Ricci di mare sull’autostrada a Cassino, la Polstrada ne sequestra 4mila

28 ottobre 2014 0 Di admin

Hanno notato una Opel Asta SW e l’hamnno fermata. Gli agenti della polizia stradale della Sottosezione di Cassino hanno così scoperto che la vettura era farcita di circa 4mila ricci di mare ancora vivi, contenuti in 4 ceste di plastica. Il controllo è scattato tra i caselli di Cassino e San Vittore e il conducente dell’auto, un 48enne di Trani, ha raccontato di averli pescati sulle coste del litorale romano. Un numero di ricci ben superiore al limite consentito e per questo è scattato il sequestro e la sanzione di 1500 euro. Al termine degli adempimenti burocratici i ricci sono stati consegnati alla Capitaneria di porto di Gaeta che ha provveduto a liberali in mare.

Ermanno Amedei