Commemorato a Caira il carabiniere Marino Fardelli

29 novembre 2014 0 Di admin

Questa mattina alle 10.30 nella Frazione Caira di Cassino si è svolta la cerimonia di commemorazione in memoria del Carabiniere Marino Fardelli, decorato di “Medaglia d’Oro al Merito Civile”, per essere rimasto ucciso in un attentato mafioso nella borgata agricola di “Ciaculli” a Palermo il 30.06.1963.

Il Carabiniere Marino Fardelli era nato a Cassino (il 16.06.1943, dove visse, nella frazione di Caira, sino all’8 gennaio 1962, allorquando fu arruolato presso la Legione Carabinieri di Roma. Prestava servizio presso la Stazione Carabinieri di Roccella (PA) quando rimase ucciso il 30 giugno 1963 in una delle più sanguinose stragi ad opera della mafia, la “strage di Ciaculli” che provocò la morte di sette servitori dello Stato.

Alla sua memoria è intitolata, dal 25 giugno 2013, la Caserma sede del Comando Compagnia Carabinieri di Cassino.

Alla cerimonia, organizzata dall’Arma dei Carabinieri nell’ambito delle manifestazioni che celebrano il Bicentenario dalla sua Fondazione, hanno partecipato il detentore della medaglia, l’omonimo consigliere Regionale Marino FARDELLI, la sorella Donata, il fratello dell’eroe Cesare Fardelli nonchè altri familiari, il Comandante della Legione Carabinieri Lazio, Gen. B. Angelo Agovino, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Frosinone, Col.t. SFP Giuseppe TUCCIO, il Questore di Frosinone Dott. Filippo Santarelli, , il Comandante della Compagnia di Cassino, Cap. Silvio De Luca il Presidente della Provincia Avv. Antonio Pompeo, il vice presidente del Consiglio Comunale Barbara Di Rollo in rappresentanza del Sindaco, il Rettore dell’Università di Cassino Ciro Attaianeseed altre autorità civili e militari.

La Santa Messa è stata officiata dal parroco Don Claudio Monti e dal Cappellano Militare Dom Mauro AMATO, presso la chiesa di San Basilio. Successivamente le Autorità si sono trasferite presso la tomba del decorato sita nel locale cimitero ove è stato deposto una omaggio floreale e resi gli onori militari da parte di un picchetto armato dei Carabinieri in uniforme di rappresentanza.

Nella circostanza, il consigliere Fardelli ha ringraziato l’Arma per aver commemorato lo zio eroe mentre, il Gen.B. Angelo AGOVINO gli ha consegnato un attestato di ringraziamenti da parte del Signor Comandante dell’Arma dei Carabinieri Gen. di Corpo d’Armata Leonardo Gallitelli.