24enne ed A.M.C., 25enne, entrambi cittadini rumeni, quest’ultimo già censito per numerosi reati sia contro il patrimonio che la persona ed anche recentemente tratto in arresto per reati analoghi.

Nelle prime ore della mattinata odierna in zona ASI di Ferentino i militari operanti notavano un’autovettura sospetta che faceva da staffetta ad un autocarro Fiat Iveco. Alla richiesta da parte dei Carabinieri di fermarsi, sia il conducente dell’autovettura che quello dell’autocarro, acceleravano bruscamente la loro corsa al fine di sottrarsi al controllo. Iniziava un inseguimento anche con il supporto delle altre pattuglie impegnate nel predetto servizio, con i due rumeni che, nel tentativo di speronare le autovetture in dotazione all’Arma, si davano a precipitosa fuga su limitrofa strada sterrata cercando di dileguarsi venendo però immediatamente rintracciati e tratti in arresto.

Sull’autocarro, che era stato rubato ad una ditta di Supino, i militari rinvenivano anche 500 litri di gasolio, sottoposti a sequestro unitamente al veicolo

25 ottobre 2014 0

Disastro sull’A1, il comunicato di Autostrade

Di admin

Il bilancio della tragedia è ancora in corso ma comunque la stima è senza precedenti. Le vittime sarebbero comprese tra le sei e le nove con feriti gravi. Questo il comunicato ufficiale diramato dalla Società autostrade alle 8 di questa mattina. “Autostrade per l’Italia comunica che sulla A1 Milano – Napoli intorno alle ore 5.00 nel tratto tra Valmontone e la Diramazione Roma Sud in direzione Firenze è avvenuto un grave incidente originato dal tamponamento di un van con 9 persone a bordo e un autocarro leggero. Cinque persone sono decedute sul colpo. Dei cinque feriti ricoverati in ospedale è deceduta anche una bambina subito apparsa gravissima. Autostrade per l’Italia consiglia agli utenti diretti a Nord oltre ad utilizzare l’uscita di San Cesareo, di percorrere tutta la D19 fino al GRA per poi riprendere la A1 sia dalla A24 che dalla Diramazione Roma nord per Firenze. Sul luogo dell’evento sono intervenute le pattuglie della Polizia Stradale, i Vigili del Fuoco, il personale della Direzione 5° Tronco di Fiano Romano, i soccorsi meccanici e Sanitari”. Foto repertorio

25 ottobre 2014 0

Tragico schianto sull’A1 alla diramazione Roma Sud, si temono nove morti

Di admin

Tragico come non mai il bilancio dell’incidente stradale avvenuto questa notte alla diramazione Roma sud sull’autostrada Roma Napoli, tra due furgoni di stranieri. Sarebbero nove le vittime e alcuni i feriti tra i quali alcuni bambini. Il sinistro sarebbe avvenuto per un tamponamento tra un furgone di rumeni diretti in patria e un altro di magrebini. Coinvolte anche altre auto e autoarticolati. Ermanno Amedei

25 ottobre 2014 0

Torna l’ora solare, stanotte lancette indietro di un’ora

Di redazionecassino1

Fra sabato 25 e domenica 26 ottobre torna l’ora solare, alle due di questa notte, infatti, bisognerà spostare le lancette degli orologi un’ora indietro. Se questa operazione prelude all’arrivo dell’inverno, ha un duplice vantaggio per gli italiani, la possibilità di dormire un’ora in più e aver risparmiato sul consumo di energia elettrica. La prossima ora legale, nel 2015, arriverà il prossimo 29 marzo. Per quest’anno la società Terna, responsabile della gestione dei flussi nazionali di energia elettrica ad alta tensione, aveva stimato un risparmio di consumi pari a oltre 550 milioni di kilowattora, per quasi 100 milioni di euro. Dal 2004 al 2013 l’Italia ha risparmiato circa 6,6 miliardi di kilowattora per circa 950 milioni di euro di minor costo. Dal 1996 tutti i Paesi dell’Unione Europea più la Svizzera adottano lo stesso calendario per l’ora legale. In Italia l’ora legale ha origini antiche, infatti, nasce come misura di guerra nel 1916, rimanendo in uso fino al 1920. Tra il 1940 e il 1948 fu ripristinata ed abolita diverse volte a causa della Seconda Guerra Mondiale. Venne infine adottata definitivamente nel 1965, in periodo di crisi energetica; essa andava in vigore dall’ultima domenica di maggio all’ultima domenica di Settembre. Tale periodo fu esteso nel 1980 portando l’inizio alla prima domenica di aprile e successivamente nel 1981 portandolo all’ultima domenica di marzo. Un ulteriore prolungamento fu deciso nel 1996, quando il termine fu spostato all’ultima domenica di ottobre, per un totale di sette mesi.