Giorno: 23 gennaio 2015

23 gennaio 2015 0

Piano neve a Frosinone, il Prefetto chiama a raccolta sindaci e protezione civile

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Il Prefetto Emilia Zarrelli, questa mattina, ha riunito in prefettura i sindaci e i responsabili delle protezioni civili dei comuni della provincia di Frosinone. Un primo incontro, quello di oggi, incentrato sulle verifiche del piano neve al quale ogni comunità della provincia deve rispondere. La nevicata del 2012 fa ancora paura. E il prefetto vuole che, nel caso min cui si ripeta il fenomeno, tutto sia predisposto al meglio. “Con la criminalità ci si confronta e la si fronteggia, per le calamità spesso neanche un’ottima organizzazione non è sufficiente”. Ha detto il prefetto. “Non si è mai abbastanza preparati per precipitazioni nevose come quella del 2012, ma bisogna dare il meglio. Quando mi sono insediata il Prefetto di Roma mi disse: Emilia, in provincia di Frosinone devi stare attenta a due cose, all’ambiente e alla Saf. Oggi posso dire che, della seconda è meglio lasciar perdere, la protezione civile è un argomento su cui fare molta attenzione. Nel Lazio, il sistema è tutt’altro che un fiore all’occhiello e Frosinone non fa eccezione. C’è bisogno che tutti facciano la propria parte”.

Ermanno Amedei

23 gennaio 2015 0

Amministratori, tecnici e imprenditori a Latina indagati per il complesso di via Piave

Di admin

Quattordici persone tra amministratori pubblici locali, professionisti di Latina sono indagati per abuso d’ufficio, falso ideologico e abuso edilizio. I fatti sono riconducibili al complesso edilizio da 10 milioni di euro, realizzato in via Piave a Latina. Questa mattina il Corpo Forestale ha fatto scattatare i sigilli all’opera edile che è articolata su quattro livelli più un seminterrato ed è costituito da 23 appartamenti e locali destinati ad attività commerciale situata al piano terra.

Il permesso a costruire rilasciato dall’ufficio tecnico del comune di Latina alla Piave Costruzione srl è stato ritenuto illegittimo dall’autorità giudiziaria. Le indagini hanno permesso di far luce su irregolarità non solo sulle autorizzazioni a costruire, ma anche sulle procedure intraprese dall’amministrazione comunale che avrebbe permesso la costruzione dell’opera. Sotto accusa sembra essere stata messa l’intera variante la cui approvazione avrebbe permesso alla società edile di aumentare esponenzialmente la capacità edificatoria. Una autorizzazione approvata dalla Giunta comunale di Latina sul presupposto, non ritenuto fondato, che le modifiche apportate a tale piano particolareggiato esecutivo fossero conformi al piano regolatore generale (PRG), escludendo, in tal modo, il Consiglio Comunale (organo a cui sono attribuite le competenze per le variazioni urbanistiche), laddove le stesse, in realtà, incidevano in maniera rilevante sulla strumentazione generale (PRG).

Un percorso che ha portato ad incrementare la volumetria dai 2.900 metri cubi previsti dall’originario Piano particolareggiato ad una volumetria complessiva pari a 9.762 metri cubi.

rmd

23 gennaio 2015 0

Smottamento in via Pinchera a Cassino, zona transennata ma strada aperta

Di admin

Uno smottamento mette a rischio la viabilità in via Pinchera a Cassino. Questa mattina la piccola frana è stata segnalata dagli agenti della Polizia Stradale del distaccamento cittadino ai vigili del fuoco intervenuti per mettere in sicurezza il tratto interessato. Il punto è stato transennato e la strada ha subito un restringimento. Le cause probabilmente sono da ricercare nelle piogge che hanno interessato il cassinate nelle ore immediatamente precedenti.

Er. Amedei

Foto Alberto Ceccon

23 gennaio 2015 0

Le Confiscano l’auto e lei la distrugge, 30enne denunciata a Frosinone

Di admin

Un momento di frustrazione, sapendo di aver perso l’auto perché non è riuscita a pagare l’assicurazione, ha giocato un brutto scherzo ad una 30enne di Frosinone. Era stata fermata ad un controllo perché non aveva la copertura assicurativa, per questo gli agenti della polizia stradale l’hanno sanzionata con una multa di 848 euro oltre al sequestro amministrativo del mezzo, una Mercedes Classe A, con l’obbligo di presentare una polizza assicurativa valida per almeno sei mesi, pena la confisca del mezzo. Passato il tempo prescritto, nonostante la multa pagata, non è stat presentata l’assicurazione e, quindi, è scattata la confisca. Quando gli agenti sono andati a prenderla, l’hanno trovata completamente distrutta. Pensando di danneggiare una cosa propria, la 30enne si è accanuta contro gli interni e gli impianti elettrici rendendo l’auto inutilizzabile o quantomeno non marciante. La vettura è stata quindi portata via con il carro attrezzi e lei, oltre a vedersi portar via l’auto, ha anche rimediato una denuncia per danneggiamento.

Er. Amedei

23 gennaio 2015 0

Elicottero dell’Areonautica Militare si schianta durante l’atterraggio a Frosinone

Di admin

Incidente di volo, questa mattina all’interno dell’aeroporto militare di Frosinone. Poco prima di mezzogiorno, un elicottero TH 500B del 72° Stormo di ritorno da una missione basica, in fase di atterraggio, ha impattato al suolo con troppa forza. Sul velivolo c’era un pilota istruttore e un allievo dell’Esercito rimasti illesi, ma comunque accompagnati in ospedale. Ad evitare il peggio la prontezza dell’equipaggio nello spegnere il motore evitando così le perdite di carburante limitando il rischio di incendio. L’elicottero, purtroppo, ha riportato seri danni. Intanto L’aeronautica ha immediatamente inviato un team di esperti sul posto e costituito una commissione di sicurezza volo per verificare le dinamiche che hanno causato l’incidente.

Ermanno Amedei

23 gennaio 2015 0

Droga nascosta tra i banchi in una scuola di Sora, Nora fiuta 15 dosi

Di admin

All’interno di una scuola di Sora, giovanissimi spacciatori di droga si erano ricavati un piccolo magazzino tra i banchi accatastati sotto un ramo scale. Ha torvare il nascondiglio ci ha pensato Nora, il cane poliziotto che, questa mattina, ha partecipato ai controlli della polizia in diverse strutture scolastitche e locali frequentati da giovani del sorano. Nora ha guidato il suo operatore direttamente alle 14 dosi di hashish ed una di marijuana scombinato i piani degli studenti non certamente modello.

Er Amedei

23 gennaio 2015 0

Cassino: Continua la battaglia per la sospensione dell’IMU sui terreni agricoli

Di redazionecassino1

“Appena appresa la notizia della mancata conferma della sospensione del decreto relativo all’Imu sui terreni agricoli ci siamo attivati per ottenere innanzitutto una proroga dal momento che la scadenza per il pagamento è fissata per lunedì 26 gennaio.” A dichiararlo è stato il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, dopo l’esito dell’udienza collegiale di ieri con cui il Tar del Lazio ha di fatto annullato la sospensione del pagamento dell’Imu sui terreni agricoli. “Un provvedimento – ha continuato il sindaco – arrivato a soli 5 giorni (di cui appena due lavorativi) dalla scadenza fissata per il 26 gennaio, gettando nel caos milioni di contribuenti e migliaia di addetti ai lavori tra professionisti operatori del settore, amministratori locali, associazioni di categorie e CAF. Proprio per questo l’assessore Salera ha già provveduto a contattare tramite mail i deputati promotori della sospensione di tale imposta, invitandoli a portare avanti il proprio impegno finalizzato innanzitutto ad una proroga della scadenza. Contestualmente abbiamo contatto anche il presidente dell’Anci Nazionale, Piero Fassino, per proseguire quel percorso avviato sin dal mese di dicembre con l’obiettivo di rivedere un provvedimento che riteniamo fortemente ingiusto per i cittadini.” Ad entrare nel merito è stato proprio l’assessore ai tributi del Comune di Cassino Enzo Salera che ha aggiunto: “dopo il pronunciamento del Tar del Lazio, avvenuto nella giornata di ieri, continuiamo a portare avanti la nostra azione con iniziative, anche a livello governativo, che hanno l’obiettivo di scongiurare definitivamente l’applicazione dell’Imu sui terreni agricoli. Nonostante questo i contribuenti possono stare tranquilli perché, anche nella malaugurata ipotesi venisse confermata l’Imu sui terreni agricoli, provvederemo ad esperire tutte le azioni previste dalla legge al fine di evitare eventuali sanzioni oltre la scadenza. Un’ipotesi quest’ultima che vogliamo assolutamente evitare. Ora la battaglia si sposta sul piano politico dopo che quella giudiziaria non ha sortito gli effetti sperati. Come detto dal sindaco l’obiettivo a breve termine è quello di arrivare ad una proroga relativa alla scadenza dei termini di pagamento così come avvenuto in previsione della prima scadenza dello scorso 16 dicembre. Tuttavia il vero traguardo rimane quello di rivedere in maniera definitiva questo provvedimento. Proprio per questo mi sto attivando per realizzare un convegno nel cassinate sul tema, coinvolgendo i parlamentari del territorio e le associazioni di categoria dando seguito ai continui contatti che come Amministrazione abbiamo sia con i deputati che hanno proposto la sospensione del provvedimento sia con gli altri Comuni del comprensorio. A tal proposito tanti sono stati i sindaci che già hanno aderito a questa iniziativa. Nella giornata di oggi, infatti, Fernando Cuozzo, sindaco di Sant’Elia, Libero Mazzaroppi, sindaco di Aquino, Giuseppe Moretti, sindaco di Esperia, Sergio Messore, sindaco di Sant’Ambrogio sul Garigliano, Enzo Scittarelli, sindaco di Sant’Apollinare, ed altri hanno confermato di voler intraprendere, insieme al nostro sindaco, tutte le iniziative del caso per fare fronte comune su un tema molto sentito dai cittadini.”

23 gennaio 2015 0

Colpo di scena sul caso Arduini, tre avvisi di garanzia. Si indaga per omicidio e sequestro di persona

Di admin

Colpo di scena della Procura, ieri a Frosinone sul caso Arduini, la donna scomparsa il 19 febbraio 2007 in circostanze misteriose. La notizia che una persona fosse indagata di omicidio era già nota, ma ieri sono state tre gli avvisi di garanzia notificati ad altrettanti uomini tra i quali uno, un imprenditore 50enne, indagato per omicidio e sequestro di persona e due per favoreggiamento. L’imprenditore, tra l’altro ex compagno della donna, era già nel mirino della procura ma per il giorno della scomparsa di Marina aveva un alibi di ferro. Uno dei due indagati di favoreggiamento era proprio chi, quell’alibi, gliel’aveva fornito. Il movente sembra che la procura lo abbia trovato nei tanti soldi che la ragazza aveva dato all’uomo, di prestiti fatti a suo nome ma a sua insaputa e, probabilmente anche in altri affari poco chiari.

23 gennaio 2015 0

Auto esce di strada e si ribalta, due feriti sulla Cassino Formia

Di admin

Rocambolesco incidente stradale, questa notte, sulla superstrada Cassino Formia nel territorio di Pignataro Interamna. L’allarme è stato lanciato poco dopo le due quando alcuni automobilisti in transito hanno assistito ad una serie di piroette compiute da una utilitaria nei pressi del cantiere per la costruzione di una rotatoria. Al loro arrivo i vigili del fuoco hanno trovato il groviglio di lamiere che imprigionava i due occupanti. Si trattava di due uomini, un 41enne di Pontecorvo ed un coetaneo rumeno. Liberati a fatica da quella gabbia, i due uomini, entrambi feriti, sono stati trasportati in ospedale a Cassino in codice giallo.

Ermanno Amedei