Multe salate e telecamere contro chi abbandona rifiuti e atti di vandalismo

1 dicembre 2014 0 Di redazionecassino1

Mantenere il decoro della città, contrastando con azioni forti tutti quei comportamenti che danneggiano l’immagine di Aquino. Un impegno assunto dall’amministrazione comunale che si traduce in due modi: lotta al vandalismo e all’abbandono di rifiuti in strada. Già è stato eseguito il primo sopralluogo da parte della ditta che sta curando il progetto di videosorveglianza: presto le zone più a rischio saranno sotto controllo grazie al sistema di telecamere che il Comune ha deciso di installare. Intanto però le prime misure sono già state messe in campo.
La polizia municipale ha infatti già elevato alcune salate multe per l’abbandono di rifiuti: troppo spesso, da quando è partita la raccolta differenziata e da quando quindi sono spariti i cassonetti in strada, si assiste a veri e propri atti di inciviltà, con buste dell’immondizia che vengono gettate nei canali o ai margini delle vie, specie nelle zone di campagna e nell’area intorno al cimitero. Uno scempio a cui l’amministrazione ha deciso di dire basta adottando la linea dura: alcuni dei responsabili sono stati individuati, anche attraverso l’apertura delle buste dei rifiuti, e chiaramente multati.
“La situazione – ha spiegato il sindaco Libero Mazzaroppi – non poteva più essere tollerata. Alcune zone della nostra città erano diventate meta di persone che non hanno alcun rispetto delle regole basilari del vivere civile. Rifiuti abbandonati ovunque, sia quelli ingombranti che quelli indifferenziati: abbiamo elevato alcune multe, sperando che fungano da deterrente e che questo fenomeno venga arginato”.
L’amministrazione ricorda inoltre che per il ritiro dei rifiuti ingombranti basta rivolgersi alla ditta che gestisce il servizio di raccolta che verrà direttamente a casa a prelevarli.
L’altro problema riguarda anche gli atti di vandalismo. Il muro di recinzione del Campo sportivo solo da poco era stato completamente ripulito da graffiti vari. Ora sono già ricomparse altre scritte, tra l’altro anche offensive. Il comune è già intervenuto per rimuoverle.
“Si tratta – ha spiegato il sindaco – di situazioni e di problemi diversi che però speriamo di risolvere con il progetto di videosorveglianza che sta per partire. Le zone più a rischio saranno costantemente monitorare: i vandali e gli incivili non avranno più campo libero”.