Giorno: 30 dicembre 2014

30 dicembre 2014 0

Cade dall’albero nella fabbrica di esplosivi, ferito 62enne ad Fontana Liri

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Un uomo di 62 anni è stato condotto in codice rosso dall’eliambulanza al Policlinico Gemelli in seguito alla caduta da un albero. L’incidente sul lavoro è accaduto questa mattina subito dopo le 9 a Fontana Liri in provincia di Frosinone all’interno del perimetro di una piccola fabbrica di esplosivi. L’uomo insieme ad altri operai era impegnato nel taglio dei rami di una grande pianta a circa tre metri di altezza. Stava operando un mezzo attrezzato con il braccio meccanico idoneo ad operazioni di questo tipo quando per cause in corso di accertamento è caduto a terra sbattendo violentemente la testa. La Centrale operativa del 118 viste le condizioni del ferito ha immediatamente allertato il servizio di elisoccorso che ha inviato sul luogo dell’incidente l’eliambulanza Pegaso 44 s di stanza a Latina. In pochi minuti i piloti di Elitaliana hanno condotto nell’area l’equipe medica a bordo. Medico rianimatore e infermiere hanno portato i primi soccorsi, e provveduto a stabilizzare ed intubare il paziente che versava in condizioni molto critiche in modo da poterlo imbarcare sull’ AW 109 decollare pin direzione dell’ospedale Gemelli dove il paziente è stato preso in carico dal Dipartimento di emergenza.

30 dicembre 2014 0

Evade dai domiciliari per amore, 39enne di Frosinone torna in carcere

Di admin

Evade dagli arresti domiciliari per andare a trovare la sua amante. Per questo un uomo di Frosinone a cui era stato concesso di scontare un residuo di pena ai domiciliari, torna in galera. Si tratta di un 39enne di Frosinone condannato a cinque anni e tre mesi di carcere per usura ed estorsione. Dopo aver scontato già tre anni di carcere, aveva ottenuto gli arresti domiciliari ma gli agenti della polizia lo hanno sorpreso a nuovamente arrestato a casa della sua donna, anch’ella ai domiciliari condannata ad un anno e un mese per fatti di droga. Stamattina la fuga amorosa del trentanovenne ha fine: la casa della quarantunenne viene accerchiata dagli uomini delle Volanti, lui tenta di fuggire da una finestra ma viene prontamente bloccato ed arrestato, mentre lei viene denunciata per favoreggiamento personale.

30 dicembre 2014 0

Droga per San Silvestro, 3 arresti tra Gaeta e Aprilia

Di admin

Tre persone arrestate e circa 100 grammi di cocaina sequestrata in provincia di Latina nel corso di due diverse operazioni. Il primo a finire nei guai è stato un 20enne, M.M. di Aprilia. I carabinieri gli hanno sequestrato circa 55 grammi di cocaina e 255euro in contanti. Poi a Gaeta, gli uomini della locale tenenza hanno fermato in auto G.D. 30 anni albanese residente ad Itri e A.D.N. 21enne di Gaeta. Nell’auto i militari hanno trovato circa 41 grammi di cocaina suddivisa in sei involucri di plastica.

30 dicembre 2014 0

Nascondeva cocaina nel casolare a Minturno, arrestato 35enne

Di admin

Claudio Festa, 35 anni di Minturno, noto alle forze dell’ordine per reati inerenti lo spaccio di stupefacenti è stato nuovamente arrestato nella giornata di ieri dal personale della Polizia di Stato di Formia diretti dal vice questore Paolo Di Francia. Al termine di una perquisizione realizzata all’interno di un casolare in suo uso, il personale del Commissariato di Stato ha trovato cocaina per un peso totale di circa 74 grammi suddivisa in dosi pronte per essere immesse nel mercato. Oltre alla cocaina sono state sequestrati strumenti utili per il taglio ed il confezionamento della stessa, infatti oltre ad un bilancino, ad una spatola con tracce di stupefacente, è stato trovato del mannitolo e del bicarbonato. Al termine delle formalità di rito FESTA Claudio è stato associato nella casa circondariale di Cassino a disposizione di quell’A.G. con l’accusa di Detenzione illecita di sostanza stupefacente al fine di spaccio previsto. Foto Giuseppe Miele

30 dicembre 2014 0

Quarantenne scippata davanti alla stazione ferroviaria a Cassino, la Polfer recupera la borsa ed il telefono

Di admin

Stava andando a prendere il treno per andare a lavorare quando è stata avvicinata e strattonata da uno scippatore che ambiva alla sua borsetta. E’ accaduto questa mattina a Cassino nei pressi della stazione ferroviaria e la vittima è una donna originaria di Veroli, di circa 40 anni, residente in città. Il giovane che ha tentato di portarle via la borsa, la strattonata ripetutamente nel tentativo di vincere la sua resistenza facendola cadere e sbattere il volto sull’asfalto. Lui è fuggito con la borsetta contenete pochi soldi ed un telefono cellulare. Le sue urla, anche se alle 5 del mattino, hanno attirato altri pendolari diretti in stazione che l’hanno soccorsa e lanciato l’allarme. La donna è stata portata in ospedale mentre gli agenti della Polizia ferroviaria hanno iniziato ad indagare ritrovando nei pressi della stazione ferroviaria recuperando documenti e telefonino.

Ermanno Amedei

30 dicembre 2014 0

Discarica di via Le Lame a Frosinone, Legambiente: “Ora via alle bonifiche”

Di admin

Sequestro Discarica di via Le Lame a Frosinone, Legambiente: “Buono l’operato della procura di Frosinone e dell’arma dei Carabinieri per bloccare un ecomostro che ha raccolto in 40 anni 600.000 tonnellate di riufiuti, a pochi passi dal Fiume Sacco, territori che avrebbero bisogno invece di opere di bonifica”

Dopo il sequestro da parte della Procura della Repubblica di Frosinone e del corpo dei Carabinieri della discarica di via Le Lame a Frosinone, gli attivisti del cigno verde sottolineano quanto sia importante questo passo e tornano a chiedere che in provincia di Frosinone e nella Valle del Sacco, cessi l’uso incosciente e spregiudicato del territorio e, al contrario si avviino percorsi di riqualificazione di u’area già abbondantemente maltrattata.

“Buono l’operato della procura di Frosinone e dell’arma dei Carabinieri che ha portato al sequestro di una discarica che monitoriamo, insieme a tante altre, da decenni, anche senza alcun sostegno da parte dei comuni interessati, ed abbiamo sempre contrastato – dichiarano Francesco Raffa coordinatore di Legambiente per la provincia di Frosinone e Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio -. Le scelte di localizzazione di un eco-mostro del genere nelle immediate vicinanze del fiume Sacco, l’idea che la discarica stessa possa costituire un cavallo di troia per far passare come inevitabile e addirittura auspicabile la realizzazione di un ulteriore inceneritore nella Valle del Sacco, vanno nella direzione diametralmente opposta a quanto invece sarebbe opportuno attuare nell’area. Dopo lo sventato declassamento del sito provincia di Frosinone da sito di interesse nazionale a regionale, c’è bisogno di una bonifica vera per restituire dignità a tutto l’asse fluviale e ai territori intorno al capoluogo ciociaro, depurando l’area dalle discariche abusive e cancellando un passato industriale che ci lascia una desolante devastazione.”

I volontari di Legambiente continueranno a vigilare sul territorio, nell’accertamento di eventuali responsabilità tecnico-amministrative con conseguente spreco di denaro pubblico, ma chiedendo, anche a seguito delle dichiarazioni del pentito Schiavone, indagini approfondite per capire bene e fino in fondo l’origine e la composizione delle oltre 600.000 tonnellate di rifiuti che negli ultimi 40 anni sono stati interrati in modo più o meno legale nella discarica di via Le Lame. “Vanno avviate immediatamente le bonifiche del SIN provincia di Frosinone che comprende 122 discariche su 89 comuni, pericolose e da ispezionare accuratamente – concludono i rappresentanti di Legambiente – e del SIN Bacino del Fiume Sacco, con il conseguente reperimento delle risorse economiche per poter procedere con le operazioni di definitiva caratterizzazione e successiva bonifica dei siti”

30 dicembre 2014 0

Chiuso per neve tra Collarmele e Castelvecchio un tratto della SS5 “Via Tiburtina Valeria” in provincia di L’Aquila

Di admin

L’Anas comunica che, a causa delle intense nevicate in atto e del forte vento delle ultime ore, in particolare nella località di Forca Caruso, sulla strada statale 5 “Via Tiburtina Valeria” si è reso necessario chiudere il tratto compreso tra il km 135 e il km 156, tra Collarmele e Castelvecchio Subequo, in provincia di L’Aquila. Il personale dell’Anas è presente sul posto per ripristinare la circolazione il prima possibile, appena le condizioni meteorologiche lo renderanno possibile. L’Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli utenti hanno poi a disposizione la web tv www.stradeanas.tv e il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

30 dicembre 2014 0

Trovato senza vita Freddy Geraci, patron di Radio Gari e Gari TV

Di redazionecassino1

Da tempo non si vedeva in giro e questa mattina il tragico ritrovamento del corpo senza vita di Alfredo Geraci, più conosciuto come Freddy. Il cadavere dell’imprenditore televisivo è stato scoperto nella sua abitazione di via San Bartolomeo. Freddy Gerace era molto conosciuto, non solo in città, ma in tutto il cassinate ed in tutta la regione per essere stato, negli anni ’70, il patron di Radio Gari, prima, e di Gari TV negli anni successivi. Sul posto per le indagini i carabinieri di Cassino coordinate dal capitano Silvio De Luca e del tenente Massimo Esposito. Sembra, dalle prime indiscrezioni che possa trattarsi di morte dovuta a cause naturali. F. P.

30 dicembre 2014 0

Piano neve a San Giovanni Teatino, l’amministrazione chiede la collaborazione dei cittadini anche con i social network

Di admin

Il sindaco di San Giovanni Teatino Luciano Marinucci ha convocato alle 16 (oggi 30 dicembre 2014) un tavolo tecnico per monitorare la situazione neve. Presenti la Protezione Civile, la Croce Rossa, la Polizia Municipale. L’assemblea è stata inoltre aperta anche ai responsabili dei gruppi Facebook dedicati a San Giovanni Teatino più utilizzati (Pierluigi Di Sabatino e Vittorino Marcantonio) per segnalare i problemi più significativi (donne incinte bloccate in casa, blackout elettrici, auto bloccate in situazioni di pericolo, rami rotti sulle strade).

Il vertice in municipio ha comunque registrato il sostanziale funzionamento del piano neve predisposto dalla macchina amministrativa, che è pronta ad affrontare anche un eventuale stato di emergenza nelle prossime ore in caso di precipitazioni abbondanti. “I problemi più significativi nascono dopo le nevicate” ha ricordato il sindaco Marinucci “quando sulle strade si forma il ghiaccio”. Il magazzino dell’ente è già stato rifornito del sale da spargere sulle strade, e per la giornata di oggi la viabilità è stata regolare, con semplici rallentamenti sulle arterie principali.

Intanto il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale ha comunicato che le condizioni meteo avverse iniziate nelle prime ore di oggi (30 dicembre) perdureranno per le successive 36-48 ore. In caso di necessità si può contattare la polizia municipale al numero 085.4461583: la telefonata verrà trasferita al vigile disponibile di turno.

Coordinatrice del Centro Operativo Comunale per l’emergenza è Assunta Di Tullio: “In queste ore si è provveduto allo sgombero neve nella parte alta del territorio di San Giovanni Teatino, fortunatamente le scuole sono chiuse quindi abbiamo avuto del lavoro in meno da fare, e abbiamo segnalato sul sito istituzionale una serie di regole da seguire per i cittadini privati”. Il Piano neve predisposto dal Comune, per funzionare a dovere nel contenimento dei disagi e nella garanzia di sicurezza della circolazione, richiede anche la collaborazione dei cittadini. E’ opportuno che tutti i proprietari, amministratori e affittuari di case, negozi o uffici, allo scopo di tutelare l’incolumità delle persone, si adoperino a: sgomberare dalla neve e dal ghiaccio i tratti di marciapiede e i passaggi pedonali che si affacciano all’ingresso degli edifici e successivamente spargere sale (in proporzione 1 chilogrammo per 20 metri quadrati di superficie); rimuovere i ghiacci che si formano sulle gronde, sui balconi o su altre sporgenze; rimuovere la neve dalle piante che sporgono su aree di pubblico passaggio; ammassare la neve ai margini dei marciapiedi; rimuovere le automobili che potrebbero intralciare l’azione degli spazzaneve lungo le strade.

“E’ importante ricordare l’obbligo nazionale ad utilizzare gomme termiche o catene in caso di neve” ha aggiunto il vice sindaco Giorgio Di Clemente. “Bisogna evitare di avventurarsi in automobile o di lasciare il proprio mezzo dove può essere di intralcio al passaggio degli spazzaneve”. Il Comune dispone di un proprio mezzo spalaneve pronto per intervenire sulle strade comunali già in caso di nevicate moderate. Sono state inoltre individuate alcune ditte esterne che, nel caso le precipitazioni nevose dovessero intensificarsi, interverranno per garantire la pulizia delle strade. Il Piano Neve per la stagione 2014-2015 tiene conto, in particolare, delle indicazioni fornite nel corso dell’incontro che si è tenuto lo scorso 19 novembre presso la Prefettura di Chieti, dove si è riunito il Comitato operativo provinciale per la Viabilità per affrontare le modalità di gestione delle emergenze in caso di neve e ghiaccio.

30 dicembre 2014 0

Chiusa in Molise la SS650 per neve

Di admin

L’Anas comunica che sulla strada statale 650 “di Fondo Valle Trigno” il tratto molisano è provvisoriamente chiuso, dal km 0 al km 43,300, per consentire la rimozione della neve e del ghiaccio da parte dei mezzi spazzaneve a seguito delle intense precipitazioni che dalla notte sono continuate nella mattinata odierna sulle province di Isernia e Campobasso.

Il personale dell’Anas è presente sul posto per ripristinare la circolazione il prima possibile, al termine delle operazioni di pulizia.

L’Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”.

Gli utenti hanno poi a disposizione la web tv www.stradeanas.tv e il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.