Bottino abbandonato perché troppo pesante, matasse di rame ritrovate a Latina

Bottino abbandonato perché troppo pesante, matasse di rame ritrovate a Latina

13 gennaio 2015 0 Di admin

Nella serata di ieri, gli agenti della Polizia di Stato della Questura, si sono recati presso un’azienda di Latina Scalo, per effettuare un sopralluogo a seguito di segnalazione di furto.

Arrivata sul posto, la pattuglia della Squadra Volante ha trovato ad attenderli F.A., 50 enne di Latina, responsabile dell’azienda, che li informa immediatamente di quanto accaduto: nella mattinata precedente i custodi dello stabile avevano notato che durante la notte qualcuno era entrato furtivamente nella fabbrica, facendosi strada tra le campagne retrostanti, e aveva tranciato e asportato cablaggi in rame di grossa sezione per un valore di mercato di circa 10.000 euro. Subito fuori dalla recinzione hanno trovato un accendino marca “BIC” di colore nero e una cesoia di 50 cm, materiale probabilmente utilizzato per tranciare i cavi.

Vista la disperazione del titolare dell’azienda, gli uomini della Squadra Volante subito si sono dedicati ad un accurato sopralluogo seguendo la scia lasciata dai cavi tra i rovi della vegetazione circostante. L’attenta ricerca li ha guidati in un luogo poco distante all’esterno della fabbrica, dove, tra la vegetazione

era stato ricavato uno spazio dove sono li avevano adagiati con il probabile intento di caricarli in un secondo momento visto il notevole peso degli stessi.

Gli agenti della Polizia di Stato hanno invitato il richiedente, al quale sono stati riaffidati i cavi rinvenuti, a presentare regolare denuncia presso un ufficio di Polizia.