Emergenza abitativa, incontro con il presidente Ater, Ciotoli

14 novembre 2014 0 Di redazionecassino1

“Abbiamo avuto modo di visionare i progetti per la costruzione di 15 nuovi alloggi a Cassino destinati all’emergenza abitativa.” A renderlo noto è stato il consigliere Alberto Ficaccio, che nella giornata di ieri si è recato insieme all’assessore Stefania Di Russo a Frosinone per incontrare il presidente dell’Ater Antonio Ciotoli. “Nel corso dell’incontro – ha continuato Ficaccio – il presidente ci ha assicurato che presto inizieranno i lavori per la realizzazione di nuovi alloggi di edilizia popolare. Inoltre nel corso della riunione ci è stato comunicato che l’Ater ha provveduto a presentare alla Regione Lazio richiesta di finanziamento, per una cifra pari a 3 milioni euro, per l’acquisto di nuove costruzioni (appartamenti già realizzati da privati destinati ad uso abitativo per edilizia popolare) sul territorio comunale di Cassino, consentendoci in tal modo di proseguire nello scorrimento delle graduatorie degli aventi diritto ad un alloggio, riservandone sempre una parte all’emergenza abitativa. La riunione di ieri ha rappresentato anche l’occasione per affrontare la delicata questione delle morosità nel pagamento del canone minimo di locazione da parte degli inquilini. Un problema che preoccupa non poco le famiglie che si sono viste recapitare la richiesta da parte dell’Ater di pagare, somme considerevoli in molti casi, gli arretrati. Fermo restando che il canone di locazione minimo (parliamo di circa 10 euro al mese) va pagato, nel corso della riunione è emersa la disponibilità dell’Ater nel venire incontro alle esigenze delle famiglie che si sono viste recapitare le richieste di arretrato.” L’assessore Stefania Di Russo ha aggiunto: “quello di ieri è stato un incontro molto positivo da cui è emersa la volontà di trovare soluzioni condivise alla questione delle morosità relative ai canoni minimi di locazione. Pertanto, sin dai prossimi giorni, presso il Comune di Cassino sarà attivo uno sportello, in collaborazione con l’Ater, a disposizione degli inquilini Ater per effettuare il ricalcolo degli arretrati ed eventualmente provvedere ad un piano di rientro, dilazionando le somme degli arretrati. L’Amministrazione Comunale è sensibile a questo tipo di problematiche e l’incontro con l’Ater dimostra la volontà di seguire con costanza ed in maniera diretta tutto ciò che in questo ambito riguarda il Comune di Cassino con particolare attenzione per la realizzazione dei 15 nuovi alloggi che stando ai progetti visionati hanno metratura che va dai 45 agli 80 mq e presentano diversi comfort, come ad esempio il doppio bagno o un servizio con ripostiglio, riscaldamento a pavimento, angolo cucina con salotto ed accesso per disabili.”