Una colonia di pantegane fugge dalle fogne durante i lavori, case assediate dai ratti e donna aggredita

15 ottobre 2014 0 Di admin

Brutta sorpresa per alcuni operai impegnati per il rifacimento della rete fognaria a Sant’Angelo che hanno visto una “nuovola” di pantegane uscire dal tubo che stavano rimuovendo, ma sorpresa ancora più brutta per alcuni residenti che, quei ratti, se li sono ritrovati in casa. Il centro della contrada Cassinate è oggetto da alcune settimane da importanti lavori di rifacimento oltre che delle fogne, anche dei marciapiedi e del manto stradale. Ebbene, rimuovendo un ramo di fogne che, tra l’altro, era ostruito da tempo, si è liberata una “macchia” nera saltellante. Erano decine, forse centinaia di topi che sono scappati in ogni direzione alla ricerca di nuovi nascondigli. Ogni buco anfratto è stato occupato, ma anche, in alcuni casi, appartamenti delle case del centro. Una donna di circa 65 anni residente in provincia di Roma, a Sant’Angelo per far visita a parenti, se ne è trovata una davanti al portone di casa. Per lei è stato istintivo tentare di darle un calcio ed allontanarla così come istintivo per l’animale è stato voltarsi e aggredire la donna graffiandola su uno stinco. Oltre allo spavento, è stato necessario anche ricorrere ad una profilassi previste in casi simili. Se è vero che è possibile che nelle fogne vi siano ratti, è altrettanto vero che non dovrebbero essere in numero così elevato. La domanda quindi è: e la derattizzazione?
Er Amedei
Foto Alberto Cecconcantiere sant