Mese: dicembre 2014

31 dicembre 2014 0

Gelo sulle strade, la Provincia raccomanda l’uso di catene o gomme da neve

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

L’Ufficio Tecnico della Provincia di Frosinone, stante il perdurare di condizioni atmosferiche caratterizzate da temperature molto basse e la presenza in molti punti della rete stradale di ghiaccio, raccomanda di utilizzare catene o gomme da neve. In particolare si raccomanda la massima attenzione nelle ore serali e notturne. L’Ufficio tecnico della Provincia di Frosinone sta operando nelle zone particolarmente colpite da neve e dove le basse temperature favoriscono il perdurare di ghiaccio sulle strade, liberando le arterie e spargendo sale. Temperature particolarmente basse però potrebbero rendere poco efficace il sale e dunque la pericolosità delle strade potrebbe restare alta. Non solo nelle zone montane, dunque, è di fondamentale importanza circolare con la massima prudenza e utilizzare catene o gomme da neve.

31 dicembre 2014 0

Maltempo, Autostrade per l’Italia: “Circolazione regolare su oltre 800 km di rete autostradale interessati da nevicate”

Di admin

Persiste la perturbazione che da alcuni giorni sta interessando con forti precipitazioni nevose il versante adriatico e che da ieri sera ha coinvolto l’area tirrenica meridionale. Le precipitazioni al momento insistono, con forte intensità, soprattutto sul tratto pugliese della A14 e sulla A16 tra Napoli e Candela. Nevica inoltre con moderata intensità sulle seguenti tratte: – A1 Bologna-Firenze, Valdarno-Arezzo, e Ferentino-Napoli – A14 Bologna-Valle del Rubicone e Grottammare-Foggia – A13 Bologna-Padova – A16 Candela-Canosa – A23 Carnia-Tarvisio Complessivamente risultano circa 800 i chilometri di rete di Autostrade per l’Italia interessati dalle neve lungo i quali sono operativi oltre 300 mezzi operativi spargisale e sgombraneve. Non si registrano turbative alla circolazione. Per garantire la sicurezza degli utenti e favorire gli spostamenti che caratterizzano la giornata odierna è stato attivato il divieto di circolazione temporaneo per i mezzi con massa complessiva superiore alle 7.5 ton. in A14 tra Termoli e Taranto in entrambe le direzioni e in A16 tra l’all.A16/A30 e Candela in entrambe kle direzioni. Si ricorda che è fondamentale viaggiare adeguatamente equipaggiati. Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite: i notiziari “my way” in onda sul canale 501 di SKY Meteo24; su RTL 102.5; su Isoradio 103.3 FM; attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840.04.21.21.

30 dicembre 2014 0

Cade dall’albero nella fabbrica di esplosivi, ferito 62enne ad Fontana Liri

Di admin

Un uomo di 62 anni è stato condotto in codice rosso dall’eliambulanza al Policlinico Gemelli in seguito alla caduta da un albero. L’incidente sul lavoro è accaduto questa mattina subito dopo le 9 a Fontana Liri in provincia di Frosinone all’interno del perimetro di una piccola fabbrica di esplosivi. L’uomo insieme ad altri operai era impegnato nel taglio dei rami di una grande pianta a circa tre metri di altezza. Stava operando un mezzo attrezzato con il braccio meccanico idoneo ad operazioni di questo tipo quando per cause in corso di accertamento è caduto a terra sbattendo violentemente la testa. La Centrale operativa del 118 viste le condizioni del ferito ha immediatamente allertato il servizio di elisoccorso che ha inviato sul luogo dell’incidente l’eliambulanza Pegaso 44 s di stanza a Latina. In pochi minuti i piloti di Elitaliana hanno condotto nell’area l’equipe medica a bordo. Medico rianimatore e infermiere hanno portato i primi soccorsi, e provveduto a stabilizzare ed intubare il paziente che versava in condizioni molto critiche in modo da poterlo imbarcare sull’ AW 109 decollare pin direzione dell’ospedale Gemelli dove il paziente è stato preso in carico dal Dipartimento di emergenza.

30 dicembre 2014 0

Evade dai domiciliari per amore, 39enne di Frosinone torna in carcere

Di admin

Evade dagli arresti domiciliari per andare a trovare la sua amante. Per questo un uomo di Frosinone a cui era stato concesso di scontare un residuo di pena ai domiciliari, torna in galera. Si tratta di un 39enne di Frosinone condannato a cinque anni e tre mesi di carcere per usura ed estorsione. Dopo aver scontato già tre anni di carcere, aveva ottenuto gli arresti domiciliari ma gli agenti della polizia lo hanno sorpreso a nuovamente arrestato a casa della sua donna, anch’ella ai domiciliari condannata ad un anno e un mese per fatti di droga. Stamattina la fuga amorosa del trentanovenne ha fine: la casa della quarantunenne viene accerchiata dagli uomini delle Volanti, lui tenta di fuggire da una finestra ma viene prontamente bloccato ed arrestato, mentre lei viene denunciata per favoreggiamento personale.

30 dicembre 2014 0

Droga per San Silvestro, 3 arresti tra Gaeta e Aprilia

Di admin

Tre persone arrestate e circa 100 grammi di cocaina sequestrata in provincia di Latina nel corso di due diverse operazioni. Il primo a finire nei guai è stato un 20enne, M.M. di Aprilia. I carabinieri gli hanno sequestrato circa 55 grammi di cocaina e 255euro in contanti. Poi a Gaeta, gli uomini della locale tenenza hanno fermato in auto G.D. 30 anni albanese residente ad Itri e A.D.N. 21enne di Gaeta. Nell’auto i militari hanno trovato circa 41 grammi di cocaina suddivisa in sei involucri di plastica.

30 dicembre 2014 0

Nascondeva cocaina nel casolare a Minturno, arrestato 35enne

Di admin

Claudio Festa, 35 anni di Minturno, noto alle forze dell’ordine per reati inerenti lo spaccio di stupefacenti è stato nuovamente arrestato nella giornata di ieri dal personale della Polizia di Stato di Formia diretti dal vice questore Paolo Di Francia. Al termine di una perquisizione realizzata all’interno di un casolare in suo uso, il personale del Commissariato di Stato ha trovato cocaina per un peso totale di circa 74 grammi suddivisa in dosi pronte per essere immesse nel mercato. Oltre alla cocaina sono state sequestrati strumenti utili per il taglio ed il confezionamento della stessa, infatti oltre ad un bilancino, ad una spatola con tracce di stupefacente, è stato trovato del mannitolo e del bicarbonato. Al termine delle formalità di rito FESTA Claudio è stato associato nella casa circondariale di Cassino a disposizione di quell’A.G. con l’accusa di Detenzione illecita di sostanza stupefacente al fine di spaccio previsto. Foto Giuseppe Miele

30 dicembre 2014 0

Quarantenne scippata davanti alla stazione ferroviaria a Cassino, la Polfer recupera la borsa ed il telefono

Di admin

Stava andando a prendere il treno per andare a lavorare quando è stata avvicinata e strattonata da uno scippatore che ambiva alla sua borsetta. E’ accaduto questa mattina a Cassino nei pressi della stazione ferroviaria e la vittima è una donna originaria di Veroli, di circa 40 anni, residente in città. Il giovane che ha tentato di portarle via la borsa, la strattonata ripetutamente nel tentativo di vincere la sua resistenza facendola cadere e sbattere il volto sull’asfalto. Lui è fuggito con la borsetta contenete pochi soldi ed un telefono cellulare. Le sue urla, anche se alle 5 del mattino, hanno attirato altri pendolari diretti in stazione che l’hanno soccorsa e lanciato l’allarme. La donna è stata portata in ospedale mentre gli agenti della Polizia ferroviaria hanno iniziato ad indagare ritrovando nei pressi della stazione ferroviaria recuperando documenti e telefonino.

Ermanno Amedei

30 dicembre 2014 0

Discarica di via Le Lame a Frosinone, Legambiente: “Ora via alle bonifiche”

Di admin

Sequestro Discarica di via Le Lame a Frosinone, Legambiente: “Buono l’operato della procura di Frosinone e dell’arma dei Carabinieri per bloccare un ecomostro che ha raccolto in 40 anni 600.000 tonnellate di riufiuti, a pochi passi dal Fiume Sacco, territori che avrebbero bisogno invece di opere di bonifica”

Dopo il sequestro da parte della Procura della Repubblica di Frosinone e del corpo dei Carabinieri della discarica di via Le Lame a Frosinone, gli attivisti del cigno verde sottolineano quanto sia importante questo passo e tornano a chiedere che in provincia di Frosinone e nella Valle del Sacco, cessi l’uso incosciente e spregiudicato del territorio e, al contrario si avviino percorsi di riqualificazione di u’area già abbondantemente maltrattata.

“Buono l’operato della procura di Frosinone e dell’arma dei Carabinieri che ha portato al sequestro di una discarica che monitoriamo, insieme a tante altre, da decenni, anche senza alcun sostegno da parte dei comuni interessati, ed abbiamo sempre contrastato – dichiarano Francesco Raffa coordinatore di Legambiente per la provincia di Frosinone e Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio -. Le scelte di localizzazione di un eco-mostro del genere nelle immediate vicinanze del fiume Sacco, l’idea che la discarica stessa possa costituire un cavallo di troia per far passare come inevitabile e addirittura auspicabile la realizzazione di un ulteriore inceneritore nella Valle del Sacco, vanno nella direzione diametralmente opposta a quanto invece sarebbe opportuno attuare nell’area. Dopo lo sventato declassamento del sito provincia di Frosinone da sito di interesse nazionale a regionale, c’è bisogno di una bonifica vera per restituire dignità a tutto l’asse fluviale e ai territori intorno al capoluogo ciociaro, depurando l’area dalle discariche abusive e cancellando un passato industriale che ci lascia una desolante devastazione.”

I volontari di Legambiente continueranno a vigilare sul territorio, nell’accertamento di eventuali responsabilità tecnico-amministrative con conseguente spreco di denaro pubblico, ma chiedendo, anche a seguito delle dichiarazioni del pentito Schiavone, indagini approfondite per capire bene e fino in fondo l’origine e la composizione delle oltre 600.000 tonnellate di rifiuti che negli ultimi 40 anni sono stati interrati in modo più o meno legale nella discarica di via Le Lame. “Vanno avviate immediatamente le bonifiche del SIN provincia di Frosinone che comprende 122 discariche su 89 comuni, pericolose e da ispezionare accuratamente – concludono i rappresentanti di Legambiente – e del SIN Bacino del Fiume Sacco, con il conseguente reperimento delle risorse economiche per poter procedere con le operazioni di definitiva caratterizzazione e successiva bonifica dei siti”

30 dicembre 2014 0

Chiuso per neve tra Collarmele e Castelvecchio un tratto della SS5 “Via Tiburtina Valeria” in provincia di L’Aquila

Di admin

L’Anas comunica che, a causa delle intense nevicate in atto e del forte vento delle ultime ore, in particolare nella località di Forca Caruso, sulla strada statale 5 “Via Tiburtina Valeria” si è reso necessario chiudere il tratto compreso tra il km 135 e il km 156, tra Collarmele e Castelvecchio Subequo, in provincia di L’Aquila. Il personale dell’Anas è presente sul posto per ripristinare la circolazione il prima possibile, appena le condizioni meteorologiche lo renderanno possibile. L’Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli utenti hanno poi a disposizione la web tv www.stradeanas.tv e il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.