Giorno: 25 gennaio 2015

25 gennaio 2015 0

Magazziniere della squadra del Sora trovato morto negli spogliatoi, la procura sequestra la salma

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Roberto Longo, storico massaggiatore del Sora Calcio, è stato trovato Morto negli spogliatoi della squadra di Calcio poco prima della partita dei locali con il San Cesareo, match valevole per la terza giornata di ritorno della serie D. Subito scartate qualsiasi ipotesi che ad uccidere l’uomo fosse stata un’azione violenta. Con tutta probabilità ad uccidere l’uomo è stato un malore. Le circostanze però hanno consigliato la magistratura Cassinate di disporre il sequestro della salma per effettuare ulteriori verifiche medico Legali. La partita, però, è stata rinviata.

Er. Amedei

25 gennaio 2015 0

Auto come biglie in via Ravano, dopo lo schianto, Punto carambola in stazione di servizio

Di admin

Si schiantano due auto ed una finisce in una stazione di servizio contro la vettura di una famiglia che stava facendo rifornimento. E’ accaduto oggi pomeriggio poco dopo le 19 a Pontecorvo in via Ravano Dua Fiat punto, per cause ancora al vaglio degli carabinieri, si sono scontrate violentemente ed una ha arrestato la sua corsa, dopo aver superato la siepe di una stazione di servizio, contro una terza Fiat Punto su cui viaggiava una giovane coppia e il loro figlio di sette anni. Le auto sono andate distrutte ma per fortuna i feriti, tre in tutto, seppur trasportati in ospedale a Cassino, sono stati classificati con il codice giallo, quindi di lieve entità.

Er. Amedei

25 gennaio 2015 0

Aquino: Il Pd commemora il “Giorno della Memoria”

Di redazionecassino1

Il 27 gennaio 2015 ricorre il 70° anniversario dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz (27 gennaio 1945).

Proprio questa data è stata individuata come giornata in commemorazione delle vittime della Shoah. Il “Giorno della Memoria” è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno. È stato così designato il 1º novembre 2005 dalla risoluzione 60/7 dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite del 1° novembre 2005 durante la 42ª riunione plenaria.

Anche l’Italia ha istituito, con la legge 211 del 20 luglio 2000, il “Giorno della Memoria”, per ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonchè coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati (art.1).

Non bisogna pensare alle deportazioni come una cosa astratta, lontana da noi. Le leggi razziali ed i campi di internamento hanno toccato anche la nostra provincia.

Il Circolo PD di Aquino prosegue il suo percorso nel tenere viva la Memoria, perchè queste atrocità non devono essere dimenticate o sopite dal tempo. Bisogna mantenere ben vivo il ricordo di quello che è stato, con un’attenzione particolare verso le giovani generazioni.

Possiamo essere bianchi o neri, mori i biondi, ma una cosa è certa, apparteniamo tutti alla razza umana.

Chi si abbandona al razzismo e all’odio parte sconfitto, perchè ci sarà sempre un elemento di diversificazione dal nostro prossimo, un qualcosa che ci renderà “diversi”.

Per commemorare “il Girono dell Memoria” il Circolo PD di Aquino sta organizzando una serie di eventi che si svolgeranno nella giornata del 19 febbraio 2015.

“Bisogna ricordare il Male nelle sue estreme efferatezze e conoscerlo bene anche quando si presenta in forme apparentemente innocue: quando si pensa che uno straniero, o un diverso da noi, e’ un Nemico si pongono le premesse di una catena al cui termine, scrive Levi, c’e’ il Lager, il campo di sterminio.” (Vittorio FOA)

25 gennaio 2015 0

Acqua pubblica: martedì un convegno alla Sala Restagno per fare il punto sulla L. Reg. n° 5/2014

Di redazionecassino1

“Martedì sarà l’occasione per parlare della Legge Regionale n. 5 dell’aprile 2014 e ribadire con forza il completamento dell’iter della stessa.” A dichiararlo il Sindaco del Comune di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, in merito al convegno “Acqua Pubblica nel Lazio. Dove siamo a 7 mesi dall’approvazione della legge 5/2014” che si terrà martedì 27 gennaio a partire dalle ore 17.30 presso la Sala Restagno. “Come è nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale – ha continuato il sindaco – abbiamo approvato ben 3 mozioni, tutte all’unanimità, con le quali si chiede con forza al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, all’assessore competente Refrigeri ed ai consiglieri regionali di affrontare la nuova proposta di legge all’interno del Consiglio Regionale con l’obiettivo di raggiungere l’ambizioso primato di essere la prima regione in Italia che, oltre a recepire la volontà dei cittadini espressa con il referendum del 2011, rende operativo il nuovo modello di gestione pubblica e partecipata del servizio idrico integrato. Il convegno di martedì è un ulteriore passo in tal senso e la presenza dell’Assessore Refrigeri è un segnale importante per arrivare ad una definizione dei nuovi ambiti di bacino idrografico contestualmente ad una convenzione tipo da stipulare per il processo di ripubblicizzazione. Fondamentale è, inoltre, il ruolo che sta giocando anche in seno alla Regione Lazio il coordinamento provinciale per l’acqua pubblica con cui la nostra Amministrazione sta lavorando per attuare tutte le politiche volte a riportare l’acqua ad essere un vero e proprio bene comune. Per questo anche martedì ribadiremo la necessità di arrivare al completamento dell’iter della legge 5/2014.” Ad entrare nel merito è stato l’assessore all’ambiente del Comune di Cassino Riccardo Consales che ha aggiunto: “prosegue l’azione dell’Amministrazione e dei Forum dell’acqua pubblica a sostegno della proposta di nuovi ABI, richiedendo, tra l’altro, lo stanziamento delle risorse nel fondo per la ripubblicizzazione, istituito dalla legge 5/2014. In tal senso è fondamentale che sia proprio la Giunta Regionale a promuovere questo tipo di provvedimento, avvalendosi dell’apporto dei sindaci e dei Consigli Comunali. Non ci dimentichiamo che la Legge Regionale 5 del 2014 è stata emanata recependo il referendum propositivo di cui Cassino è stato uno dei protagonisti (uno dei comuni più grandi tra i 39 firmatari e soprattutto l’unico della Provincia di Frosinone). È passato quasi un anno dall’approvazione della legge ed ora è arrivato il momento di mettere i diritti dei cittadini al centro e di approvare la definizione dei nuovi ambiti di bacino idrografico. L’acqua deve tornare ad essere un bene pubblico ed è questo quello che ribadiremo anche all’assessore Refrigeri nel convegno di martedì prossimo.”

25 gennaio 2015 0

Bretella su via Casilina sud: al via gli interventi per ripristinare la viabilità

Di redazionecassino1

“La chiusura della bretellina che collega via Casilina Sud alla superstrada Cassino – Sora si è resa necessaria a seguito di un cedimento del sottofondo stradale che ha reso impercorribile ed insicuro per le auto quel tratto di strada. I cedimenti del piano viario su quella bretella ormai sono ripetuti, questo perché evidentemente i lavori di esecuzione dell’opera, realizzata circa dieci anni fa, non sono stati effettuati in maniera ottimale, ovvero non è stata considerata la compatibilità tra la natura del terreno esistente ed il materiale utilizzato. Il servizio manutenzione è già intervenuto sul posto e non appena le condizioni climatiche lo consentiranno, all’inizio della prossima settimana, verranno effettuati gli interventi necessari a rispristinare al meglio la viabilità in modo da rendere nuovamente fruibile uno snodo fondamentale per il deflusso del traffico sia in entrata che in uscita da Cassino. Dopo di che si provvederà anche, in entrambi i sensi di marcia della bretella, a rafforzare, laddove non ritenuto idoneo, il sottofondo stradale con lavori di scarificazione, pulizia del materiale evidentemente inadeguato, ricarica con nuovo sottofondo e creazione, pertanto, di una nuova massicciata stradale adatta a ricevere il manto bituminoso finale.” È quanto emerge in una nota a firma dell’assessore alla manutenzione Antimo Pietroluongo.

25 gennaio 2015 0

Incidente all’interno del cartodromo di Arce, gravemente ferito 22enne

Di admin

Un 22enne è rimasto gravemente ferito cadendo dallo scooter nel cartodromo di Arce. L’incidente è avvenuto ieri pomeriggio poco dopo le 16 all’interno del circuito. Il giovane immediatamente soccorso è stato elitrasportato a Roma con il codice Rosso. Le sue condizioni sono gravi. Del caso se ne stanno occupando i carabinieri di Arce.