Janula Jazz Winter Club 2014, due serate all’insegna della musica

18 dicembre 2014 0 Di redazionecassino1

Dopo il grande successo della Terza Edizione del Janula Jazz Festival dello scorso settembre, abbiamo deciso di dare vita ad un appuntamento invernale: Il JANULA JAZZ WINTER CLUB. Non un vero e proprio festival ma una occasione per stare tutti insieme appassionatamente tra le note di questo fantastico genere musicale che è il jazz. Una kermesse invernale realizzata per tutti gli amici che vorranno passare questa due giorni con noi. Venerdì 19 Dicembre presso la Biblioteca Comunale “Pietro Malatesta” verrà reso omaggio alla Baronessa Pannonica che si può considerare la prima mecenate del mondo musicale. Questa serata vede la collaborazione dell’Associazione Culturale “Jazz e Libertà” (già attiva sul territorio nazionale da 5 anni) con gli “Amici della Tana del Jazz”, una splendida realtà del territorio cassinate, che ha dato il via ad una serie di incontri,denominati: “Parliamoci di jazz”, aventi lo scopo di avvicinare sempre più appassionati a questo genere musicale. Sabato 20 Dicembre all’interno del Bar Italia Jazz Club ci sarà la performance di Ainè, uno dei migliori nuovi talenti della musica italiana ed unico rappresentante del contemporary r&b in Italia.
JANULA JAZZ WINTER CLUB è dedicato a tutti coloro che ci sostengono e ci aiutano a portare avanti questo progetto di divulgazione della cultura di stampo jazzistico mosso solo ed esclusivamente dalla passione. Approfitto di questo comunicato per Augurarvi un Sereno Natale, se poi è in jazz, sarà ancora meglio.

Venerdì 19 Dicembre 2014
Biblioteca “Pietro Malatesta” Via Del Carmine – Cassino (FR) ore 21:00:
“Parliamoci di Jazz…” PANNONICA LA BARONESSA DEL JAZZ
“Parliamoci di Jazz…” Un incontro di scambio musicale e di storie di jazz, a cui parteciperanno appassionati, musicisti ed operatori del settore del cassinate. Un percorso suonato, ascoltato e raccontato, ma soprattutto uno scambio di idee e percorsi tematici dedicato alla figura di Kathleen Annie Pannonica Rothschild, “La Baronessa del Jazz”. Racconti di una vita appassionata per l’arte e gli artisti che la creavano in una New York del dopoguerra dove un importante fermento artistico animava le grandi vie del jazz ed i locali con le vedettes mondiali. Aneddoti storie e curiosità raccontati dagli amici della Tana del Jazz con musiche suonate dal vivo legate dal “filrouge” dell’amore per la musica.

Intervengono: Daniele Camerlengo; Roberto Reale; Artisti Ass. “Pentacromo” (Rappr. Dott. Danilo Salvucci)

Musicisti: Francesco Pisani (double bass); Mauro Delicata (sax); Emiliano Di Zazzo (piano); Andrea Proia (drums); Romolo Feola (drums); Tiziano Matera (sax); Alberto Colantoni (drums)

Guest: Natalija Nykolayishyn (violin)

Sabato 20 Dicembre 2014
Bar Italia Jazz Club Corso Della Repubblica – Cassino (FR) ore 21:00:
Ainè

Ainé (Arnaldo Santoro) è uno dei migliori nuovi talenti della musica italiana ed unico rappresentante del contemporary r&b in Italia. Dopo una breve esperienza televisiva, Ainé si dedica completamente agli studi frequentando masterclass in Italia e soprattutto un lungo periodo a Los Angeles presso la Venice Voice Accademy dove studia con Giovanna Gattuso e Lee Curreri ( protagonista della famosa serie televisiva Famous). Nel 2012 entra a far parte del gruppo di Gegè Telesforo, partecipa all’incisione dell’album “Nu Joy” e al live tour che ha toccato i palchi dei più importanti festival jazz: UmbriaJazz, Casa del Jazz di Roma, Roccella Jazz, Ascona Jazz, Auditorium Parco della Musica Roma, BlueNoteMilano… “Last Goodbye” singolo di punta dell’album da lui interpretato, riscuote molto successo arrivando al primo posto della classifica jazz di iTunes. Ainé oggi lavora al suo primo disco da solista di prossima uscita ed é impegnato in tour in tutta Europa con la sua band, formata dalla giovane ricchezza del jazz italiano ed europeo come il trombettista Daniele Raimondi e il pianista Seby Burgio che è uno dei più quotati talenti emergenti del momento.
Line up: Ainé (vocal); Seby Burgio (piano); Giulio Scarpato (bass); Dario Panza (drums); Daniele Raimondi (trumpet).