Giorno: 6 novembre 2014

6 novembre 2014 0

Pony malnutrito e in pessime condizioni igieniche, denunciato 49enne a Rocca D’Evandro

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

I carabinieri della Stazione di Rocca D’Evandro e le guardie venatorie dell’E.N.P.A. di Caserta hanno deferito in stato di libertà per i reati di maltrattamenti di animali, abbandono di animali e violazione sulla Legge sull’Anagrafe Equina M.A., classe 65 del luogo, in quanto lo stesso, a seguito di un controllo all’interno delle aree I.A.C.P., di pertinenza del denunciato, veniva rinvenuto un equino razza “Pony Shetland” privo di microchip, in pessime condizioni igieniche, malnutrito, legato ad un inferriata con una catena di 5 metri. Il cavallo, sequestrato penalmente, è stato affidato in custodia giudiziale alla ditta Dog’s Town con sede in Francolise.

6 novembre 2014 0

Maltempo, domani scuole chiuse anche a Frosinone

Di admin

La Protezione Civile regionale ha inviato nel pomeriggio una nota al Comune di Frosinone da cui si evince la permanenza del codice rosso e del valore di criticità elevato per l’area sud della regione, mentre per la Capitale è stato abbassato il codice ad arancione ed il relativo livello di criticità è stato trasformato in moderato. Sulla scorta di tali considerazioni, per motivi di prevenzione e tutela della pubblica incolumità, il Sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, ha confermato la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, anche per la giornata di venerdì 7 novembre. “A seguito delle comunicazioni della Protezione civile – ha detto il Sindaco Nicola Ottaviani – la scelta di chiudere le scuole nel capoluogo risulta di fatto obbligata, tenendo conto anche del normali intasamenti provocati dalla presenza in città di circa 100.000 persone al giorno, oltre ai residenti, provenienti da tutta la provincia. E’ meglio tirare un sospiro di sollievo e rilasciare qualche sorriso, nel caso in cui non dovesse verificarsi un cataclisma, anziché essere costretti a versare qualche lacrima, come è accaduto in Liguria e in Toscana, per una scarsa considerazione dei livelli di pericolo”.

6 novembre 2014 0

Maltempo, a Cassino scuole chiuse anche domani

Di admin

“Dopo l’ultimo bollettino diramato dalla Regione Lazio che segnala l’alta criticità per le condizioni metereologiche nel cassinate (codice rosso) fino alla mattina di sabato, abbiamo deciso di prorogare la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado di Cassino anche per la giornata di domani venerdì 7 novembre. Le forti precipitazioni che si sono abbattute nella notte di ieri ed oggi sulla città di Roma in queste ore si stanno spostando verso il sud della Regione ed interesseranno il nostro territorio. Pertanto, soprattutto per i cittadini le cui costruzioni si trovano in aree ove, causa le forti precipitazioni risulta difficile il deflusso delle acque meteoriche, in caso di principio di allagamento, oltre a portarsi ai piani più alti delle abitazioni, devono provvedere alla chiusura delle linee gas, elettriche e riscaldamento. Si ricorda, infine, che per l’intero periodo di allerta rimarrà aperto il Coc (Centro Operativo Comunale) presso il Comune di Cassino. Pertanto in caso di necessità è a disposizione dei cittadini il Coc (al numero 0776.298499), la Sala Operativa Regionale (803555) ed i Vigili del Fuoco 115.” È quanto emerge in una nota a firma del sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone.

6 novembre 2014 0

Permane l’allerta meteo su gran parte della penisola, criticità rossa su Lazio Meridionale, Molise, Friuli, Calabria, Puglia e Basilicata

Di admin

roseguono gli effetti della perturbazione attiva ormai da giorni e che determina ancora precipitazioni, localmente intense, sull’Italia. Domani la fase di maltempo interesserà soprattutto le regioni centro-meridionali con associata forte ventilazione nei bassi strati

I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

In particolare, sulla base delle precipitazioni previste e in atto è stata valutata ancora per domani criticità rossa per rischio idraulico diffuso sul bacino Veneto del Livenza e per rischio idrogeologico localizzato su buona parte del Friuli Venezia Giulia, su tutto il territorio umbro e sul bacino toscano dell’Albegna, sul Lazio meridionale e parte del Molise, nonché sulla Calabria, buona parte della Basilicata, Puglia meridionale e gran parte della Sicilia.

La criticità sarà invece arancione per rischio idraulico e idrogeologico sui settori settentrionali della Lombardia e su parte del Veneto. Ancora criticità arancione per rischio idrogeologico è stata valutata per i settori di pianura del Friuli Venezia Giulia, per la Toscana meridionale, per i restanti settori del Lazio della Basilicata e della Sicilia, per i settori interni dell’Abruzzo e parte del Molise e della Puglia, oltre che per tutto il territorio della Campania.

La criticità sarà gialla per rischio idraulico per la Provincia autonoma di Bolzano, i restanti settori della Lombardia e del Veneto, parte dell’Emilia e per il territorio delle Marche. Criticità gialla per rischio idrogeologico, infine, sull’Oltrepo pavese, sui settori appenninici dell’Emilia, sui restanti settori della Toscana, dell’Abruzzo, del Molise e della Puglia.

È utile ricordare che le valutazioni di criticità idrogeologica (su tre livelli: rossa, arancione e gialla) possono includere una serie di danni sul territorio, in particolare, la criticità rossa indica la possibilità di: estese frane superficiali e colate rapide detritiche o di fango; possibili attivazione o riattivazione di fenomeni di instabilità dei versanti, anche profonde e di grandi dimensioni; possibile caduta massi. Ingenti ed estesi danni a edifici e centri abitati, infrastrutture, beni e servizi, sia prossimi sia distanti dai corsi d’acqua, o coinvolti da frane o da colate rapide. Grave pericolo per la pubblica incolumità.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile, insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

6 novembre 2014 0

Emergenza maltempo a Frosinone, 17 famiglie allontanate dalle case per rischio frane o esondazioni

Di admin

Diciassette famiglie per un totale di 47 persone sono state evacuate a scopo precauzionale da zone a rischi frana ed esondazioni fossi, nel territorio di Frosinone. Tra le persone allontanate dalle case ci sono anziani e bambini e i casi riguardano diverse zone del territorio comunale. Il disaster manager del comune di Frosinone dichiara: “E’ un provvedimento precauzionale preso in alcune zone a rischio frana o allagamento del territorio comunale. In questo momento il bollettino della regione Lazio conferma il codice Rosso fino alla mattinata di domani”.

6 novembre 2014 0

Maltempo, a Frosinone evacuate per precauzione alcune famiglie

Di admin

In relazione allo stato di preallerta meteo della Protezione Civile che indica per la giornata odierna la possibilità di forti piogge sulla città di Frosinone, è stata decisa l’evacuazione in via precauzionale di alcuni nuclei familiari.  

La decisione in particolare è stata ritenuta necessaria in quanto nella parte bassa della città potrebbe esserci il rischio di esondazione del fiume Cosa e degli altri corsi d’acqua presenti, mentre per la parte alta il rischio è quello di eventuali frane.

6 novembre 2014 0

Le capolista si confermano, ma…le inseguitrici non mollano

Di redazionecassino1

Dopo la sesta giornata nel girone ‘A’ due squadre guidano la classifica, a quota 16 punti si conferma Caffè Retrò Aquino e Professional Service che conquistano i tre punti Aquino con un 3 a 1 inflitto alla Sangermanese, mentre Professional con un perentorio 4 a 1 ai danni di Isotopi Pontecorvo. Due pareggi per 3 a 3 quelli fra Terelle e Amatori Aquino e fra Cenceglie Sora e Amatori Colfelice che relegano la formazione volsca al terzo posto in classifica a quota tredici punti. Due gli incontri da recuperare fra Acquafondata e Corsari Colfelice e Tecnocasa Cassino e Viticuso. Nel girone ‘B’ resta in testa a quota 15 punti il San Giorgio che batte in trasferta Belmonte 0 a 2. Ad una lunghezza, a 14 punti, troviamo Cassino Ovest Doc che va prendersi i tre punti con la vittoria sul campo dell’Atletico Pontecorvo. A quota 13 punti in classifica Rinascita Monticelli che non va oltre il pareggio, 2 a 2, sul terreno di Vallemaio. Coreno batte 4 a 0 Tredici Gradi Cassino e la Longobarda Pontecorvo con un punteggio ‘tennistico’ ha la meglio, 6 a 1, sul Bellaria. Il girone ‘C’ vede sempre in testa Collecedro che batte, 2 a 0 Amatori Pignataro. Buoni i successi in trasferta per Amatori Rocca D’Evandro che si aggiudica il derby con Mignano per 0 a 2 ed il successo esterno dello Sporting Pietravairano contro Cervaro per 0 a 1. Da segnalare i successi di Marano Appio, 5 a 1, al Caffè Centrale e il successo esterno di Tibia Perone, 1 a 3, al Guaranà Caffè. Nel girone ‘D’ resta in testa al torneo Yammo.It con 16 punti dopo la vittoria esterna, 2 a 3, contro Angolo Divino, ma si avvicinano alla capolista Vairano Scalo che si aggiudica il match, 1 a 0, contro New Team ed il Cerreto, che ha la meglio nel confronto in casa del Sant’Andrea per 0 a 4. Successo anche per La Ferrara che si impone 4 a 2 contro Caffè del Corso. F. Pensabene

6 novembre 2014 0

Sabato 9 Villa Santa Lucia festeggia le forze armate

Di admin

“Invito tutti i cittadini di Villa Santa Lucia, in occasione della manifestazione di sabato ad esporre nelle loro abitazioni, sui balconi, bandiere tricolori, festoni, coccarde e palloncini per una migliore festosità dello scenario e per una giornata che rappresenta l’orgoglio della nostra appartenenza” E’ questo l’invito del sindaco di Villa Santa Lucia Antonio Iannarelli alla cittadinanza per la Giornata delle Forze Armate e l’inaugurazione del Monumento ai Caduti della Guerra 1940-1945 in programma sabato prossimo, 8 novembre. Un evento sentitissimo dalla locale comunità e per il quale è stata attivata una importante macchina organizzativa per la riuscita della manifestazione. La giornata di cerimonie prenderà avvio alle ore 10,30 con l’arrivo della Fanfara dei Bersaglieri e delle rappresentanze scolastiche. Seguiranno poi, l’alzabandiera; l’arrivo delle autorità; l’onore ai labari delle associazioni combattentistiche e d’arma; l’afflusso dei gonfaloni dei comuni; l’onore ai gonfaloni decorati con medaglia d’oro al valor militare; l’investitura ufficiale della medaglia d’argento al merito civile al gonfalone del Comune di Villa Santa Lucia da parte di S.E. il prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli; l’inaugurazione del monumento ai caduti; la deposizione della corona del Comune di Villa Santa Lucia; la santa messa al campo sportivo; la commemorazione dell’eroe Romualdo Rizza; il saluto del sindaco Iannarelli; gli interventi delle autorità; gli onori finali e l’ammainabandiera. “Ci aspettiamo una grande partecipazione di folla all’evento di sabato, in cui a Villa giungeranno tantissime autorità – ha dichiarato il sindaco Iannarelli a nome dell’intera amministrazione comunale – Per cui ci teniamo a fare bella figura, tutti insieme, cittadini e istituzione comunale. Si tratta di ricordare e celebrare, attraverso il monumento che andremo ad inaugurare la nostra storia più autentica legata agli eventi luttuosi della seconda guerra mondiale che ha visto il nostro paese investito in pieno nel vortice delle battaglie della linea Gustav e del bombardamento di Cassino”.

6 novembre 2014 0

Artificieri e sommozzatori a Cassino per recuperare un ordigno bellico inesploso

Di admin

Ieri mattina a Cassino in località Santa Brigida, nei pressi del fiume Gari, i carabinieri della compagnia di Cassino e il personale del Raggruppamento Subacquei ed Incursori Teseo-Tesei-Nucleo S.D.A.I. di Ancona nonché il personale del 6° Reggimento Genio Pionieri di Roma, hanno recuperato nel letto del fiume un proiettile di artiglieria calibro 105 mm. di fabbricazione Americana, con innesco ancora attivo, risalente al II° conflitto mondiale. L’ordigno bellico era stato segnalato lo scorso 10 ottobre da alcune associazioni del territorio. Ieri mattina è stato recuperato ed è stato fatto brrillare presso una cava dismessa a Terelle. Foto Antonio Nardelli