Giorno: 20 novembre 2014

20 novembre 2014 0

Domani l’accensione delle nuove luminarie

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Saranno accese domani, venerdì 21 novembre, alle ore 18 in Piazza Labriola, le luminarie di tutte le strade, a partire da Corso della Repubblica, delle piazze e delle rotatorie allestite con decorazioni artistiche luminose. All’inaugurazione prenderanno parte, oltre al sindaco della città di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone, il presidente della Confcommercio Maurizio Coletta e i rappresentanti della Meta Lux, società che ha realizzato le luminarie. “Le luminarie installate per le vie della città di Cassino in occasione delle imminenti festività natalizie sono un’ulteriore dimostrazione che nonostante le poche risorse a disposizione è possibile ottenere risultati importanti senza alcuna spesa per l’Ente.” A dichiararlo è l’assessore alle finanze del Comune di Cassino, Enzo Salera, alla vigilia dell’accensione delle luminarie. “Con delibera di giunta n. 204 del 4 novembre scorso – ha continuato Salera – è stato accordato il gratuito patrocinio alla Meta Lux per l’installazione delle luminarie all’interno delle piazze, delle strade e delle vie della città. Questo sta a significare che tutti i costi per l’installazione delle decorazioni artistiche luminose sono a carico della Meta Lux a cui il Comune di Cassino fornisce a titolo gratuito esclusivamente l’energia elettrica necessaria all’accensione delle stesse.” Ad entrare nei particolari del progetto ‘Luminarie 2014’ è stato il consigliere Gennaro Fiorentino che ha aggiunto: “come è noto l’iniziativa si pone l’obiettivo di migliorare l’atmosfera natalizia all’interno della città, decorando tutte le vie e le piazze principali, oltre che le rotonde di Cassino. Di questo bisogna dare atto all’Amministrazione comunale che riesce a coinvolgere, nonostante la nota crisi economica e le risorse risicate, aziende che contribuiscono anche a proprio carico a rendere viva la città in occasioni importanti come le prossime festività natalizie. Quando la Meta Lux, azienda leader nel settore, mi ha proposto questa iniziativa, ho subito colto l’occasione al balzo, condividendo l’idea con l’intera Amministrazione, perché ritengo che sia un modo per valorizzare la nostra città e richiamare a Cassino ancora più persone, con vantaggi per l’economia locale e, quindi, anche per commercio cittadino. È opportuno far presente, inoltre, così come specificato già dall’assessore Salera che le luminarie sono a costo zero per l’Amministrazione comunale ed è stato possibile realizzare anche grazie ai commercianti di Cassino che hanno contribuito con 120 euro più iva ciascuno alla realizzazione di questa iniziativa. La somma non coperta dal contributo dei commercianti, poi, è stata totalmente a carico della Meta Lux che, essendo un’azienda locale di fama internazionale, ha voluto realizzare anche a Cassino per la prima volta questo progetto. Un esempio, insomma, di ottima collaborazione tra istituzioni, aziende e commercianti che ha reso possibile la realizzazione delle luminarie a Cassino con l’obiettivo di rendere questo un appuntamento fisso per la città negli anni a venire.”

20 novembre 2014 0

A “Cassino che legge”, domani protagonista la “Linea Gustav e le battaglie da Ortona a Cassino”

Di redazionecassino1

“Cassino che Legge torna a parlare, proprio nell’anno in cui ricorre il settantesimo anniversario della distruzione di Cassino e Montecassino, della seconda guerra mondiale ed in particolare degli eventi bellici che hanno segnato la storia della città e dell’intero territorio.” Con queste parole l’assessore alla cultura Danilo Grossi ha presentato il terzo appuntamento dell’ormai consueta rassegna culturale ‘Cassino che Legge’ che venerdì a partire dalle ore 17 presso la biblioteca Pietro Malatesta vedrà la presentazione del libro ‘La Linea Gustav – I luoghi delle battaglie da Ortona a Cassino’ scritto dal giornalista e storico Gabriele Ronchetti e da Maria Angela Ferrara, sociologo e giornalista. “Si tratta – ha continuato Grossi – di una guida storico–turistica di nuova concezione che affianca un’ampia parte divulgativa sugli eventi storici accaduti lungo la linea Gustav a partire da Ortona, ad itinerari turistici e culturali che percorrono, sulle tracce delle testimonianze ancora esistenti, i territori di guerra fino a Cassino. Un libro che suscita il desiderio di viaggiare lungo il percorso raccontato in maniera molto dettagliata dagli autori e corredato anche con itinerari di visita e di soggiorno. Un modo per ricordare in maniera diversa quei luoghi che furono lo scenario di diverse battaglie durante le quali gli alleati provarono più volte a sfondare la linea Gustav, il cui perno era proprio Cassino, per costringere i tedeschi alla resa. Un appuntamento di carattere storico, ma allo stesso tempo turistico che ci offre la possibilità di conoscere come è diventato il tragitto che da Ortona porta a Cassino a distanza di settant’anni dagli eventi bellici che lo riguardarono.”

20 novembre 2014 0

La Camorra si dà alle assicurazioni, a Cassino l’agenzia del Clan Mallardo

Di admin
Da almeno due anni il clan Mallardo di Napoli, operava anche nel Cassinate operando nel settore delle assicurazioni false. Un arresto e 22 indagati, così la guardia di Finanza di Cassino comandata dal capitano Massimiliano Fortini e coordinata dal comandante provinciale,  il colonnello Roberto Piccinini (a destra nella foto) ,  ha posto fine al “ramo” commerciale delle assicurazioni dell’organizzazione criminale  campana. Il coordinamento dell’indagine che dalla Campania sconfina fino al nord Italia passa per Cassino e per una agenzia di assicurazioni che proponeva assicurazioni per responsabilità civili per auto, a prezzi stracciati. Risultava sospetto, però, che tantissimi automobilisti residenti a Milano rimanevano incidentati a Napoli. La truffa era costituita proprio dalla residenza degli assicurati. L’organizzazione, infatti, le falsificava facendo risultare gli assicurati campani, che sarebbero dovuti essere assoggetti ad un rischio incidenti più alto e, quindi, ad una tariffa assicurativa più cara, residenti in province più tranquille e più “economiche”. In manette, quindi, è finito Giuseppe Mallardo, 46 anni di Villaricca, 22 sono invece le persone indagate e, tra questi, anche due cassinati, titolari di una agenzia di assicurazioni, nota in città, che materialmente stampava le polizze a clienti che, almeno per il momento, sarebbero tutti campani. Sarebbero circa 10mila le polizze false per una truffa alle assicurazioni che si aggira intorno ai due milioni di euro. Le ipotesi di reato sono di associazione per delinquere di sta,po mafioso finalizzato alle truffe aggravate, all’estorsione. Infatti, chi si lamentava della polizza e non voleva pagare, veniva convinto a farlo con metodi non ortodossi. Le indagini continuano e si sta valutando anche la posizione degli assicurati. Er. amedei
20 novembre 2014 0

Sgominata la banda dei razziatori notturni, sette rumeni arrestati

Di admin

Sette gli arresti complessivi effettuati questa notte in una operazione sinergica tra i carabinieri, la polizia stradale e gli agenti del commissariato di Cassino. L’allarme è stato lanciato dal bowling di San Vittore del Lazio dove era stata segnalata una sorta di rissa. All’arrivo sul posto i carabinieri hanno scoperto che un gruppo di locali avevano neutralizzato e immobilizzato quattro malviventi rumeni, tre maggiorenni ed un minorenne, che poco prima avevano tentato il furto in una abitazione. Fermi nel piazzale a causa di un foratura, i sei sono stati riconosciuti, e quattro sono stati resi inoffensivi dalla gente e affidati ai carabinieri.

Poco dopo la pattuglia della polizia stradale in servizio di controllo sull’A1 nella corsia nord ha notato nei pressi del casello autostradale di san Vittore, una Scenic con targa bulgara ferma con all’interno tre donne e due uomini. Questi ultimi erano infangati, come se avessero corso in una campo. Trasportati nel uffici, sono stati riconosciuti come i due componenti della banda fuggiti. E’ quindi scattato il fermo di polizia giudiziario. Una delle tre donne, invece, pendeva una ordinanza di cattura per il reato di riduzione in schiavitù, quindi è stata arrestata. Si sta valutando la posizione delle altre due donne. Ermanno Amedei Foto Alberto Ceccon

20 novembre 2014 0

Inaugurata a Caira la “Piazza della Pace”

Di redazionecassino1

E’ stata inaugurata nella mttinata di ieri, nella frazione Caira del comune di Cassino, la “Piazza della Pace”.Alla cerimonia erano presenti il sindaco Giuseppe Golini Petrarcone, l’assessore Costa, il consigliere Igor Fonte, gli alunni del plesso scolatico e i ragazzi del centro socio-educativo. La Piazza della Pace di recente è stata oggetto di una serie di interventi effettuati dal servizio manutenzione del Comune di Cassino. Interventi grazie ai quali Caira torna ad avere un luogo di ritrovo dove poter svolgere anche manifestazioni di vario carattere. Dopo aver provveduto al rifacimento dell’impianto di illuminazione, alla realizzazione di una rampa d’accesso per disabili ed alla sistemazione delle betonelle, Caira, ora SI è arricchita di un luogo di socializzazione, dove sarà possibile svolgere manifestazioni di carattere culturale e sociale. Quella che finora è stata una parte abbandonata della popolosa frazione, con giochi per bambini rotti ed inaccessibile perché non presentava le necessarie condizioni di sicurezza, oggi, grazie alla volontà dell’Amministrazione Petrarcone ed all’impegno del settore manutenzione del Comune di Cassino, finalmente è tornata ad essere un punto di ritrovo per i residenti. Un posto nuovamente sicuro ed accessibile a tutti, dove a breve verranno installati anche nuovi giochi per bambini e verrà piantumato un ulivo come simbolo di pace. Quella stessa pace che è il tema ispiratore dell’iniziativa che ha visto, già nei giorni scorsi, i bambini della scuola elementare di Caira dipingere le pareti perimetrali della nuova piazza. Protagonisti dell’inaugurazione di ieri mattina sono stati proprio i bambini sensibilizzati al tema della pace, attraverso la realizzazione di poesie e cartelloni.

F.Pensabene FOTO A. CECCON

20 novembre 2014 0

Ladri finiscono tra “le braccia” della gente a San Vittore, fermata banda e le loro donne

Di admin

Per una volta tanto il nascere del sole ha visto sorridere la gente e piangere i ladri. Il raid ladresco notturno è andato storto alla solita banda di malviventi che, questa notte, come le notti precedenti, ha scelto il cassinate per le loro scorribande. La foratura di uno pneumatico dopo che la loro auto era stata vista dai proprietari di un appartamento che avevano tentato di svaligiare, è stato l’inizio dei loro guai. Tutto è accaduto dopo la mezzanotte a San Vittore del Lazio dove la banda composta da sei uomini tutti rumeni, a bordo di due auto con targa straniera, dopo aver tentato il furto in un appartamento e in una ditta di autotrasporti, venendo messi in fuga dai proprietari, hanno forato uno pneumatico alla Renault Megane fermandosi nel parcheggio del Bowling di San Vittore. Per loro sfortuna, i proprietari avevano preso la descrizione delle auto e, considerato l’allerta che è da tempo in atto a San Vittore proprio per i furti, l’hanno fatta girare tra i loro conoscenti. Gli avventori del bowling, quasi tutti di San Vittore, quindi, li hanno riconosciuti accerchiati e “custoditi” fino all’arrivo di carabinieri che, proprio per contrastare il fenomeno, erano in servizio di pattugliamento nella zona. Dei sei fermati dalla gente, però, due sono riusciti a scappare nei campi, per questo è cominciata una caccia all’uomo alla quale, in perfetta sinergia con i carabinieri comandati dal capitano Silvio De Luca e dal tenente Massimo Esposito, hanno partecipato gli uomini della polizia stradale comandata dal vice questore Giovanni Consoli e coordinata sul campo dal sostituto commissario Giovanni Cerilli. Proprio gli agenti della Stradale hanno sorpreso sull’A1, nei pressi del casello di San Vittore, una macchina con tre donne a bordo che avevano appena caricato i due fuggiaschi scappati dall’assedio della gente. Ovviamente, anche per loro e le donne è scattato il fermo e messi a disposizion della magistratura. Ermanno Amedei Foto Antonio Nardelli

20 novembre 2014 0

Le mani del Clan Mallardo sulle truffe alle assicurazioni, maxi operazione della Finanza anche nel Frusinate

Di admin

E’ in corso l’esecuzione di ordinanza di custodia cautelare e di numerose perquisizioni, nelle Regioni Lazio e Campania, disposte dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Napoli ed eseguite dalla Guardia di Finanza di Frosinone e Cassino. Impegnati oltre 100 uomini delle Fiamme Gialle per l’arresto di un elemento di spicco del clan camorristico MALLARDO, la notifica di provvedimenti di obbligo di dimora e per l’effettuazione di oltre 30 perquisizioni. Gli operanti forniranno elementi di dettaglio sull’operazione agli operatori dell’informazione, alle ore 10,30, presso il Comando Provinciale della Guardia di Finanza, sito in Frosinone, via Cavour n. 55.