“Il senso unico su via Sant’Angelo è un’esigenza legata alla sicurezza”, lo dice il vicesindaco Costa

14 novembre 2014 1 Di admin

“Si continua a sottolineare la raccolta firme (circa 2 mila) contro la proposta di suddivisione longitudinale della carreggiata di via S.Angelo per destinarla in parte a percorso pedonale, limitando la restante parte ad un senso di marcia per il traffico veicolare. Un intervento che non nasce certo dal capriccio di qualcuno, ma dall’esigenza incontestabile di garantire una maggiore sicurezza alle migliaia di studenti che quotidianamente si recano al Polo Universitario della Folcara e presso istituti superiori che si trovano in quella zona. Un atto che riteniamo giusto ed una risposta ai tanti residenti che da anni chiedono interventi su Via Sant’Angelo per ridurre la velocità delle auto che percorrono quel tratto. La viabilità di accesso all’Università ed agli Istituti superiori, non certo per colpa di questa amministrazione, non è stata né prevista né dimensionata per le esigenze di traffico delle suddette strutture. Non si tratta, quindi, di una gara a chi raccoglie più firme. Basterebbe ricordarsi che proprio gli studenti ed il rettore nel corso di un tavolo tecnico, appositamente convocato sul tema sicurezza, alla presenza del sindaco e dei consiglieri regionali del territorio fecero, tra le tante osservazioni, esplicita richiesta di rendere via Sant’Angelo percorribile in un unico senso di marcia. A tal proposito, proprio in questi giorni, abbiamo incontrato i titolari delle attività commerciali presenti su quella strada, stabilendo l’inversione del senso unico di marcia originario, che sarà, quindi, in ingresso verso Sant’Angelo. L’unica cosa che preme a questa Amministrazione è garantire l’incolumità dei pedoni e dei tanti studenti che quotidianamente transitano su via Sant’Angelo per raggiungere il Polo Universitario della Folcara ed è quello che si vuole ottenere attraverso questo tipo di intervento.” È quanto emerge in una nota a firma del vicesindaco Mario Costa.