Fratture del femore, a Frosinone si opera nei tempi standard 48-72 ore

14 ottobre 2014 0 Di redazionecassino1

Nei giorni scorsi gli organi di informazione hanno ripreso e rilanciato notizie sulle quali la ASL aveva già dato contezza ufficialmente in data 22 settembre scorso.
Occorre precisare che i dati presi in esame nello scorso fine settimana si riferiscono ad anni precedenti ed in particolare alla situazione esistente a fine 2013.
La nuova organizzazione di percorsi ed azioni – come pure la stessa Regione ha chiarito – ha già dato e sta continuando a dare risultati che hanno ricondotto l’attività negli standard previsti dal Ministero.
La riorganizzazione delle sale operatorie, l’incremento di personale e delle performance integrate ortopedici – anestesisti ha richiesto tempi tecnici con evidenti ricadute positive in termini di risultati.

«Nelle fratture di femore degli over 65 – spiega il Dott. Lorenzo Ingegno, Primario di Ortopedia e Direttore del Dipartimento di Scienze Chirurgiche – la comorbilità è un elemento che ritarda l’intervento operatorio e non è rilevabile dai dati in esame. Ciò vuol dire che i diabetici scompensati o chi è affetto da BPCO (broncopatia cronico ostruttiva) etc., possono essere operati di frattura di femore solo dopo che le altre patologie sono state stabilizzate.
Detto questo precisiamo che – continua il Dott. Lorenzo Ingegno – la decisa spinta riorganizzatrice della Prof.ssa Mastrobuono su tutti gli aspetti determinanti alla riuscita (più personale, sala operatoria dedicata con 6 sedute settimanali, riorganizzazione dei percorsi dall’ingresso al Pronto Soccorso all’intervento dell’ortopedico) e la grande collaborazione/integrazione con gli anestesisti diretti dalla Dott.ssa Sandra Spaziani permette oggi di operare mediamente nelle 48-72 ore».

«Già dal secondo semestre di quest’anno, come pure la Regione ha rilevato – aggiunge il Direttore Generale Isabella Mastrobuono – a Frosinone la situazione è nettamente migliorata e rientrata negli indici delle norme. Grazie anche al forte impulso degli anestesisti e degli ortopedici, che qui desidero ringraziare, in assenza di altre patologie oggi a Frosinone l’85% dei pazienti con fratture di femore viene operato entro 48-72 ore ed il restante 15% dopo un’attesa media di c.a. 5 giorni».