Sorpreso e denunciato cacciatore che utilizzava strumenti vietati ad Arnara

9 ottobre 2014 0 Di admin

Una pattuglia della Polizia Provinciale in servizio presso il Distaccamento di Sora, composta dall’Isp. Sup. Notargiacomo e dagli Ag. Viglianti e Caldarone, nell’ambito dell’apposito servizio sorveglianza teso a combattere il fenomeno del bracconaggio, ha sorpreso in un bosco in località San Clemente a Arnara, un uomo che praticava l’attività venatoria con l’ausilio di un richiamo elettromagnetico. Una pratica vietata e che configura un reato penale. Il cacciatore, vistosi sorpreso, si è dato alla fuga ma è stato comunque raggiunto dagli uomini del Comandante Belli. Gli sono stati sequestrati un fucile da caccia, n. 63 cartucce, il richiamo elettromagnetico e 4 capi di selvaggina avicola che aveva già abbattuto. Il cacciatore, un uomo del posto, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria. Sempre nella medesima zona, nella giornata di ieri, la Polizia Provinciale aveva sequestrato altri tre richiami vietati ad altrettanti cacciatori i quali sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria.