La Camorra si dà alle assicurazioni, a Cassino l’agenzia del Clan Mallardo

20 novembre 2014 0 Di admin
Da almeno due anni il clan Mallardo di Napoli, operava anche nel Cassinate operando nel settore delle assicurazioni false. Un arresto e 22 indagati, così la guardia di Finanza di Cassino comandata dal capitano Massimiliano Fortini e coordinata dal comandante provinciale,  il colonnello Roberto Piccinini (a destra nella foto) ,  ha posto fine al “ramo” commerciale delle assicurazioni dell’organizzazione criminale  campana. Il coordinamento dell’indagine che dalla Campania sconfina fino al nord Italia passa per Cassino e per una agenzia di assicurazioni che proponeva assicurazioni per responsabilità civili per auto, a prezzi stracciati. Risultava sospetto, però, che tantissimi automobilisti residenti a Milano rimanevano incidentati a Napoli. La truffa era costituita proprio dalla residenza degli assicurati. L’organizzazione, infatti, le falsificava facendo risultare gli assicurati campani, che sarebbero dovuti essere assoggetti ad un rischio incidenti più alto e, quindi, ad una tariffa assicurativa più cara, residenti in province più tranquille e più “economiche”. In manette, quindi, è finito Giuseppe Mallardo, 46 anni di Villaricca, 22 sono invece le persone indagate e, tra questi, anche due cassinati, titolari di una agenzia di assicurazioni, nota in città, che materialmente stampava le polizze a clienti che, almeno per il momento, sarebbero tutti campani. Sarebbero circa 10mila le polizze false per una truffa alle assicurazioni che si aggira intorno ai due milioni di euro.
Le ipotesi di reato sono di associazione per delinquere di sta,po mafioso finalizzato alle truffe aggravate, all’estorsione. Infatti, chi si lamentava della polizza e non voleva pagare, veniva convinto a farlo con metodi non ortodossi.
Le indagini continuano e si sta valutando anche la posizione degli assicurati.
Er. amedei