Petrarcone: Diversi gli interventi effettuati dallo Sportello Antiusura del comune di Cassino

7 novembre 2014 0 Di redazionecassino1

“Continua incessante l’attività dello sportello antiusura del Comune di Cassino a sostegno di imprenditori e famiglie del cassinate.” A dichiararlo è stato il sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone a margine della consueta riunione mensile, per fare il punto sull’attività dello sportello antiusura, che si è tenuta nella giornata di ieri cui hanno preso parte anche il vicesindaco Mario Costa, i responsabili e gli operatori dello Sportello. Nel corso dell’incontro il coordinatore di Sportello, Bruno Vacca (presidente della Ass.ne Terra di Lavoro per La legalità) e la coordinatrice di progetto, Luisa Grossi (presidente della Ass.ne Asifol – Ass.ne Servizi Formazione e Lavoro) hanno relazionato in merito all’andamento dell’attività a poche settimane dal convegno informativo sui temi del Sovraindebitamento, dell’usura e del buon uso del denaro, ospitato in Comune lo scorso 11 ottobre. “In questi 20 giorni – sottolineato il sindaco – lo sportello Antiusura ha fatto registrare un incremento massiccio dei casi: dagli 11 casi presi in carico alla data dell’11 ottobre, si è passati a ben 25 in sole due settimane, dimostrazione chiara – se ancora ce ne fosse bisogno – che le problematiche legate all’usura e al sovraindebitamento sono in effetti molto diffuse sul territorio.”
I casi non arrivano soltanto dalla città Martire, ma dal suo comprensorio, dal frusinate, ivi compreso il capoluogo di provincia e dalla valle di Comino. Nel dettaglio sono stati effettuati 6 interventi di sovraindebitamento familiare, 9 interventi di prevenzione antiusura, 2 interventi di riabilitazione imprenditori usurati e sono state prese in carico 7 denunce di usura ed estorsione. Questo a dimostrazione della bontà di un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione comunale.

“Abbiamo creduto sin dall’inizio – ha concluso il sindaco – nel valore di questo progetto e i dati ci stanno dando ragione, confermando che il fenomeno esiste ed è anche diffuso. Siamo tuttavia consapevoli che quanto emerge sia solo la punta dell’iceberg, di casi, diversi e diffusi sul territorio, che ancora restano nel sommerso. A tal fine l’amministrazione si sta attivando, con l’ausilio del personale dello sportello, per la sigla dei protocolli di intesa con i sindaci dei comuni limitrofi in quanto riteniamo che la creazione della rete istituzionale sia la vera tutela per i cittadini e le imprese. Intanto nei prossimi giorni partirà la campagna informativa nelle scuole superiori di Cassino.”