Pesta il padre fino a ridurlo in fin di vita, i carabinieri denunciano 23enne di Cassino

22 dicembre 2014 0 Di admin

Ha pestato il padre fino a ridurlo in fin di vita. Protagonista della vicenda è un 23enne di Cassino che per futili motivi, dopo aver litigato con il genitore 54enne, lo ha aggredito a calci e pugni costringendolo a ricorrere alle cure mediche del Santa Scolastica. I medici, valutando le gravi condizioni dell’uomo hanno deciso di trasferirlo d’urgenza all’Umberto Primo dove resta ricoverato in prognosi riservata a causa di un voluminoso ematoma intraparenchimale. A far luce sulla vicenda sono stati i carabinieri della stazione di Cassino, comandati dal maresciallo Dell’Omo. L’attenta indagine svolta ha permesso agli uomini del colonnello Giuseppe Tuccio (nella foto a sinistra) di raccogliere gli elementi necessari per denunciare il 23enne alla procura della Repubblica per il reato di lesioni personali gravi.
Er. Amedei