Omicidio Palleschi, l’omicida aveva venduto ad un compro oro frammenti dei gioielli che Gilberta indossava

15 dicembre 2014 0 Di admin

Durante il proseguimento delle indagini connesse all’omicidio della professoressa Gilberta Palleschi, i carabinieri nel corso della perquisizione domiciliare eseguita a carico del Palleschi hanno rinvenuto e repertato:

– Un pantalone da uomo con macchie verosimilmente ematiche;
– Sei capi di abbigliamento intimo (mutandine) da donna;
– Due vestiti da donna;
– Due reggiseni;
– Parti di reggiseno;
– Materiale pornografico.

Sul conto di tale materiale sono in corso accertamenti tecnici.

A seguito della segnalazione da parte della titolare di alcuni “Compro Oro” siti nel sorano, che riconosceva Antonio Palleschi dalla foto apparsa su alcuni quotidiani locali, veniva accertato che lo stesso, nei giorni 5 e 6 novembre aveva venduto a due distinti punti vendita Compro Oro alcuni frammenti di bracciale, di un orecchino e parte di una collana, tutto in oro bianco.

La vendita di tali oggetti da parte del Palleschi fu pattuita per la somma complessiva di Euro 299,00.

I successivi accertamenti permettevano di stabilire che, tali frammenti, corrispondevano ai due bracciali, a uno degli orecchini nonché alla collana (tutti in oro bianco) indossati dalla Sig.ra Gilberta la mattina dell’aggressione.