Petrarcone: “Il turismo si incentiva con politiche propositive più che con quelle impositive”

Petrarcone: “Il turismo si incentiva con politiche propositive più che con quelle impositive”

6 dicembre 2014 0 Di redazionecassino1

“Valorizzare il patrimonio monumentale, archeologico, paesaggistico della città è un obiettivo ben preciso della nostra Amministrazione che ha avviato un nuovo percorso in ambito turistico attraverso una serie di progetti che mirano a fornire sempre più servizi ai visitatori che si recano a Cassino. In questa ottica la contrarietà all’istituzione dell’imposta di soggiorno non è di certo il risultato di una presa di posizione, ma è la logica conseguenza di un ragionamento che scaturisce da un confronto con gli operatori del settore turistico, a partire dagli albergatori su cui la tassa andrebbe ad incidere, e che tiene in considerazione il momento non certo felice sotto il profilo economico che il nostro Paese sta attraversando. Proprio per queste ragioni siamo dell’avviso che attualmente l’istituzione dell’imposta di soggiorno possa rappresentare un ostacolo alla crescita turistica della città. Soprattutto se si considera che analizzando i dati degli ultimi 600 comuni che hanno applicato l’imposta di soggiorno si può facilmente riscontrare che i benefici economici per l’Ente sono praticamente nulli o comunque non rispondenti alle previsioni. Lo dicevo prima: Cassino è una città a vocazione turistica e con un potenziale non totalmente espresso. Ed è proprio su questo aspetto che dobbiamo concentrarci e sul quale, a differenza di quanto fatto nel passato, stiamo lavorando sin dal giorno del nostro insediamento con risultati importanti già raggiunti. Questo per dire che per incentivare il turismo è necessario passare dalla logica impositiva a quella propositiva nella quale è il turista stesso a decidere dove preferisce spendere uno o due euro in più. In questo contesto si inserisce anche il discorso della funivia che di certo rappresenta un’attrattiva per Cassino e che contribuirebbe ad aumentare l’offerta turistica con benefici anche per il settore economico della città. La promozione del nostro territorio è la via maestra da seguire per sfruttare pienamente il potenziale turistico della città e questo è possibile creando, così come noi abbiamo fatto e continueremo a fare, una vera e propria rete con gli operatori del settore.”