Sequestrato cimitero di auto illegale ad Archi

2 ottobre 2014 0 Di admin

Il personale della polizia stradale di Lanciano, ha portato a termine una operazione finaliz-zata al contrasto di reati ambientali.
L’operazione rientra nell’ambito di una ampia attività nazionale concernente il contrasto all’abusivismo e alla proliferazione incontrollata di centri di raccolta veicoli e autodemoli-zioni privi delle prescritte autorizzazioni.
Nello specifico, in contrada Rascitti nel comune di Archi, è stato effettuato il sequestro pre-ventivo di un’area agricola, utilizzata abusivamente per una attività di autodemolizione, smontaggio, stoccaggio di veicoli e parti di essi non autorizzata.
All’interno dell’area sequestrata, venivano rinvenuti un centinaio di veicoli, in gran parte in evidente stato di abbandono, incidentati, privi di motore e di altre parti meccaniche o di car-rozzeria.
L’attivita’ di autodemolizione causava l’inquinamento del suolo agricolo, poiche’ è stata ri-levata la presenza di oli esausti ed altri inquinanti nel terreno.
Sono stati inoltre rinvenuti su tutta l’area motori e parti di essi, batterie esauste, pannelli di eternit (grossi quantitativi di amianto) ed altri rifiuti speciali abbandonati sul terreno ed il tutto esposto alle intemperie.
I proprietari del terreno P.P. e P.A. venivano denunciati all’a.g. competente per reati am-bientali e per attivita’ illecita di autodemolizione, poichè venivano anche eluse le procedure per la radiazione al p.r.a. dei veicoli.
Oltre alla convalida del sequestro preventivo, alla competente procura verra’ richiesto l’intervento di personale specializzato dell’a.r.t.a. per la caratterizzazione del terreno inqui-nato.