Finto avvocato dell’Inps di Torino miete vittime anche nel Lazio, carabinieri invitano a denunciare truffe

18 dicembre 2014 0 Di admin

Avrebbe mietuto vittime fin nel Lazio il truffatore torinese, Francesco C. 38 anni, che fingendosi avvocato dell’Inps, convinceva le sue vittime a pagare somme variabili tra i 1000 e i 3mila euro con vaglia postali, con la promessa di sbloccare loro la pratica della pensione di invalidità. Sarebbero circa 30 le denuncie arrivate da tutta Italia che avrebbero permesso ai carabinieri della tenenza di Settimo Torinese di fermare l’azione criminosa del finto avvocato che aveva mietuto vittime anche nel Lazio. Il truffatore si avvaleva di un basista all’interno dell’Inps per scoprire il quale si sta ancora indagando, grazie al quale otteneva i nominativi dei richiedenti di pensioni di invalidità. I carabinieri ritengono che il malfattore abbia truffato più vittime di quante ne siano state verificate anche nel Lazio e, per questo, hanno diramato la nota invitando altre persone che si riconoscono nella truffa, a presentare denuncia presso i carabinieri.